logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 ... 7 8 9 (10) 11 12 13 14 »

Re: E ades la vegna bela: "dritte" per selezione d'editore (dal Rifugio degli Esordienti) - Specific
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3588
Livello : 45; EXP : 92
HP : 224 / 1123
MP : 1196 / 36998
Offline
Credo che tu abbia vagamente frainteso il mio discorso (o, più probabilmente, mi sono spiegato male ).
Chi frequenta assiduamente questo sito sa cosa ne penso della pubblicazione a pagamento: una spesa inutile.
Quindi, concordo pienamente con te quando scrivi "Troppo comodo farsi pagare X000 euro per ripagarsi le spese (e GUADAGNARCI SOPRA) e poi fregarsene altamente".

Citazione:
Io il libro di un editore lo compro se mi piace.

Che ragionamento è questo? Se tu un libro non lo conosci, come fai a dire se ti piace?
Se invii il manoscritto ad un editore di cui non sai nulla, se non che accetta in visione (gratuitamente) manoscritti inediti, come fai a sapere se ciò che pubblica ti piace?
Non prendiamoci in giro questa è la realtà: in Italia si legge poco e si scrive molto (troppo? ).
Visto che i grandi editori non accettano manoscritti in visione, gli autori emergenti vanno alla ricerca di piccole realtà (di cui spesso non hanno mai sentito neanche il nome) che si sobbarchino l'onere della scoperta di nuovi talenti.
Ma, se tu per primo non hai mai comprato nulla di qesti editori, come puoi sperare che qualcuno compri il tuo libro pubblicato dalla stessa casa editrice?

Inviato: 2006/1/23 0:45
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: "dritte" per selezione d'editore (dal Rifugio degli Esordienti) - Specific
Just popping in
Iscritto il:
2005/12/22 13:42
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 42
Livello : 5; EXP : 27
HP : 0 / 106
MP : 14 / 2602
Offline
Intendevo se leggo la trama e mi stimola a comprarlo, se vagamente conosco l'autore, se ho letto una recensione interessante ecc ecc..
Capisco il tuo discorso, ma essere costretto a comprare per essere letto... questo mi da davvero fastidio.

Per quanto riguarda il seguito... si scrive troppo si legge poco, ovviamente è vero, notizia non certo nuova.
Se un editore è in gamba dovrebbe saper scegliere e capire il valore di un libro tra il mucchio, questo intendevo.

Sinceramente quello che io credo sia la miglior cosa è autofinanziarsi il proprio volume, ma non da queste case editrice che gonfiano i prezzi per guadagnarci sopra illudendo di promuovere il libro (cosa che non faranno a saldo dovuto).
L'autofinanziamento a spesa propria, chiamiamola netta, è per me l'inzio per far conoscere il mio libro, spedendolo a giro per farlo conoscere.
Quindi se il libro vale e con una buona (troppa) dose di fortuna forse qualcuno se ne accorgera', altrimenti sarà stata una bella avventura.

Inviato: 2006/1/23 9:44
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: "dritte" per selezione d'editore (dal Rifugio degli Esordienti) - Specific
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3588
Livello : 45; EXP : 92
HP : 224 / 1123
MP : 1196 / 36998
Offline
Prima di tutto, anch'io non sono favorevole all'obbligo di acquisto per ottenere la lettura di un manoscritto.
Dico semplicemente che l'autore dovrebbe sentirsi in dovere di leggere qualcosa pubblicato dall'editore, non che quest'ultimo debba imporre l'acquisto di un libro in cambio della lettura.

Per quanto riguarda la pubblicazione a proprie spese, concordo con quanto hai detto: meglio rivolgersi ad un tipografo e poi promuoversi da soli piuttosto che spendere migliaia di euro per l'illusione di una distribuzione decente.

