logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 4 5 6 »

Re: liberate Tommaso
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 51812
Offline
Secondo me il silenzio stampa è più che giusto. Per preservare la famiglia di questo bambino dalla mancanza di decenza dell'assalto alla notizia a tutti i costi, tanto per cominciare.

E poi perché, come sempre, da un fatto di cronaca che lascia in silenzio sta nascendo un chiacchiericcio futile e di cattivo gusto - secondo me - nel quale l'ennesima tragedia si trasforma in un gioco di ruolo all-inclusive, comprendente l'intera Italia e nel quale chiunque si diletta a tracciare profili criminali e risolvere enigmi che anche chi di dovere fatica a sbrogliare.

A questo punto preferisco davvero stare a disquisire sulla love story del Grande Fratello, perché tanto il principio è lo stesso ma le basi - per lo meno - non coinvolgono i drammi personali di chi in questo momento sta patendo qualcosa. Che merita più rispetto e meno gossip.

Inviato: 2006/3/14 11:45
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: liberate Roberto! (spero che non abbia fatto gola a qualcuno..)
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/6/16 17:28
Da Gorizia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 287
Livello : 15; EXP : 84
HP : 0 / 371
MP : 95 / 16556
Offline
In Italia il giornalismo non ha ancora capito una cosa: la differenza tra cronaca e polizia giudiziaria.

Come già detto da qualcun altro: giusto far vedere in TV la foto del bimbo e dare la notizia del rapimento.

Sbagliato dare risalto alla fuga di notizie, condannare mediaticamente ancor prima che giuridicamente.

Le indagini le devono fare PM, organi inquirenti e avvocati della difesa, non la TV.


Mandi

Inviato: 2006/3/14 16:01
_________________
"farò una finzione,
che significherà cose grandi"
Leonardo da Vinci
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: liberate Roberto! (spero che non abbia fatto gola a qualcuno..)
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/3/30 10:36
Da Brindisi
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 289
Livello : 15; EXP : 90
HP : 0 / 372
MP : 96 / 15761
Offline
Anche secondo me la faccenda ha assunto un più cattivo profilo con le accuse rivolte al padre. Ma... se fosse stato tutto costruito per celare qualcosa di ancora più terribile avvenuto prima del fantomatico ingresso nella casa degli eventuali rapitori? Mah. Onestamente, non so cosa pensare, come tra l'altro non saprei cosa pensare delle precedenti sparizioni di bambini...

Poi,non è complicatissimo comprendere l'atteggiamento della moglie. Poichè,le statistiche lo dicono,in questi casi, il ruolo delle donne sarebbe proprio questo. Cioè quello di coprire e negare sempre e comunque persino la realtà dei fatti. Nascondere, purtroppo. E ciò non aiuta a far saltare fuori la verità, qualsiasi essa sia.


Fra.

Inviato: 2006/3/14 16:10
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: liberate Roberto! (spero che non abbia fatto gola a qualcuno..)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/24 18:34
Da alla periferia di nessun centro
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1250
Livello : 30; EXP : 70
HP : 0 / 742
MP : 416 / 34519
Offline
Citazione:

il_Lanza ha scritto:
In Italia il giornalismo non ha ancora capito una cosa: la differenza tra cronaca e polizia giudiziaria.


esiste il diritto di cronaca (che non difendo in questo caso, come gia' detto) ma esiste.

qualsiasi provvedimento ufficiale puo' essere divulgato.
e' un diritto, appunto.
abusarne e' moralmente condannabile, ma questo e' un altro discorso.


Inviato: 2006/3/14 18:37
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: liberate Roberto! (spero che non abbia fatto gola a qualcuno..)
Home away from home
Iscritto il:
2005/3/17 17:33
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Reazione a Catena
Messaggi: 1147
Livello : 29; EXP : 64
HP : 0 / 716
MP : 382 / 30364
Offline

prima di ogni cosa, naturalmente ho sbagliato il nome del bambino, intendevo Tommaso naturalmente...

Altro, vorrei precisare che fuga di notizie o no, quei file pedopornografici nei pc del padre sono stati trovati, magari non saranno centinaia, sicuramente i giornalisti hanno esagerato, ma il dato c'è.

Se qualcuno di voi vuole dare il beneficio del dubbio alla versione "..stavo preparando una denuncia..." ok, è leggittimo... ma è anche doveroso pensare che così non è.

Riguardo ai libri pericolosi o ritenuti tali... puà, io mi sono letto De Sade e l'ho trovato noioso!

I pc invece, chiusi in una cantina che sembra, questa sì, uscita da un libro di King... bo, non so...
non mi piace giudicare... e spero che non sia nulla di quanto sia facile pensare... ma liquidare tutto con un silenzio stampa mi sembra semplicistico, specie il fatto che il bambino ringraziando il cielo è ancora "vivo" e si deve trovare... che poi la stampa sia morbosa, ahimè, in questo caso è un effetto collaterale da dover subire.

