logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 4 ... 14 »

E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 34594
Offline
Dunque ci siamo, il dado è tratto.
Pardon, trattasi del dattiloscritto.
Dunque è tratto il dattiloscritto.
Devo sperticarmi in ringraziamenti.
In un thread ci si interrogava su quanto avesse significato, per noi, ozzyoz.
Non ho risposto.
Rispondono i fatti.
Dopo molti anni in altre faccende affaccendato, credo di aver pensato di riprendere la penna in mano sul finire del 2002.
A dicembre 2003 ho avuto l’ozzozzaggio, l’atterraggio in ozzyozland.
Qui ho trovato gli stimoli per esternarmi, per pubblicare, confrontarmi, disquisire, migliorare, imparare (grazie princess shelly, matemati, arcimengo, fabrizio, lamù, principe, fiorderica, G, solaris, LucaBaldelli, Autie, xamav e tutti gli altri di quella primavera 2004).
Infine sono tornato a scrivere sempre più … “professionalmente”.

Grazie ozzyoz.

Lasciamo stare il tema poesie: quello è un sentiero che procede per conto suo, in un thread dove si parla del libro poetico (per ora) non ancora nato ma in uno stadio avanzato di confezionamento.

Parliamo invece di un thread nel quale Remo Bassini / Luca Baldelli ebbe la curiosità di chiedersi che fine mai poteva fare un manoscritto inedito sepolto nella cassa con il suo autore defunto.
Dal suo spunto è nata prima l’idea, poi le tre paginette di bozza, ed era la primavera del 2004.
Grazie Remo.
Tre pagine che, dopo una breve sedimentazione, tra giugno 2004 e febbraio 2005 sono diventate 159 facciate, 5 sezioni, 25 capitoli, un lungo viaggio nel Regno dei Cieli dove vivono le speranze di noi autori di [appunto] belle speranze.

Insomma, il manoscritto ha preso il volo.

E’ stato scritto, assemblato, riletto, ricorretto, confrontato, stampato.
Grazie in specie a dotterel, autie, shelly, ranny per averlo letto e in qualche caso stroncato.

Seguendo i consigli di Imbrattacarte (grazie) ho selezionato case editrici in base ai criteri suggeriti, ho predisposto la lettera di trasmissione, la sinossi in una pagina una, aggiunto l’indice per capitoli e sottosezioni, ho rilegato il tutto.

Spedito.

74 lettere ad altrettanti editori (rendendomi disponibile, su richiesta, all’invio dell’intero dattiloscritto) dopo aver verificato e selezionato:
· in base alle collane aperte
· in base ai generi in genere pubblicati
· alla richiesta o meno di contributi (fermo restando che, se mi offre la stampa Mondadori, apro un mutuo)
· alla collocazione geografica e all’area di azione della casa editrice.

4 pacchi postali con lettera, indice ed intero manoscritto in base alle indicazioni di editori disponibili reperite in ozzyoz (cosa conta ozzyoz? Ecco una risposta).

E adesso?

E adess la vegna bela.

Adesso viene il bello, non ci si nasconde più, si passa dalle chiacchiere, dai giochi, alle cose “serie”.

Adesso si gioca, ci si prova e sono in gioco.

Ecco, cosa è e cosa è stato ozzyoz.
Un continuo stimolo a darsi tappe, a mettersi in gioco, ad impegnarsi in modo sempre meno estemporaneo e sempre più costante, corretto, perfezionato, "professionale" appunto.

Un dettaglio.
Il tutto mi ha messo in gioco con circa 100 eurozzi tra francobolli, buste, tariffe pacchi postali, scatole per pacchi, risme di carta.
Non è poco ma, morale, tutto ha un costo, ogni speranza presuppone un prezzo, chi non risica non rosica, senza investimenti non vai da nessuna parte.

Occorre metodo, costanza, organizzazione e, naturalmente, mezzi [che, inevitabilmente, costano].

