logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 4 5 ... 14 »

Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Not too shy to talk
Iscritto il:
2005/2/12 8:12
Da Roma.
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 66
Livello : 7; EXP : 2
HP : 0 / 150
MP : 22 / 5479
Offline
Ohibò!
Chi non muore si rivede (parlo a me stesso, ovviamente )!

Dopo mesi e mesi interminabili d'assenza (motivata, molto motivata...), qualche giorno fa
dovendo preparare un primo book con rassegna stampa, articoli recensioni pubblicità e quant'altro uscito su Azimut, faccio una ricerchina su internet e che ti trovo?
Lo squisitissimo amico Solaris che parla di Azimut...
Una grande gioia! Grazie...

Ma ora, bando ai sentimentalismi e... una prima riflessione.
Arzy, hai ragione, è vero: dal sito non traspare la linea editoriale. Per due motivi: intanto perchè il grafico, per un problema di database o non so cosa, non è riuscito ad inserire la pagine con tutte le nostre collane, e la spiegazione. In secondo luogo perchè, come ebbi modo di dire, non vogliamo creare direttrici editoriali troppo specifiche.
Non lo vogliamo, per scongiurare l'eventualità che prima o poi ci capiti sotto mano u capolavoro "non collocabile"... e
non possiamo, dato che la distribuzione -nel caso di un giovane editore, sconsiglia la frammentazione editoriale in più collane.

E perciò, Azimut ha FACIES che come recita (-erebbe ) la dicitura è "Collana di narrativa, italiana e straniera, riservata agli esponenti del panorama letterario contemporaneo. Facies è la frontalità della visione, propria del proversus contro il versus, il rivolgersi della scrittura, il suo avvolgersi in cui il volto, il visibile, scompare, ricompare e riscompare."

E ha anche Ex-aggero: "La fucina, dove materiale prezioso si forgia in chicchi di libri. Exaggero, è quel materiale prezioso, scavato a fondo. E molto di più. È l’uscire dai confini, anche, quelli soliti. La non-convenzione."

Ad ogni modo... vederci inseriti in una ipotetica seconda fascia di scelta... davvero, è qualcosa che riempie di gioia, una forte testimonianza, dato che siamo perfettamnte consapevoli della nostra piccola età.

Grazie.


Inviato: 2005/7/31 10:47
_________________
Azimut, are you... READ?

www.azimutlibri.com
blog! www.azimutlibri.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Not too shy to talk
Iscritto il:
2005/2/12 8:12
Da Roma.
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 66
Livello : 7; EXP : 2
HP : 0 / 150
MP : 22 / 5479
Offline
Ehi, ma io proprio non sono capace di fare inteventi brevi, eh? Vabbeh.

Comunque riflettevo ancora, e sorridevo, per la difficoltà del mestiere che mi sono scelto, e sulla mancanza di certezze...
Perchè? Perchè, beh... in questi tre mesi in cui Azimut è nata, cresciuta, ha pubblicato, è stata distribuita in tutta Roma, ha avuto recensioni e apprezzamenti... in tutto questo periodo il nostro piccolo "successo" (com'è anche inevitabile che sia) è stato dato in grande parte dalla veste grafica, dall'impatto estetico che i libri suscitavano (poi, insomma, spero che qualcuno apprezzi pure l'interno! ).
Ma ora, insomma, leggo Arzy, e forse mi viene qualche dubbio... O comuqnue, uno spunto per pensare, e aprofondire, e insomma
crescere. E questo, è molto, molto bello.

Inviato: 2005/7/31 10:52
_________________
Azimut, are you... READ?

www.azimutlibri.com
blog! www.azimutlibri.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 35216
Offline
Riporto il testo della lettera datata 2 agosto e pervenuta oggi, tassa a carico della Giunti ... anzi, della GIUNTI EDITORE

nientepòpòdimenochè la GIUNTI EDITORI

quella che è grande, è bella, è la

G

I

U

N

T

I

EDITORE

prisencolinensinainciùsol, all right!!!