L'altro punto - non gettare il mostro in prima pagina... e no! La questione che vi pongo è proprio questa: uno che si scarica certa roba è da considerarsi un mostro? O almeno un mostro potenziale?

Inviato: 2006/3/14 19:46
_________________
proprio xké non vuole la pienezza, può vivere appieno senza chiedere altro (Tao Te Ching)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: liberate Roberto! (spero che non abbia fatto gola a qualcuno..)
Home away from home
Iscritto il:
2004/7/4 16:31
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2283
Livello : 38; EXP : 88
HP : 0 / 947
MP : 761 / 42102
Offline
il problema del mostro è molto più serio mo'

ti faccio un esempio

ma se dopo tre anni di processi televisivi

con tanto di gogna mediatica

la Franzoni uscisse assolta dal processo di cogne

si farebbero gli stessi tre anni di trasmissioni in prima serata per riabilitarla????

non credo

e non credo che con i soldi si ripaghi tutto

ben venga l'infomazione

un secco NO

alla speculazione

continua

ripetuta

ossessiva

perchè il mostro

ammesso che mostro sia

non ha bisogno di spiegazioni

né di pubblicità

ma solo di giustizia

rapida, efficiente, giusta

e poi, ma solo poi

di analisi

...

i pm e i giudici sono uomini

la pressione dei media

o l'ambizione di comparire sui media

possono alterare la loro capacità di analisi

e giudizio

e, questo, in uno stato

teoricamente

ultragarantista

mi sembra assurdo


Inviato: 2006/3/14 21:22
_________________
il lupo
dalla sua grotta
di pace eterna
osserva
l'inarrestabile fluire
di vita e tempo...

http://illupocattivo.blogspot.com/
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: liberate Roberto! (spero che non abbia fatto gola a qualcuno..)
Not too shy to talk
Iscritto il:
2005/12/14 17:47
Da Cagliari
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5859
Offline
Io ricordo quando ascoltai per la prima volta la telefonata che la sig. Franzoni fece al 113 quando trovò Samuele in condizioni tragiche nel suo letto. Vi giuro che era roba da accaponare la pelle. mi scesero giù lacrimoni senza che nemmeno me ne accorgessi. Lei era DAVVERO disperata, e non poteva fingere, perchè sarebbe stata da oscar!! Anche in quella storia era facile credere e scrivere sulla pazzia di una donna... ma io credo che dopo una cosa del genere, se non sei pazza, lo diventi dopo aver visto tuo figlio ridotto così. Lei disse subito di volere un'altro figlio... e tutti a puntare il dito... invece anche la madre della mia amica che è volata in cielo troppo presto, dopo avrebbe voluto un'altra bambina...
Anche per Tommaso, è più semplice dire che il padre è un mostro.. che è sua la colpa del rapimento... ma io non ci credo. Eppoi aver visto immagini pedopornografiche da quando è un reato???? Eppoi che immaggini erano??? La stampa rende molto semplice tutto quanto.. ma poi rimpiazzare il mostro con il buon padre di famiglia è davvero molto molto difficle...
Qualcuno di voi conosce la storia di Girolimoni???

Inviato: 2006/3/16 8:34
_________________
L'amore conta....conosci un'altro modo per fregar la morte?
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: liberate Roberto! (spero che non abbia fatto gola a qualcuno..)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/24 18:34
Da alla periferia di nessun centro
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1250
Livello : 30; EXP : 70
HP : 0 / 742
MP : 416 / 34519
Offline
intervista rilasciata al corriere:

"Il papà di un bimbo rapito raccoglie materiale pedopornografico. Non è logico ipotizzare un nesso tra le due cose?
«So quello che si dice di me. Ma chi detiene un coltello non è Jack lo squartatore. Non necessariamente, almeno».
Però dopo 14 giorni, questa è l'unica scoperta di rilievo.
«Quando si è in una certa situazione, gli investigatori scavano ovunque. Ognuno ha qualcosa in casa che non dovrebbe avere».
Ne è proprio sicuro?
«Io ho scaricato quelle immagini da Internet. Ma non ho dato nulla in cambio. Tantomeno le foto dei miei figli. Solo il pensiero mi fa schifo».
Perché allora?
«Mi piacciono le ragazze giovani, non le bambine. Ma tutto questo non centra con il rapimento di mio figlio. Ora l'ho confessato anche a mia moglie, che non ne sapeva niente».
Non deve essere stato un bel quarto d'ora.
«Non è stato facile. Siamo ancora provati. Ma ci siamo avvicinati. Questa situazione ci ha portato a superare piccoli tabù, segreti. Credo che lei abbia capito. Come io ho capito quel che lei scriveva nei suoi diari».
Eccoci. Ci sono frasi su questo suo segreto?
«Macché. Quasi ogni giorno metteva nero su bianco che io sono uno stronzo, che non era contenta di me. Tutto qui».
Ne vuole parlare?
«Io e mia moglie viviamo in due mondi diversi. Vite parallele che non si incontrano. Un problema difficile da risolvere, credo comune a molti coniugi che stanno insieme da tanto tempo. Ma ora sto scoprendo di avere al mio fianco una donna che non conoscevo. Donna e madre straordinaria. Piuttosto, non vi sembra che tutto questo parlare e indagare su di me allontani l'attenzione dalla ricerca di mio figlio, che è l'unica cosa che conta?».
Risponda lei.
«Spero che questo sia un modo per distogliere l'attenzione dalle vere piste che si stanno seguendo. Se è così, va bene anche questo».
È vero che sua moglie ha segnalato ai pm una anomalia da parte sua nell'acquisto del farmaco di Tommaso?
«Sì, è vero. Ma dopo la scoperta di quei files e la vita tremenda di questi giorni, è normale che abbia sospettato di me. Credo che almeno questo si sia chiarito».
Dopo le rivelazioni sul suo conto, come è cambiata la sua vita?
«Vuole dire se mi sento completamente sputtanato? Sì, lo sono. La mia vita è distrutta, come uomo e come professionista. Ma se questo è il prezzo che devo pagare per portare a casa mio figlio, mi sta bene, lo pagherò».
La cantina di via Jacchia e del computer con i filmini è simbolo dei misteri di Paolo Onofri.
«Sono state dette molte cose non vere. Quella cantina l'ho comprata con mia moglie. Come potevo nasconderla? Con lei ci pago anche l'Ici sul modello unico. Ci va mio figlio più grande per studiare. L'avevo presa perché nella vecchia casa non avevo spazio. Un affare. Il salotto finito sui giornali è quello vecchio della casa precedente. Si è fantasticato sulle macchinine che ci sono dentro. Non sono dei bambini. È roba mia. Modelli da collezione, tutti in scala 1 a 43».
C'era anche il computer.
«Non funzionante. Vecchio, il primo dei tre che ho avuto. Lì non c'è il telefono, come facevo a collegarmi a Internet? Quel materiale l'ho scaricato da casa, molto tempo fa».
Ma è consapevole che le indagini sono concentrate su di lei?
«Lo so. E lo considero un errore. Mi pesa essere al centro dei sospetti. Sto aspettando i risultati del Ris e della Polizia postale come una liberazione. Allora, forse, si potrà cominciare a cercare altrove».
In lei si cerca il movente di un sequestro inspiegabile.
«A parte il periodo da zero a cinque anni, di cui non mi ricordo, ho scandagliato tutta la mia vita. Risultati, zero».
I libretti di risparmio dei detenuti? Il riciclaggio?
«Ridicolo. Avete mai visto il libretto di un detenuto? Somme di 25, 30 euro. Il riciclaggio manco so cosa sia».
Lei ha debiti?
«Quelli ufficiali. Sto pagando un mutuo, ho chiesto l'anticipo sul Tfr per l'apparecchio dentale di mio figlio. Non sono ricco».
Un sequestro simulato, per ricavarne soldi?
«Perfetto. Scriva: se mi dovesse arrivare del denaro, lo darei in beneficenza. Non voglio niente, voglio solo mio figlio. E giuro su Dio che non so dove andarlo a cercare».
Non le sembra strano aver totalizzato cento ore di interrogatorio?
«Mi fanno sentire in colpa, al punto che mi sento davvero in colpa. Continuo a bruciarmi il cervello, chiedendomi che cosa ho fatto. Ma non trovo niente. Mi sento un contenitore vuoto».
Qualcuno che si vuole vendicare?
«Se fosse così, con tutto quello che sto passando, l'uomo che ha fatto questo non si è già vendicato a sufficienza? Cosa vuole ancora, che mi suicidi?».
Uomo del mistero, suo figlio è ancora vivo?
«Ci spero tanto. Ma giuro che non lo so»."
--------------------------------------------------------




Inviato: 2006/3/16 10:32
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: liberate Roberto! (spero che non abbia fatto gola a qualcuno..)
Guest_
Il diritto di cronaca ha ragione di essere nella misura in cui non impedisce il normale svolgimento delle indagini e non danneggia le persone coinvolte nella vicenda.

Sarebbe opportuno, ogni tanto, tutelare i bambini, non soltanto quelli coinvolti, se ve ne sono, ma altresì quelli che, dal salotto di casa, apprendono attraverso la televilisione notizie sconcertanti.

