logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 4 ... 7 »

Tenere animali domestici
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/10/25 18:30
Da Montopoli di Sabina
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 792
Livello : 25; EXP : 35
HP : 0 / 608
MP : 264 / 26797
Offline
In un altro thread ho accennato al fatto che non vorrei animali domestici. Pensandoci ho capito che il motivo principale non è tanto che mi stufo ad accudirli, che è anche vero, ma è che sono sicura che loro non siano felici e cercare di venire incontro alle loro esigenze senza riuscirci per motivi di ordine pratico fa star male anche me, e perciò, lontano dagli occhi lontano dal cuore diciamo.
Prendiamo gli uccellini in gabbia: mi meraviglio sempre del fatto che nessuno spezzi mai una lancia a loro favore. Le povere galline d'allevamento sì, ma un canarino che in natura vola in continuazione in ampi spazi e che in casa è sistemato in una gabbietta minuscola dove le ali gli si atrofizzeranno di sicuro, quello no, boh. Che mangia semi rinseccoliti anzichè cibo fresco, e al quale spesso non si danno le pietruzze che gli servono per digerire perchè neanche chi li vende a volte sa che è necessario farlo. Certe volte si vedono uccellini tenuti svegli anche la sera perchè non si mette sulla gabbia un panno per oscurarla, ed essendo loro istintivamente sensibili alla luce, continuano a muoversi quando i ritmi naturali imporrebbero loro il riposo. Per ogni uccellino acquistato un altro sarà prelevato dal suo ambiente naturale, imprigionato e venduto. Io stessa a Como ho fatto l'errore di comprare un canarino del Mozambico, che adesso vive in una gabbia enorme che sposto dal giardino alla casa a seconda della temperatura, ma mi pento amaramente appena guardo fuori dalla finestra gli altri uccellini che fanno la vita che madre natura ha scelto per loro.
I cani, si sa, starebbero fuori molto di più. In campagna molti li prendono per fare la guardia e li rinchiudono a lungo in gabbiotti di vario tipo. Ecco, questi sono esempi di come spesso gli animali assolvano ad esigenze dell'uomo ma contro le loro. Capisco benissimo che offrono tanto, affetto, compagnia, strappano sorrisi, ci mostrano un altro modo di esistere, enigmatico e affascinante, però di sottofondo, credo che prima di avere un animale ci si dovrebbe chiedere se voler loro bene è sufficiente a far avere loro un'esistenza secondo natura. Nel mio caso mi sono detta di no, non ho voglia di far giocare il gatto tutte le volte che lui vorrebbe, i lamenti del cane dei vicini tenuto a stecchetto nel gabbiotto mi fanno stringere il cuore e penso che forse cani e gatti hanno fatto male i calcoli quando hanno deciso di diventare domestici anche se per fortuna ci sono tanti casi in cui non si possono lamentare.

Inviato: 2006/3/9 9:44
_________________
Se vengono messi di fronte / due specchi, riflettendosi a vicenda, / rivelano un vuoto profondo, / rivelano un vuoto infinito. ( Kikuo Takano)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/30 17:23
Da Carpi (mo)
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 949
Livello : 27; EXP : 39
HP : 0 / 659
MP : 316 / 28845
Offline
Stavolta senza scherzare

Sono, non d'accordo, d'accordissimo con ciò che fai notare.

Io infatti ho sempre avuto, ad es. molti cani. Da piccolo quando i miei mi cercavano e non mi trovavano era perchè ero nella cuccia col mio cagnone. Ne ho sempre avuti sinchè non ho compiuto il percorso inverso di Dotterel, dalla campagna al paese. Qui non ho un gran spazio pur avendo la fortuna di abitare adiacente alla campagna. Non ho comunque uno spazio che ritengo sufficiente per un cane (a me piacciono quelli grossi) e ho preferito il gatto (animale meraviglioso dallo spirito libero ed indipendente). Ma non mi sognerei mai di costringere questo fiero animale a vivere tutta la vita tra quattro mura. Quindi egli è libero di andare e venire come vuole e così fa. Uccellini in gabbia mai presi. Insomma credo che voler bene agli animali significhi soprattutto rispettarli.