"Gentile Sig. Arzani,
la ringraziamo per l'attenzione dedicata alla nostra casa editrice ... (omissis) ...

Tuttavia siamo spiacenti di comunicarle che, il piano editoriale, non prevede nuovi inserimenti riguardanti la narrativa italiana.

Cordiali saluti.

Rosaria Scaletti, Segreteria di direzione editoriale ( )"


Che dire?

oh, parbleu!!!










Inviato: 2005/8/4 20:40
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


E ades la vegna bela: son tre giovani editor che han contattato il nostro autor
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 35216
Offline
In procinto di andare in panciolle in riva al mio fiume nella vecchia dacia, faccio il punto della situazione.

Sono ormai 20 giorni che sono partite le prime lettere.

78 lettere di cui 74 con sola sinossi e 4 con allegato l’intero manoscritto.

Primo impatto: le case editrici esistono e [alcune] cortesemente rispondono, instaurano un dialogo con l’autore (che sono poi io).

Nei miei programmi e nelle mie rosee aspettative mi aspettavo più o meno 20 contatti con richiesta di invio del manoscritto.

Di questi 20 mi aspetto che 5 chiedano poi un contributo per la stampa.

Come ho già detto se il contributo fosse richiesto da una grande casa editrice (quindi con determinate garanzie di supporti adeguati) non posso escludere di accendere un mutuo bancario.

Il fatto mi sembra comunque molto improbabile.

Se la richiesta fosse da parte di una casa editrice media io non sono in assoluto contrario all’ipotesi di aprire un’impresa comune ma vorrei vedere nero su bianco quanto davvero impegna e spende l’editore.
Di solito, a quanto mi è dato conoscere, vengono offerti servizi piuttosto … fumosi e in realtà la stragrande maggioranza dei costi viene caricata sull’autore.
A questo punto il discorso si chiuderebbe.

Dunque, tolti i 5 che chiederanno contributi, mi aspetto che altri 5, lette le prime pagine del manoscritto, diano al massimo una risposta di cortesia.

Ne resterebbero, nei miei programmi, 10 case editrici.

Di queste 10 mi aspetto che i rispettivi comitati di lettura leggano tutti il manoscritto per intero.

4 mi ringrazieranno ma evidenzieranno che il romanzo, pure interessante, non rientra nelle loro linee editoriali.

Altre 4 diranno la stessa cosa articolando però in modo piuttosto diffuso il giudizio e dando qualche suggerimento.

Ne resteranno [nei miei sogni] 2.

Per ora …

Assoluto silenzio dalle 4 case editrici selezionate con invio immediato del manoscritto per intero (l’attesa è di avere risposte verso Natale).

Dalle 74 case editrici con invio di lettera e sinossi, invece,

GIUNTI EDITORE di Firenze, come ho evidenziato, allo stato non è interessato a nuove opere di narrativa italiana.

PIERO ALDO VOLA EDITORE di Roma, invece, è stato tanto cortese da comunicarmi che si occupa solo di editoria di servizio e non quindi di narrativa.

ART EDIZIONI di Torino, come ho già evidenziato, mi invita ad inviare il dattiloscritto ma, dall’esame più approfondito del loro catalogo, l’orientamento all’editoria favolistica e per ragazzi non mi pare in linea con il mio romanzo.

Insomma, 4 più 74 meno 3, restano per ora 75 potenziali editori al momento … silenti.

Salvo 3.

Ebbene sì.

Nella calura estiva 3 editori 3 anziché starsene al mare ad arrostir le chiappe chiare mi hanno scritto ringraziandomi per essermi rivolto a loro ed invitandomi, se sono disponibile ed interessato, ad inviargli il manoscritto in forma cartacea (2 editori) o addirittura elettronica (quindi, senza spese, fattore non irrilevante).

Il primo, da Bari, avvertendomi che comunque dal momento dell’arrivo del manoscritto dovrò attendere almeno 2 mesi per avere un primo giudizio e precisando che in ogni caso il romanzo non deve essere inferiore alle 150mila battute.