Il diritto dic cronaca, talora, viene interpretatao come sensazionalismo fine a se stesso: il crimine, come se da solo non bastasse, deve fare "notizia" , quindi, via libera alle interpretazioni, ai giudizi, alle maldicenze.

Bunkr, tu sei un giornalista e, come tale, difendi la tua categoria; dovresti, tuttavia, ammettere che spesso manca proprio il buonsenso ed il buon gusto!

La cronaca ha riportato che il apdre del bambino, da una precedente relazione, ha avuto un altro figlio, oggi adolescente del quale è stato riportato il nome, come se non fosse già doloroso aver scoperto di essere figlio di una persona che la stampa e tutta l?italia giudica "ambigua".

Ritengo che certe vicende di cronaca meriterebbero di essere trattate diversamente dalle altre: si parla di una sparizione di un minore, quindi, non è necessario schiaffare in prima pagina l'intera vita di una famiglia(moglie e figli compresi)in virtù di un presunto coinvolgimento del padre.

La stampa deve limitarsi ad informare e dve farlo con coscienza, magari evitando di pubblicare elementic he potrebbero dar luogo ad un chiacchiericcio fastidioso e di pessimo gusto.

Detto ciò, come tutti, mi sono fatta un'idea personale: penso che certe sparizioni siano indissolubilmente legate al contesto familiare del minore. Il caso della piccola DENISE PIPITONE testimonia come difficili rapporti familiarie certe scelte compiute dagli adulti possano esser causa della scomparsa di un bambino come forma di rivalsa(naturalmente giudico in base a quanto è stato scritto da una stampa gossippara, potrei sbagliarmi clamorosamente); il caso del piccolo TOMMASO è riconducibile, in qualche modo, alla vita personale del padre, indipendentemente, forse, dal materiale rinvenuto nella cantina.
Il caso del piccolo SAMUELE di Cogne è, ancora, riconducibili alle dinamiche familiari: una depressione post parto, un raptus, qualsiasi cosa può aver spinto la madre ad uccidere il bambino.

Non voglio giudicare i genitori, non è corretto farlo e, soprattutto, non spetta alla società che, spesso, ignora o finge di ignorare i mali dell'anima. I genitori, prima di diventarlo, sono persone e, in quanto tali, possono rivelare anche lati oscuri.

Inviato: 2006/3/21 9:52
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: liberate Roberto! (spero che non abbia fatto gola a qualcuno..)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/24 18:34
Da alla periferia di nessun centro
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1250
Livello : 30; EXP : 70
HP : 0 / 742
MP : 416 / 34519
Offline
no laura, non difendo nessuna categoria: pochi post fa, infatti, ho parlato male del sensazionalismo. e ora come ora sono fortemente critico nei confronti fin un certo modo di intendere il giornalismo.

non mi piace- ed è purtroppo una moda- attaccare il giornalismo a testa bassa. tu no, fortunatamente. ma ce ne sono altri che addirittura confondono il giornalismo televisivo con quello della carta stampata, che ignorano che ci sono tante correnti, nel giornalismo, e via discorrendo.
tu no, non lo ignori, lo so.

è una questione spinosa: perchè ogni volta che hai in mano qualcosa, ti devi chiedere: ma questa è una notizia? e cioè: è di pubblico interesse? e via dicendo.

e non è una domanda facile (lascia stare che poi la risposta la forniscono i vari direttori di turno, alcuni bravi, altri no).
perchè non è: cosa è giusto che la gente sappia (il giornalista mica deve educare nessuno)
ma cosa è di pubblico interesse.
(ed è un parametro variabile, quindi la domanda te la devi porre sempre.)

pensaci. e se frequenti i tram (per dire), la risposta è drammatica.

fai una prova. vai sul corriere della sera on line (non il blogghettino di sfogo). guarda gli articolo più cliccati del mese.
fino a pochi giorni fa era lo scandalo (posso dirlo?) del prete Fedele che, pare, abbia avuto rapporti sessuali con una ex prostituta. e, in particolare, sono i contenuti delle telefonate ad essere stati cliccati di più.

a novembre era lapo elkan.

per la tv i dati non sono diversi. purtroppo.

non difendo i giornalisti. non tutti. Mica simpatizzo con quelli della padania o di libero, sai? nemmeno con mentana, se per questo. e con vespa, poi...

ma si parla sempre del giornalista cattivo: del lettore morboso mai?

Inviato: 2006/3/21 10:10
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti8171
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 28 utente(i) online (15 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 28

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 8
Ieri: 6
Totale: 5531
Ultimi: JacquelynG

Utenti Online:
Ospiti : 28
Membri : 0
Totale: 28
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it