L'esperienza di Arzy (quella che ci sta narrando in un'altra discussione sul forum) insegna che la pubblicazione a pagamento è un pozzo senza fondo. Non basta pagare per la stampa: bisogna anche pagare per le presentazioni. Altrimenti, non vendi

Inviato: 2006/1/23 9:53
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: "dritte" per selezione d'editore (dal Rifugio degli Esordienti) - Specific
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3588
Livello : 45; EXP : 92
HP : 224 / 1123
MP : 1196 / 36998
Offline
Ci è appena giunta una precisazione da parte di Atì editore, segnalato da Arzy come casa editrice specializzata in narrativa per ragazzi:

Citazione:
Precisazione.
ATì editore di Mazzo milanese è una casa editrice specializzata in narrativa a 360°. Non si occupa solamente di narrativa per ragazzi come si legge nel seg. Vostro link.
http://www.ozoz.it/ozblogoz/modules/n ... 08&forum=11&post_id=39595

Certi vogliate precisare, Vi ringraziamo.
ATì Editore


Un'ulteriore prova della visibilità di OZoz
Ho invitato l'editore a prendere parte a questa discussione Spero accetti

Inviato: 2006/1/23 10:08
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: "dritte" per selezione d'editore (dal Rifugio degli Esordienti) - Specific
Just popping in
Iscritto il:
2005/12/22 13:42
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 42
Livello : 5; EXP : 27
HP : 0 / 106
MP : 14 / 2602
Offline
L'esperienza di Arzy (quella che ci sta narrando in un'altra discussione sul forum) insegna che la pubblicazione a pagamento è un pozzo senza fondo.
---------------------------------------------------------------

Uhhhh quando finisco racconterò pure la mia... non è per nulla invidiabile a quella di Arzy. Lasciami un po' di scaramanzia almeno fino alla data limite in cui pubblicherò in proprio. ;)

Di cotte e di crude... Pensa l'ultimo dopo due ore di combattimento ha ceduto dicendo... "Cacchio non la si riesce a fare ad un ingegnere proprio" ... parole testuali...

Ciao!

Inviato: 2006/1/23 22:02
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: "dritte" per selezione d'editore (dal Rifugio degli Esordienti) - Specific
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 176 / 884
MP : 639 / 26776
Offline
Citazione:


Precisazione.
ATì editore di Mazzo milanese è una casa editrice specializzata in narrativa a 360°. Non si occupa solamente di narrativa per ragazzi



Sono andato a verificare sul sito del Rifugio degli esordienti

Confermo che Atì editore viene indicato come specializzato in "narrativa, narrativa per ragazzi"

Già in altre occasioni ho avuto modo di evidenziare di come l'Arzhaimer nel mio caso non corre, galoppa!

Un vero e proprio abbaglio, dunque, del quale non mi resta che chiedere venia.

Dando ad Atì quel che è di Atì.




Inviato: 2006/1/23 22:47
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: "dritte" per selezione d'editore (dal Rifugio degli Esordienti) - Specific
Home away from home
Iscritto il:
2005/9/20 14:15
Da Amsterdam
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1003
Livello : 28; EXP : 3
HP : 0 / 675
MP : 334 / 16951
Offline
arzy mica ti sarai dimenticato della lista di editori che c'avevi promesso?
stiamo tutti morendo dalla voglia...(tutti sta per io&me)

cordialmente

manuel sanchez

Inviato: 2006/1/24 2:50
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


E ades la vegna bela: "dritte" di selezione editori assunte da Ozzyoz
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 176 / 884
MP : 639 / 26776
Offline
Citazione:

Sanchez ha scritto:
arzy mica ti sarai dimenticato della lista di editori che c'avevi promesso?
stiamo tutti morendo dalla voglia...(tutti sta per io&me)




Ecchime, omo de poca fede et redoctissima pasiensa.

Sempre in materia di selezione e strategia di individuazione editore ai quali sottoporre la mia proposta di manoscritto

Dopo aver esaminato le dritte reperite sul sito “Danae/Rifugio degli esordienti” limitatamente agli editori che, per loro dichiarazione, non richiederebbero contributi

Veniamo agli editori che troviamo qui in ozzyoz alla voce “A.A.A. editore cercasi”

Se andate a vedere sono 11 e, direi, tutti o quasi tutti di “peso” considerevole.