Il secondo, da Roma, giovane editore ma già con diffusione nazionale ed alcuni titoli di grande successo, molto attento all’editoria giovanilistica, avvertendomi che l’attesa per il primo giudizio non sarà inferiore ai 4 mesi.

Il terzo, ancora da Roma, che, con grande correttezza, evidenzia una distribuzione per ora contenuta (pur dettagliando i propri progetti di graduale espansione mirata) e soprattutto programmi editoriali già definiti fino a tutto il 2006 ma che comunque sa mettersi in gioco anche sul piano personale e mostra grande entusiasmo oltreché professionalità, riuscendo a trattare l’autore (sempre io) con familiarità amicale (fattore che non guasta e risulta di grande gradimento, a prescindere dal risultato del confronto letterario).

E, dopo l’estate, se ne riparlerà.

Intanto, riassumendo.

78 case editrici contattate.

20 risposte attese.

In 20 giorni 6 risposte ricevute.

3 negative. 3 di apertura ed eventuale disponibilità al successivo confronto.

Non male, per ora.




Inviato: 2005/8/5 13:32
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


E ades la vegna bela: soppresso le train che portava l'autor da princess Shelly
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 35216
Offline
Piccolo aggiornamento.

La busta inviata a FILELFO Editrice è ritornata da Ancona, il destinatario si è trasferito (magari nella via a fianco, come è capitato a me due anni orsono) e per le poste è diventato uccell di bosco.

Peccato.

Metti che si stabilisse un contatto.

Già avevo progettato, un viaggio fino ad Ancona, a vedere il faro e, all'ombra del faro ... ... [non me ne voglia King Eagle Ryder] ... princess Shelly con i suoi rossi capelli

e a poca distanza poi un pò più giù fino a Tolentino, da fabrizio

lo ricordate?

Il buon vecchio fabrizio b. dove b., data la ben nota irosità, forse stava per BracciodiFerro, fabrizio popeye

eppoi ancora un pò più giù a salutare il giovine maxy xamav, G.H., giovin homo [ti devo un commento, lo so, ma non mi funziona jumpy, puoi perdonarmi?]

e al ritorno passare per Florence, salutare Sol e matemati

a Bologna un incontro con nukes

a Modena un invito al corvaccio nostro

ed infine, spossato, a casa.

Invece nulla di tutto ciò.

L'editore si è trasferito.

Il mio romanzo non vedrà la luce cullato dalle dolci onde del mare adriatico.

Princess Shelly adieu (pur le moment).


Inviato: 2005/8/5 22:17
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: soppresso le train che portava l'autor da princess Shelly
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3649
Livello : 46; EXP : 20
HP : 226 / 1130
MP : 1216 / 48012
Offline
Com'è questa storia che a Taranto verresti solo per ricevere asilo politico?
Arrivi fino ad ancora e non scendi di qualche altro centinaio di chilometri?

Intanto, complimenti per i tuoi primi rifiuti (sai che li festeggio sempre insieme agli Ozoziani D.O.C.)

E in bocca al lupo con gli altri

Inviato: 2005/8/6 0:13
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


E ades la vegna bela: qui si torna dal solleon e si brinda a gogò, caro Maurioz
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 35216
Offline
Rientro dalle ferie (parbleu!) e che ti trovo nella cassetta della posta o in e-mail?

Allora, avevamo detto, nel corso di luglio: 4 copie del manoscritto spedite ad altrettanti editori, 74 lettere con sinossi ad altri altrettanti editori.

A 50 giorni circa dall’inizio dell’avventura, sono 4 le buste ritornate per indirizzo sconosciuto o trasferimento della casa editrice: Filelfo di Ancona, Era Nuova di Corgano (PG), Loggia de’ Lanzi di Firenze, Compagnia dei Librai di Genova.

Considerazioni utili per tutti: gli indirizzi delle Case Editrici li avevo selezionati nell’elenco proposto dal sito del “Rifugio degli esordienti”.

Ebbene, un margine di 4 trasferiti su 74 sembra fisiologico e va ad onore e merito dell’accuratezza informativa del sito citato.