Vabbè è scritto un po' così, credo che comunque si sia capito il senso!


Inviato: 2006/3/9 10:09
_________________
Non permettere alla lingua di oltrepassare il pensiero. (Anton Checov)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/1/27 11:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 458
Livello : 19; EXP : 83
HP : 0 / 470
MP : 152 / 18997
Offline
Io invece ritengio che il problema, come tra l'altro fa notare implicitamente anche il corvo, bisognerebbe porselo PRIMA di prendere un animale. Cioè, dottorell: nulla da dire sul fatto che non vuoi prendere un cane, qualcosa da dire perchè vuoi sbarazzarti del gatto! Semplicemente pensarci prima!

D'accordissimo con te invece riguardo gli uccelli. Mi sento male a vederli in gabbia perchè QUELLO non è il loro habitat. Ed in più non li ritengo animali che si affezionano ai padroni,quindi per loro essere rinchiusi lì è solo una tortura.

I gatti. Sono animali liberi. Opportunisti, sicuramente. Ma pensare che non stiano bene non ha senso. La scodella piena e qualche carezza. In giro per casa, per un giardino o parco o anche liberi di andare per strada. Perchè non dovrebbero star bene?? Nababbi!

Ed ora i cani. Amano a tal punto il loro padrone che per loro un cambiamento di casa, anche se significa non avere più un giardino, è mille volte meno traumatico che essere lasciati all'amico perchè ha la campagna.
Il mio cane aveva un giardino immenso. Ora ha un appartamento. Lo scambio gli sta bene, purchè possa sempre dormire sul tappeto sotto il mio letto!

Lui scende da solo, perchè comunque intorno ho del verde. E poi abbaia alla porta per farsi aprire, e se non lo sentiamo va anche a disturbare il vecchio sopra che lo sente e scende a bussarci!

Da quando ero piccola non ho fatto altro che cercare una casa a cani o gatti trovati per strada. L'ultimo 3mesi fa.

Concludo: dottorell, secondo me se tu prendessi con meno problemi sta storia dei gatti ti peserebbero di meno! Descrivi un gran da fare, ma davvero sono così impegnativi?

fenice

Inviato: 2006/3/9 10:45
_________________
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Quite a regular
Iscritto il:
2006/1/4 15:54
Da provincia Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 195
Livello : 13; EXP : 0
HP : 0 / 300
MP : 65 / 12165
Offline
Concordo pienamente sul fatto che bisognerebbe sempre interpellare la propria coscienza prima di portarsi a casa un animale, qualunque.
Io pur amando gli animali, ho lottato strenuamente (fino all'anno scorso) con mia figlia per convincerla a non avere un cane. Come starebbe in un appartamento, senza giardino, con due persone che stanno mediamente fuori casa per lavoro e studio 10 ore al giorno?.. sarebbe atroce e insensato.
E' anche vero che chi salva cani o gatti in difficoltà per accudirli e donare loro amore, comunque siano le condizioni, è solo da stimare perchè poche persone hanno la voglia di sottrarsi tempo ed energie per dedicarli ad un animale.
Ciò che invece non capisco assolutamente è il senso che possa avere portarsi a casa un camaleonte, una tarantola, un iguana, un ermellino, uno scoiattolo, degli insetti stecco, un boa o anche solamente una coppia di inseparabili o un pesciolino rosso... questa è pura crudeltà e irrimediabile ignoranza.
Anche volersi liberare degli animali dopo tempo che si hanno non è un bel gesto, i cani si affezionano e soffrono, i gatti sono molto abitudinari e ne restano traumatizzati.

Amare significa desiderare il bene dell'oggetto del proprio amore, anche quando questo è un animale.