Bene, come vi ho detto a luglio scorso ho spedito 78 proposte di pubblicazione ad altrettante case editrici

Per la precisazione ho inviato a 74 editori una lettera con allegata sinossi rigidamente contenuta in una pagina [ consiglio utile letto sempre nel sito “Rifugio degli esordienti” ].

A 4 editori, invece, ho inviato il manoscritto per intero in via diretta.

Di questi 4 ben 3 li ho selezionati confidando nel fatto che attribuisco grande credibilità a ozzyoz e alle indicazioni trovate nel sitone nostro.

Allora,
posto che a questo punto entriamo nell’assolutamente opinabile
che ogni scelta è basata non su fatti oggettivi
ma sul mio “sentire” assolutamente personale

ho scelto
Adelphi
perché la considero casa editrice di grande autorevolezza, attenta alla letteratura, alla narrativa internazionale, alla narrativa (anche giovane) addirittura diciamo “dei territori”.

E’ andata male

Peccato

In breve (dopo un paio di mesi, se non ricordo male), una stringata mail mi comunicò che l’affare non si sarebbe fatto

Niente di male, peccato solo non avere nessuna indicazione per capire il perché (anche in funzione di eventuali revisioni)

Ho scelto
Fernandel
Per simpatia verso la giovane casa editrice rivierasca della quale, lo confesso, ho letto molto poco anche per difficoltà di reperirne i titoli nelle librerie della mia zona e per scarsa visibilità (fatto assolutamente opinabile) riscontrata presso gli scaffali delle librerie che occasionalmente frequento a Milano, Parma, Bologna..

Come indicato nella pagina che si trova in ozzyoz, considerato che a mio parere il mio manoscritto non è del genere poetico, giallo, noir, fantasy, fantascienza, ho motivato perché lo ritenevo adatto alle loro linee editoriali.

Probabilmente loro non erano d’accordo.

Come avverte la pagina già citata di regola rispondono nel giro di 2 o 3 mesi.

Ma ad oggi di mesi ne sono passati 6 e tutto tace.

Ho scelto
Sironi
Perché conosco le pubblicazioni dell’editore, perché non è troppo lontano dal mio angolo di mondo, perché così è per me.

Avverte la pagina di guida che dopo 8 o 9 mesi dall’invio bisogna considerare letto il manoscritto inviato.

Non sono ancora passati, tutti quei mesi, e la speranza è l’ultima a morire.

Non ho scelto
LaTerza
Perché mi pare interessata a produzioni diverse rispetto alla mia opera (diciamo una produzione più scolastica o storica più che dedicata alla narrativa).

Ho scelto
Ugo Mursia
Perché leggevo i suoi libri fin da quando ero un bambino. Letteratura per ragazzi, certo, poi tutto il genere fantascienza. Sarebbe per me motivo di grande orgoglio, essere individuato come pubblicabile da Mursia.
Ho seguito le istruzioni, cioè ho inviato l’indice del mio manoscritto e un capitolo in esame.
Non saprei come definire la gratificazione quando l’editore mi ha scritto chiedendo l’invio del manoscritto per intero.
Da allora aspetto pregando.
Pregando
In cinese
In armeno
In tutte le lingue
Che volete
In ginocchio
Strisciando
Disponibile ad ogni
Umiliazione
Senza ritegno alcuno
Pregando e
Sperando ma
Chi vive
Sperando


Non ho scelto
Minimum fax
Perché tanto la sua programmazione è già definita fino a tutto il 2007 e quindi c’è sempre tempo. Eppoi … non mi piace la grafica dei loro libri.

Tempo per una seconda fase
Quando appunto sulla base delle osservazioni raccolte nella prima fase sottoponessi a revisione il manoscritto ed iniziassi una nuova fase di invii.