Dunque per ora ho gettato al vento 100 eurozzi ma intanto resta comunque la grande soddisfazione di, in quasi tre anni, essere arrivato a questo punto.

Poi, appunto, vada come vada.

E, se va male?

Poco male [si fa per dire], proverò a scriverne un altro.

Ho un racconto nel cassetto scritto dieci anni fa.
Devo solo concluderlo.
Due anni fa ho scritto il capitolo centrale che poi un anno fa ho perfezionato dopo alcune osservazioni di Autie.
Nell’estate potrei riscrivere gli ultimi due e infine aggiungere un finale diverso.

Anche perché, visto che ora:
* ho concluso romanzo e spedizione;
* la raccolta di poesie è in attesa di stampa;
* prima di avere risposte dalle case editrici per il romanzo passerà qualche mese;
* la fase di presentazione e diffusione della raccolta poetica non partirà prima di fine settembre,

di fatto ho tutto agosto e buona parte di settembre assolutamente ... liberi.

Dunque, sarà bene ... mi dia da fare.






Inviato: 2005/7/25 17:09
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 30805
Offline
Innanzitutto un grandissimo in bocca al lupo per il manoscritto!

E poi hai veramente ragione, anche per me ozoz è stato ed è uno stimolo, hai trovato la definizione più calzante, l'entusiasmo degli altri, i commenti, tutto quanto han dato anche a me la voglia di continuare a scrivere perchè quando mi sono iscritta avevo scritto un solo racconto, mi era piaciuto e avevo pensato. Ora partecipo a un concorso letterario, giusto per provare, per vedere se magari vinco qualcosa. Così ho trovato ozoz e mi ha aiutato a capire che volevo continuare. E da ozoz non me ne sono più andata e non ho mai smesso di scrivere.

Inviato: 2005/7/25 21:29
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/30 17:23
Da Carpi (mo)
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 949
Livello : 27; EXP : 39
HP : 0 / 659
MP : 316 / 23931
Offline
... e adés a vin al bél!

Qualche km più a est, e cambia anche l'esclamazione.

Un sincero "in bocca al lupo".


Ed ora ci vorrebbe un facciottino che sorrida, ma che lo stesso trasmetta tristezza. Cosa ci faccio io qua? Che non ho scopi da raggiungere? Non mi prefiggo mete? E la sola idea di contattare una Casa editrice (cosa ricorrente per la maggior parte degli ozzozyani) mi pare un'idea marziana, per non dire balzana.


Inviato: 2005/7/26 6:50
_________________
Non permettere alla lingua di oltrepassare il pensiero. (Anton Checov)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/7/7 10:44
Da Bergamo
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 374
Livello : 18; EXP : 3
HP : 0 / 425
MP : 124 / 15941
Offline
Che il tuo dattiloscritto abbia successo!!

Cin cin!

Inviato: 2005/7/26 7:12
_________________
Non ho scelto la ragazza più bella, nemmeno quella più sexy o intelligente.
Ho scelto la ragazza che rideva più delle altre.
Che rideva con me.
E me la sono sposata.

E.Z.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Quite a regular
Iscritto il:
2003/8/18 18:42
Messaggi: 187
Livello : 12; EXP : 72
HP : 0 / 293
MP : 62 / 11734
Offline
[




Spedito.

74 lettere ad altrettanti editori (rendendomi disponibile, su richiesta, all’invio dell’intero dattiloscritto) dopo aver verificato e selezionato:
· in base alle collane aperte
· in base ai generi in genere pubblicati
· alla richiesta o meno di contributi (fermo restando che, se mi offre la stampa Mondadori, apro un mutuo)
· alla collocazione geografica e all’area di azione della casa editrice.

4 pacchi postali con lettera, indice ed intero manoscritto in base alle indicazioni di editori disponibili reperite in ozzyoz (cosa conta ozzyoz? Ecco una risposta).

74 lettere ad altrettanti editori?
E io che ne ho spedite una ventina mi sembrava già di aver grattato il fondo del barile....significa che hai scritto a quasi tutti gli editori non prezzolati...o quasi....Auguri, comunque....vuol dire che prima o poi si vede luce....