Sabbia

Inviato: 2006/3/9 11:05
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/1/27 11:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 458
Livello : 19; EXP : 83
HP : 0 / 470
MP : 152 / 18997
Offline
Sabbia concordo con te su TUTTO.
Hai detto ciò che non ho detto solo per non dilungarmi ancora di più, sopratutto circa ermellini, iguane etc..!

fenice

Inviato: 2006/3/9 11:29
_________________
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 52312
Offline
Però secondo me va fatta una distinzione. DOMESTICO non è tutto ciò che raccogli e sbatti fra le mura di casa (iguana, uccelli, conigli, scimmie, pitoni, tapiri, spaturni, elefanti, mammuth eccetera eccetera)

Domestici sono il cane e il gatto. Punto. Poi uno può anche allevare un coccodrillo o un cercopiteco, ma questo non fa di loro animali da casa e dunque è giusto dire che, in un habitat del genere, soffrono (oppure, come accadde a una tizia che aveva adottato un serpente di tre metri, ti artigliano il culo con i denti e per staccarteli di dosso devono chiamare Freddy Krueger)


Ma, come dicevo, cane e gatto (soprattutto il primo) sono ormai a tutti gli effetti animali concepiti per convivere tranquillamente con gli esseri umani. Anche perché, a ben vedere, l'alternativa alle mura domestiche non è correre tra le verdi praterie di Lady Georgie, è la strada. Con i vari annessi: morte, malattie, e se sono fortunati il canile - il che è abbastanza eloquente.

Tralasciando i gatti, che detesto e odio con tutto il cuore (se vuoi fare fuori il tuo, ci penso io: un lavoro pulito e poi versa la parcella sul mio conto in Svizzera), i cani stanno da dio con un padrone.

Poi, regà, parlamose chiaro: un cane domestico non fa un cazzo dalla mattina alla sera, non deve lavorare, dorme quanto vuole, si becca tutte le coccole che vuole, magna e beve gratis e SE DEVE PURE LAMENTA'???
Ma per piacere...

Naturalmente rinchiudere un alano alto un metro e mezzo al garrese in un monolocale per lillipuziani è crudele, per cui la scelta dell'animale va fatta cum grano salis.







Inviato: 2006/3/9 11:48
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35844
Offline
sono d'accordo con quello che dite, ma non del tutto. Nel processo di adattamento ed evoluzione, così come l'uomo, l'animale si "adatta" all'urbanizzazione. Il caso più eloquente è quello del cane e del gatto (mi ricordo quando da bambina vedevo il cartone animato de "il richiamo della foresta", dove si vedevano questi cani che accompagnavano gli uomini primitivi stringendo con loro amicizia ). Io al contrario di molti non ho mai tenuto animali fino a poco fa. Ho cominciato con il pesce rosso che ti regalavano al supermercato, ma, per quanto mi affascinano i grossi acquari con pesci colorati, non ne ho più voluti perchè morivano subito e me ne dispiacevo. Ho tenuto due cocoriti alle scuole medie..la mia prima esperienza con gli uccelli.. che è stata traumatica ! Appena presi lei ha fatto un ovetto, che ho dovuto spostare e tenere al caldo io per qualche giorno, in attesa di comprare loro la casettina (quella dove la femmina poi va a covare). Una volta completata l'operazione però, Mary (così l'avevo chiamata ) non riconosceva più il suo ovetto e l'aveva beccato. Gino (il marito) l'ha sgozzata per il misfatto. E poi siccome i cocoriti vivono solo in coppia (ed io non lo sapevo) è morto di solitudine. Sembra uno di quei titoloni di cronaca "omicidio-suicidio! beh, a parte questa storiella: cocoriti, canarini e pappagallini vari nascono in cattività, e morirebbero se lasciati andare. Uno avevo provato a tenerlo libero per casa: ma è morto in un ambiente non più rassicurante come la sua gabbietta. Un altro mi è morto perchè punto da una zanzara (mia madre gli aveva fatto la respirazione bocca a bocca con una cannuccia, ma non c'è stato niente da fare). E ora le ho detto: "mamma, basta coi canarini, non resisto a vederli morire!". La realtà è che il problema sta alla radice: non dovrebbe esistere la cattività per quegli animali che non riescono ad adattarvisi! Sinceramente sono contraria anche agli animali di razza e vi spiego perchè.
Dal veterinario dove vado di solito, ci sono per lo più cacciatori che portano i loro cani di razza a visitare. Appena compiono i due anni cominciano a stare male, ad avere reumatismi, e dopo un pò di tempo bisogna abbatterli. Questo perchè più la razza è pura (e sappiamo che gli incroci vengono "stimolati" dall'uomo) e più l'animale è debole e soffre. Non a caso i bastardini sono i più vivaci e sani. Ecco, io non sono contraria a tenere con sè nessun animale, sono contraria a questa sorta di genetica malata, alla creazione di animali "ogm". Non so se rendo il paragone. Per quanto riguarda i cani grandi non credo soffrano in appartamento, avevo sentito da un veterinario che è una diceria, che se si abituano ad uno stile di vita si accontentano della passeggiatina giornaliera. Ora come ora ho un coniglietto nano (che abbiamo trovato in giro spaurito e abbiamo adottato). Non avrei mai preso un coniglio di mio altrimenti, appunto credendolo animale d'allevamento o dedito allo stato brado. Batuffolo ha rivoluzionato la mia idea sull'animale medio . Si può dire che non sia un coniglio, ma che sia un essere umano, perchè il suo comportamento non si addice a quello dei suoi simili. Gli animali sono in grado di adattare il proprio stile di vita al nostro, e di farlo proprio, così come saremmo in grado probabilmente (se presi da piccoli, ovvio) di farlo noi in mezzo a loro. NOn la trovo una violenza nei loro confronti. Io non sono etologa e non posso azzardare che questa teoria sia applicabile a tutti gli animali, ma avevo visto un documentario sulle tigri e i monaci tibetani: affettuose come gattini .