Per quella fase mi sono tenuto alcuni “pezzi da novanta” (tali per mio insindacabile e opinabile giudizio).

Ovvero Marsilio, Meridiano Zero, Einaudi (che peraltro ha una linea grafica non proprio in linea con i miei gusti), Scipioni editori.

Escluso infine
Edizioni Non Deperibili
perché dichiara di non cercare manoscitti chiusi in un cassetto ma lancia una sfida agli scrittori che non rientra attualmente nei miei obiettivi.

Fine racconto della selezione avvenuta in base alle indicazioni reperite in Ozzyoz.

Bye, bye, to the next one.





Inviato: 2006/1/24 18:17
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: "dritte" di selezione editori assunte da Ozzyoz
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 23910
Offline
Arzy ti rinnovo l' in bocca al lupo.

Ciò che trovo sconfortante è che le case editrici che rifiutano non spiegano il motivo, tranne rari casi. Così fanno rimanere quell'atroce dubbio, magari non l'hanno neanche letto, in realtà è un capolavoro... ma a parte le esagerazioni sarebbe davvero utile per chi si propone, sapere se il proprio lavoro fa schifo, se è banale, se è incoerente, se la trama è assurda, se qualcosa che si salva c'è. In "On Writing" Stephen King racconta che quando inviava racconti alle varie riviste, il primo rifiuto su cui l'editore aveva scritto qualche appunto, lo attaccò al muro.
Lo so che neanche hanno il tempo per leggerli tutti i manoscritti che arrivano, però sarebbe bello.
E poi volevo chiederti, perchè non hai provato anche con le agenzie?
Ricordo che su ozoz si parlò della Nabu che non chiedeva tasse di lettura e di un'altra di cui però non s'era fatto il nome.


Inviato: 2006/1/24 19:59
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: "dritte" di selezione editori assunte da Ozzyoz
Home away from home
Iscritto il:
2005/9/20 14:15
Da Amsterdam
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1003
Livello : 28; EXP : 3
HP : 0 / 675
MP : 334 / 16951
Offline
be' anch'io la prima lettera di rifiuto ce l'ho attaccata al muro...e non ho letto on writing...casa editrice stampa alternativa.

caro arzy prima di tutto grazie tante per la lista di case editrici "pesanti" e "serie".
secondo credo che inviero' a tappeto il mio romanzo da domani.
ho trovato chi mi fa delle fotocopie...eemmhh...aumma aumma e quindi i costi di "produzione" saranno parzialmente abbattuti.

e' bello pero' spedire manoscritti. non credi? ero cosi' fremente nell'attendere una risposta che quando finalmente giunse la lettera di diniego per me fu un vero e forte colpo al cuore.
significava che c'ero. che m'ero sul serio messo in testa di scrivere e - anche se in maniera approssimativa - questo significava gia' molto.
dopo dieci anni sono ancora qui, e credo di averlo terminato finalmente questo figlio di puttana e sono contento, piu' per la conclusione di un progetto che per l'opera in se che comunque mi aggrada.

perche' sai penso sempre che avrei potuto scrivere qualcosa di meglio. qualcosa di piu' brillante. la frase giusta e compagnia. ma andando avanti cosi' il romanzo non l'avrei terminato mai.

e allora si', da domani lo inviero' a tambur battente, che non ha ancora un nome, alle case editrici a cui affido il sogno e la speranza di diventare una persona che ha saputo raccontare una storia.

per curiosita' i tre titoli che ho in mente sono:
a) cattivo, praticamente un angelo.
b) milioni di stelle morte, anche.
c) e nient’altro attorno che paradiso.

tu quale sceglieresti?

cordialmente

manuel sanchez

Inviato: 2006/1/25 14:59
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1916122
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 23 utente(i) online (17 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 23

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 19
Ieri: 38
Totale: 5160
Ultimi: DBabbidge

Utenti Online:
Ospiti : 23
Membri : 0
Totale: 23
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2013 OZoz.it - P.I. 02878050737