Inviato: 2005/7/26 8:31
_________________
il genio è per un 10% ispirazione, il restante 90% è TRASPIRAZIONE!!!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/7/24 15:43
Da L'isola che non c'è
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 405
Livello : 18; EXP : 72
HP : 0 / 443
MP : 135 / 16532
Offline
In bocca al lupoooooooooooo!!!!

Inviato: 2005/7/26 11:41
_________________
Alcuni dicono che quando è detta,
la parola muore.
Io dico invece che proprio quel giorno
comincia a vivere.

Emily Dickinson
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 34594
Offline
Beh, a parte i vari in bocca al lupo, un paio di precisazioni.

Dianalilith, ho preso in considerazione 190 editori per poi procedere a selezione che, come dicevo, mi ha portato ad individuarne 78.

Sono ovviamente suddivisi per ordini diversi.

Quelli di 1^ classe, una decina circa sui quali punto molto. Di questi ho condotto una profonda disamina delle collane prodotte visitando i loro siti.

Altri venti sono in 2^ classe: la loro produzione potrebbe essere in linea con lo stile del mio romanzo ma potrebbe anche non esserlo.

Una decina in 3^ classe (piccoli editori con limiti nella distribuzione) e infine quelli da vagone merci, il carro bestiame (che peraltro è quello sul quale viaggia il cavallo, inseparabile compagno dell’uomo delle praterie: molto rustico e spartano, certo, ma non è escluso che sia proprio lì, il destino).

Certo ho largheggiato, ma ho seguito il consiglio di non precludere a priori possibilità.

Tanto l’incidenza economica di un paio di fotocopie in più e di qualche francobollo valgono sempre la candela all’insegna del non si sa mai.

Devo precisare che le spedizioni sono avvenute a mozzichi, in un periodo compreso tra il fine giugno e questi giorni.

Ebbene, ieri, mentre inserivo il thread in ozzyoz, ho avuto il primo segnale.

Ebbene sì!

Gli editori esistono.

La Art edizioni di Torino, ricevuta la mia lettera, subitaneamente mi ha mandato una mail.

Per avvertirmi che non prende in considerazione sinossi.

Se voglio sottoporre un testo devo inviarlo in forma cartacea per intero.

Direttamente a loro se l’intento è la proposta di pubblicazione in via diretta.

Oppure, qualora fossi invece interessato ad una valutazione a priori dell’opera, mi suggeriscono un’agenzia letteraria di loro fiducia (che forse dovrei pagare, questo per ora non è precisato ma sicuramente me ne darebbero pronta notizia, qualora fossi interessato).

Art edizioni, in base alle mie valutazioni, considerato che pubblica opere in via prevalente per ragazzi, non rientrava nei miei vagoni di 1^ e 2^ classe.

Dunque, in assenza di una scrematura di merito sia pur superficiale da parte loro a mezzo della sinossi, non so se valga la pena investire il costo della spedizione del manoscritto in forma cartacea (tutto sommato una spesa non inferiore ai 10 euro).

Credo però sia corretto evidenziare la loro correttezza, gentilezza, disponibilità.

Quando mi deciderò [se mai succederà] a cimentarmi con una favola o un racconto per ragazzi, sarà con vero piacere che approfitterò della loro disponibilità.

Una curiosità a latere, invece.

Della serie il mondo è bello perché è vario.

E ogni duno, ogni uno.

Ogni testa un piccolo mondo.

Ci sono editori che vogliono in via diretta l’opera in cartaceo con annessa lettera, sinossi, indice.

Ci sono editori che vogliono lettera e sinossi poi se del caso chiedono loro.

Ci sono editori che non vogliono nulla e se del caso chiedono loro.

Ci sono rarissimi editori che vogliono l’invio di file.

Non è facile districarsi: anche qui ci vuole tempo, analisi, osservazione, studio.