Inviato: 2006/3/9 15:58
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36618
Offline
Sono abbastanza d'accordo con quello che avete detto e sulla distinzione fra cane, soprattutto e gatto e altri animali. Io ho sempre avuto cani e gatti, i gatti entravano e uscivano (d'inverno non uscivano praticamente mai stavano sempre sul divano), i cani li porto almeno quattro volte fuori più al parco a correre. E a volte sono loro che vanno al cancello per tornare a casa mentre io son lì che chiacchiero. Da mio nonno che stava in campagna c'era anche la capretta Stefania, che è un altro animale che instaura un bel rapporto con l'uomo.

Poi alle giostre mi comprarono due tartarughine d'acqua. Piccole, nessuno gli dava più di una settimana. Invece crescevano e cercavano in tutti i modi di uscire dalla vaschetta. Io stavo ore a fissarle, i miei credevano che le adorassi, io restavo impietrita per la pena che mi facevano. Cercavo di alleviare la loro noia facendole nuotare nella vasca e camminare sul balcone. Mi ero affezionata, ma era un amore a senso unico, perchè credo che manco sapessero che esistevo. Così dopo qualche anno di prigionia siamo riusciti a trovare una famiglia in campagna con un laghetto artificiale e le abbiamo date in adozione, sono cresciute ancora e mio padre passa a vederle a volte.

Uccellini, tartarughe, furetti, queste cose non le concepisco. Oltre tutto spesso importando questi animali mettiamo a dura prova la loro sopravvivenza nei paesi d'origine, facendo estinguere la specie, o snaturando gli equilibri qui da noi, come è successo con gli scoiattoli nostrani, schiacciati da quelli americani rossi. Perchè spesso la gente se ne libera.

E questo non si fa. Ovvio che avere una tartaruga è solo uno scazzo, se la tieni nella vaschetta. Devi solo pulire e darle da mangiare, non c'è un rapporto. Loro non sanno chi sei e se lo sapessero probabilmente ti odierebbero per cosa gli stai facendo. Ma pensarci prima?

Io curo delle colonie di gatti randagi. In casa ho portato solo quelli malati che fuori avrebbero sofferto. Gli altri stanno bene fuori, liberi. Ma non è così per i cani. Anche se non condivido il fatto di andare a comprarli. I cani si prendono in canile, ce ne sono di tutti i tipi e caratteri.