Il “metodo”, dunque, è giusto.

Come devo citare, a questo proposito, un’indicazione a suo tempo data in qualche thread da Imbrattacarte: andrebbero visitati a priori i siti delle case editrici selezionate per capirne la produzione e non sarebbe male anche qualche visita direttamente nelle librerie sempre per visionare i libri pubblicati.

Anche perché negli elenchi generali degli indirizzi delle case editrici (come appunto quello del “Rifugio”) vengono indicati i generi ma spesso in modo piuttosto generico tipo, ad esempio, “narrativa”, indicazione che dice moltissimo e nulla.

Questo passaggio porterebbe a qualche eliminazione a priori però richiede più tempo di quanto io non abbia dedicato a questa fase preliminare.

Avrei comunque evitato di scrivere a Piero Aldo Vola di Roma, Art Edizioni di Torino, RCS libri di Firenze che, appunto, molto gentilmente, mi hanno scritto ringraziandomi per averli contattati ma hanno evidenziato di occuparsi di settori diversi (nel caso della RCS, addirittura, suggerendomi alcune case editrici interessate invece alla narrativa).

Diverso invece il discorso della Editrice Nuovi Autori di Milano che, esplicitamente ma anche con molta trasparenza, mi offre tre servizi: a) la lettura gratuita del manoscritto con tanto di parere ed editing, b) un contratto editoriale per la stampa, c) una distribuzione concertata e concordata.

Il settore è quello della pubblicazione a pagamento ma quel che ho gradito è la trasparenza del rapporto prospettato.

Se mai decidessi che assolutamente voglio pubblicare a qualunque costo sicuramente terrò conto di un presentarsi da parte dell’editrice Nuovi Autori che sembra professionale (ovviamente il giudizio definitivo potrebbe essere dato solo dopo ulteriori verifiche del percorso proposto).

Arriviamo poi alle richieste di spedizione del manoscritto.

Sono state 3 le case editrici che, prima del ferragosto, mi hanno contattato dichiarandosi … “incuriosite” dalla sinossi invitandomi di conseguenza a spedire l’intera opera.

A queste 3 sabato scorso si è aggiunta una casa editrice di Firenze.

Come dire: contattare molte case editrici o condurre una selezione a priori particolarmente dettagliata?

Sinceramente: delle 4 case editrici che mi hanno contattato io ne avrei selezionate 2.

Quindi: più si scrive più si rischia di intoppare in case editrici che hanno cambiato indirizzo.

Ma meno si scrive e meno opportunità si creano.

Morale: fare moltissima attenzione alla sinossi che si scrive, su quella ci si gioca tutto o quasi.

Ultimissima, per ora.

Accolgo l’invito di Maurizio a brindare per ogni rifiuto.

E dunque brindiamo ad ADELPHI, quella che consideravo un portaerei della mia flotta (di case editrici selezionate) e che, con grande cortesia, mi ha comunicato di navigare verso altri lidi.

Come del resto era già successo con Giunti di Firenze.

Nonostante entrambe si occupino di narrativa (per cui in qualche modo sono entrate –negativamente- nel merito del giudizio del manoscritto).

Riassumendo:
· 78 case editrici contattate
· 4 “colpi a vuoto” per trasferimento delle stesse
· 3 cortesi risposte negative per specializzazione estranee alla narrativa
· 1 cortese risposta di disponibilità che porterebbe a pubblicazione con condivisione economica;
· 4 dichiarazioni di “curiosità” con invito a spedire il manoscritto per intero;
· 2 cortesi risposte da festeggiare in quanto negative nel merito.

Dunque, in concreto, 10 risposte nel giro di 50 giorni circa con ferragosto di mezzo.

Restano 66 case editrici per ora assolutamente silenti.

E qui mi sa che ci sarà molto ancora da brindare.