Grazie degli auguri ma, vi assicuro, è stato gratificante già il vivere le varie fasi del romanzo: pensarlo, scriverlo, rivederlo, confezionarlo, predisporre lettera e sinossi, selezionare gli editori.

Mi è piaciuta l’osservazione del corvaccio nostro sul cosa ci sta a fare, visto che non ha nulla da proporre agli editori per la pubblicazione.

Vorrei osservare, Papa Corvo, innanzitutto che edificare Modena 2 mi sembra un crimine visto che andresti a deturpare la bassa con i suoi ridenti prati e campi.

In secundis vorrei osservare che intanto hai dalla tua il tempo per cominciare a pensare a cosa scrivere (vedi anche quello che scrive lamù e magari cogli l’occasione per risalire a un anno e mezzo fa, quando lei pubblicava le sue prime cose che scriveva).

Poi c’è l’osservazione [di solaris] che la pubblicazione non è di per sé l’obiettivo, il traguardo finale.

Il vero obiettivo primario è scrivere.

Il resto è conseguenza che forse c’è e forse no ma, se riesci a maturare la capacità di avere cose da dire e da scrivere, tanto basta.

Scusate la logorrea che comunque, col proseguio della vicenda, difficilmente troverà adeguata limitante diga.



Inviato: 2005/7/27 0:16
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 193 / 968
MP : 805 / 36970
Offline
in bocca al lupo arzy
di cuore!

(hai provato anche la azimut libri del basquiat?
ha da poco messo il sito online con le prime nuove pubblicazioni.

sì è pubblicità
ma basquiat è n'amico. che secondo me sta facendo un ottimo lavoro.
arzy io ci proverei! )

buon tempo a te e spero di rivederti presto!

A.

Inviato: 2005/7/27 8:24
_________________
"Io mi batto solo per quello in cui credo.."
Il mio romanzo: http://www.wolfsrain.it/wolfsrain/marta.pdf
Il mio blog: http://albardellosport.blogspot.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 34594
Offline
Non avevo associato Azimut a basquiat nostro però Azimut era tra le case editrici di ... 2^ classe.

Ovvero ottime ma con qualche riserva.

Il genere delle pubblicazioni (esaminate sul sito www.azimutlibri.com) mi sembrava non completamente in linea con lo stile del mio romanzo e, in più, mi lasciano un pò perplesso le vesti grafiche, il tipo di copertine utilizzate.

Stupidaggini, dirai.

Vero.

Ma dovevo pur scegliere: un conto è spedire una lettera (bollo 0,85 euro), altra questione spedire un pacco con l'opera intera (10 euro circa). Dieci euro non sono un dramma ma dieci più dieci più dieci e via che andiamo diventano una tragedia: bisogna necessariamente fare delle scelte, selezionare, spendere dove esiste almeno un'ipotesi di reciproco interesse.

Esaminando la sinossi l'editore (ivi compreso l'amico basquiat) può già elaborare e comunicare all'autore un'ipotesi di disponibilità e, allora, la spesa forse varrà la candela.

Sicuramente intanto mi darò da fare per procurarmi da Azimut il libro fotografico sui Beatles a Roma (prezzo permettendo).

Per il resto la lettera con sinossi per Azimut è una delle prime venti spedite e quindi, ...

vediamo come butta, appunto.






Inviato: 2005/7/27 23:27
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E ades la vegna bela (il dattiloscritto è fratto, è gratto, è ratto, è tratto)
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/13 22:33
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1790
Livello : 35; EXP : 41
HP : 0 / 860
MP : 596 / 33420
Offline
Intanto incrocio le dita per te Arzy
Tienici informati!

Inviato: 2005/7/29 21:59
_________________
This gun's for hire
even if we're just dancing in the dark
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti209
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 45 utente(i) online (30 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 45

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 2
Ieri: 1
Totale: 5349
Ultimi: SelinaHagg

Utenti Online:
Ospiti : 45
Membri : 0
Totale: 45
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2015 OZoz.it - P.I. 02878050737