Ma un cane se trattato come è giusto che sia fa una vita splendida e riceve e da amore. Io ne ho due. Quando mi trasferirò in campagna aumenterò il branco. La mia vita è condizionata da loro, ma sono ben felice di qualche piccolo sacrificio. La mia qualità di vita migliora con i cani, e credo, anche la loro con me. Anche se vivono in un appartamento in città, è il padrone quello che fa la differenza, se se ne prende cura o meno, in campagna come in città.


Inviato: 2006/3/9 16:04
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Not too shy to talk
Iscritto il:
2005/12/14 17:47
Da Cagliari
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5925
Offline
I miei cani sono la mia vita. Dopo, naturalmente mio marito e i miei genitori. Ma Sofia è davvero il mio angelo, è una delle "persone" più speciali che io abbia attorno. I suoi "ululati "di gioia nel vedermi dopo essere sparita per 5 minuti sono coccole per l'anima. E' un sentirsi importanti come regine.. per un esserino di trekiliemezzo pieno di pelo e di gioia di vivere. Manuel ed io cerchiamo in tutti i modi di non trattarla da cane... e per non lasciarla sola mentre siamo a lavoro, la lasciamo da mia mamma, esattamente come farei se avessi un bambino. Lungi da me paragonare un cane ad un bimbo. conosco e sono consapevole della differenza, ma permettemi di dire, che entrambi hanno la stessa innocenza e sopratutto sono esseri indifesi. Il mio cane è il mio antidepressivo... portarla a passeggio e vedere la sua gioia nel riportarmi un pallina colorata mi dà un senso di serenità... è un po' come tornare indietro alle cose semplici.
il cane è un animale semplice, mangia quando ha fame... Sofia mangia se mangio io. Dorme se ha sonno. Sofia dorme se dormo io.. pennichella compresa... al mare ha imparato a tuffarsi dal materassino gonfiabile (comprato apposta per lei per portarla con me in acqua mentre faccio il bagno.. altrimenti se io entro in acqua e lei sta in spiaggia piange come una disperata..)come dice manuel.. è la mia ombra.
Ho sempre vissuto con ogni genere di animale... mai in gabbia. Ho avuto anche galline per casa.. che girovagavano nel giardino facendo inbufalire gatti e cani. Ho avuto anche una gallina morta di vecchiaia...hahaha
il rovescio della medaglia è che quando ti muore un cagnolino.... bè muore davvero uno di famiglia. A me è morto circa un anno fà Willy, il papà di Sofia... e vi giuro che mio padre CHE NON HA MAI PIANTO IN VITA SUA, ha pianto per una settimana e non c'è giorno che non nomina il "suo Willino.."
non sò immaginare la mia vita senza cani e gatti... per me sarebbe come mangiare tutto senza sale....
Eppoi Manuel ADORA portare fuori Sofia a fare pipì....sopratutto se fuori piove...e io voglio che Sofia indossi il suo capottino rosa con gli orsetti...

Inviato: 2006/3/9 17:05
_________________
L'amore conta....conosci un'altro modo per fregar la morte?
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Home away from home
Iscritto il:
2004/2/23 15:27
Da Cagliari
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1219
Livello : 30; EXP : 38
HP : 0 / 734
MP : 406 / 33774
Offline
Avete appena letto... "Lode a Sofia" è tutto vero, confermo... tranne il fatto che IO ADORO portarla a fare la pipì (non glielo metto mai il capottino nemmeno quando piove )

Inviato: 2006/3/9 17:19
_________________
Se a OzBlogOz imbocchi il vicolo giusto, puoi trovare di tutto... Di tutto di più.
(citazione di Sin City... rivisitata )
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1457202
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 43 utente(i) online (26 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 43

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 14
Ieri: 63
Totale: 5868
Ultimi: ZoeHedge10

Utenti Online:
Ospiti : 43
Membri : 0
Totale: 43
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it