Inviato: 2005/8/29 17:24
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: qui si torna dal solleon e si brinda a gogò, caro Maurioz
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/24 18:34
Da alla periferia di nessun centro
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1250
Livello : 30; EXP : 70
HP : 0 / 742
MP : 416 / 29850
Offline
grazie arzy

il tuo reportage in diretta- o quasi- è molto
ma molto utile per capire come funzionano certi meccanismi
(perchè, che ci piaccia o no, sono meccanismi)

mi unisco al brindisi



(certo, tre birrozzi tutti d'un fiato... )

a presto

Inviato: 2005/8/29 17:41
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: qui si torna dal solleon e si brinda a gogò, caro Maurioz
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 35216
Offline
sono solo meccanismi

certo, bunkr, proprio così

il punto è che più li conosci meglio ti muovi e magari qualche speranza in più prende forma

meccanismi: come identificare bene l'editore al quale ti riferisci

ovviamente in rapporto al tipo di romanzo che hai realizzato

per esempio: il mio romanzo non ha un contenuto "storico", non fa riferimento all'epoca romana, non si cala negli anni bui del medioevo, non passa dal contado attraverso il suburbium per arrivare alla coorte della signoria

dunque il fatto che mi sia arrivata una gentilissima lettera dalle edizioni PIEMME con la specifica che comunque le proposte già selezionate garantiscono la loro programmazione per i prossimi anni, non può stupirmi per nulla

inevitabile

già messo in conto [anche se comunque avevo spedito lettera e sinossi all'insegna del non si sa mai]

e la giostra prosegue nei suoi giri tranquilla e beata.

[stavolta non si brinda, non si tratta di insuccesso ma di tutto come da logica prevedibile, in questo caso]


Inviato: 2005/9/2 21:01
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela: qui si torna dal solleon e si brinda a gogò, caro Maurioz
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/24 18:34
Da alla periferia di nessun centro
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1250
Livello : 30; EXP : 70
HP : 0 / 742
MP : 416 / 29850
Offline
spero che tu non ti sia offeso
non era mia intenzione.



li ho chiamati meccanismi, ma non era certo per gettar polvere su ciò che stai facendo. Capire

cosa mandare
a chi
e come contattare questo (questi) chi
(e magari intuire anche quando mandare il proprio parto, capire/intuire se quella casa editrice è pronta per degli esordienti o quasi)

è importante. inevitabile e necessario, se si vuol pubblicare. Quindi ribadisco: il tuo "diario di bordo" è estremamente utile. e non c'è ironia in ciò che dico.

una cosa non capisco, ed è un limite, perchè non mi riesce di formulare una domanda adeguata, chiara, inequivocabile. (esula un po', credo, dalla tua esperienza diretta e attuale, ma potrei sbagliarmi)

ci provo. se non riesco raccontate ai miei nipoti che almeno ci ho provato, a farla, 'sta cazza di domanda.
(che poi, dopo 'sta premessa, sembra la domanda del secolo, invece...)

quando dici: "dunque il fatto che mi sia arrivata una gentilissima lettera dalle edizioni PIEMME con la specifica che comunque le proposte già selezionate garantiscono la loro programmazione per i prossimi anni, non può stupirmi per nulla

inevitabile

già messo in conto"

i prossimi anni?

ok, mica mi aspettavo che facessero progammazioni mensili, ma anni
strano che non abbiano detto eoni, se tanto mi dà tanto.

ma è dato sapere su quante opere di esordienti metterà sul mercato la piemme, in questi ANNI?

io ancora questa ricerca non l'ho fatta- chissà se potrò farla- ma qualcuno sa quanti esordienti vengono pubblicati annualmente dall'editoria italiana?

e, altro aspetto, nuovi titoli?

se qualcuno già lo sa, alzi il dito: lo ascolterò rapito.

grazie.

ps: sono offeso a morte che nei tuoi progetti sognati, putroppo sfumati , passando da firenze avresti salutato sol e mati (doveroso)

ma già che c'eri

potevi includere anche me

Inviato: 2005/9/2 23:46
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti105
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 58 utente(i) online (40 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 58

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 1
Ieri: 2
Totale: 5336
Ultimi: Elios68

Utenti Online:
Ospiti : 58
Membri : 0
Totale: 58
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it - P.I. 02878050737