logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi




Che brutta storia
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 20:10
Da Veneto
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 2896
Livello : 42; EXP : 48
HP : 0 / 1037
MP : 965 / 48696
Offline
Avete mai scritto qualcosa che non vi è piaciuto, anche se magari è stilisticamente valido eccetera eccetera, xò a voi non piace? Che cosa ne avete fatto, l'avete cestinato, l'avete abbandonato a sé stesso o lo avete sfruttato come un qualsiasi altro scritto che avete scritto, magari partecipando a concorsi con ciò che non vi è piaciuto?

Inviato: 2004/1/12 11:28
_________________
Un uomo saggio disse una volta: "Quando arrivi all'ultima pagina, chiudi il libro".
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Che brutta storia
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38298
Offline
A me capita quasi sempre di scrivere cose che non mi piacciono. Per lo meno: lì per lì mi sembra di aver avuto l' ispirazione più originale del mondo, dopo qualche giorno la carta su cui ho scritto vola direttamante nel cestino o nel fondo del cassetto!
Per quello che riguarda la partecipazione ad un concorso con qualcosa che non piace fino in fondo, francamente non saprei dato che non ho mai presentato nulla, anche se in verità penso sia una cosa piuttosto comune. E' difficile amare ogni pezzo che si compone, così come non si può amare ogni singolo aspetto del proprio carattere...tutto al più ti affezioni anche ai difetti. A te è accaduto invece?
Ciao Shelly

Inviato: 2004/1/12 16:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Che brutta storia
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 41166
Offline
Forse ho iniziato cose che, non piacendomi, ho poi abbandonato dopo poche righe, per cui non le ho mai terminate. Oppure le ho lasciate sonnecchiare per il tempo necessario (anche anni) per infine riprenderle e stravolgerle. In ogni caso, se le ho utilizzate per oncorsi o per la pubblicazione (su riviste, periodici o quotidiani locali), ne ero sempre convinto. Con una distinzione:
a) convintissimo;
b) convinto ma non troppo, consapevole di limiti che potevano sfociare, come risultato finale, al massimo in una decorosa partecipazione nel mucchio.
Naturalmente modesti i risultati nel primo caso mentre le maggiori soddisfazioni mi sono venute dal caso b.
Purtroppo il 99% di quanto produco inevitabilmente lo "sento" nel gruppo a.
In realtà credo che la spiegazione corretta stia nella diversità del momento in cui scrivo rispetto al momento, al "contesto ambientale", nel quale si trova chi legge lo stesso "pezzo".
Non saprei trovare altre spiegazioni di un fatto piuttosto ... irrazionale.

Inviato: 2004/1/12 17:47
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Non è ancora capitato
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 20:10
Da Veneto
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 2896
Livello : 42; EXP : 48
HP : 0 / 1037
MP : 965 / 48696
Offline
Citazione:
Shelly ha scritto:
A te è accaduto invece?

No, finora non particolarmente. Beh, a parte che ci sono poche probabilità, visto che finora le storie serie che ho scritto (e x serie intendo non semplicemente una successione di parole e segni di punteggiatura, ma storie) sono ben 2, entrambe in Letture incrociate.
Ciò che scrivo di + sono vari appunti e ispirazioni a cui dovrò trovare un buon contorno.
Se poi conto i miei trascorsi di scrittore di successioni summenzionate, ogni tanto a scuola x passare il tempo ho scritto qualche vaccata, estremamente pietosa, che ovviamente non mi è piaciuta, ma non mi ricordo nemmeno di che cosa avevo parlato. Di roba vecchia che mi piace ci sono due storie, molto particolari, che volendo si possono leggere nel mio sito. Anche queste sono praticamente successioni di parole, xò a me piacciono, e molto.

Inviato: 2004/1/12 23:25
_________________
Un uomo saggio disse una volta: "Quando arrivi all'ultima pagina, chiudi il libro".
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Che brutta storia
Guest_
Ciao giosp!E ciao a tutti voi!
Generalmente quando scrivo sono soddisfatta:il racconto lì per lì mi piace moltissimo...tempo due minuti, invece, il mio spirito critico prende il sopravvento...non sempre ha la meglio sul racconto, frequentemente, tuttavia, ciò accade ed allora non mi resta che prendere il racconto e distruggerlo.L'avvento del pc mi ha concesso di cliccare su "Elimina" e su "Svuota-cestino" per liberarmi degli orrori prodotti...
Prima di iniziare scrivo e riscrivo cento volte la stessa frase perchè non mi piace mai abbastanza, poi, quando mi convince, do seguito al racconto e lo porto a termine.Questa digressione per dire che l'incipit, come già scritto altrove, è tanto importante che deve proprio convincermi al 100% per proseguire nella narrazione.Il fatto che l'incipit sia, a mio avviso, ben scritto, non salva tuttavia il racconto dalla distruzione:il mio spirito critico si fa sentire all'inizio e, soprattutto, alla fine.
Detto ciò, ammetto di aver scritto orrori di cui non conservo nulla, neppure il ricordo!

Inviato: 2004/1/13 8:32
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Eliminazione in corso
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 20:10
Da Veneto
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 2896
Livello : 42; EXP : 48
HP : 0 / 1037
MP : 965 / 48696
Offline
Laura, se vuoi sicura di non avere ripensamenti quando elimini una tua storia ti do una scorciatoia: selezioni il file da eliminare e poi, tenendo premuto Shift (o Maiusc) schiacci Canc, poi dai Sì e la tua storia non compare neanche nel cestino.

Inviato: 2004/1/13 10:27
_________________
Un uomo saggio disse una volta: "Quando arrivi all'ultima pagina, chiudi il libro".
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Eliminazione in corso
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38298
Offline
Ottimo consiglio anche per me! Prima di accorgermi che una cosa che ho scritto proprio non mi piace, devo far comunque passare qualche tempo. Se una cosa è valida, lo rimane anche passato lo stato d' animo che mi ha ha spinta a scriverlo e l' atmosfera mentre la rileggo si ricrea. Altrimenti adieu...

Inviato: 2004/1/13 12:26
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Xò è brutto
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 20:10
Da Veneto
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 2896
Livello : 42; EXP : 48
HP : 0 / 1037
MP : 965 / 48696
Offline
Io il consiglio ve l'ho dato, ma sappiate che non ho mai trovato il coraggio di trattare così una mia opera. Che poi... opera...
Di finite nel dimenticatoio ce ne è qualcuna, ma finite nel nulla nessuna, anche xché penso che forse, anche nel giro di anni, potrei rivalutarla ed apprezzarla di +, oppure estrapolare qualcosa x farci un qualché di meglio.

Inviato: 2004/1/13 15:29
_________________
Un uomo saggio disse una volta: "Quando arrivi all'ultima pagina, chiudi il libro".
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Xò è brutto
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/1/1 18:46
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 349
Livello : 17; EXP : 44
HP : 0 / 411
MP : 116 / 19062
Offline
son d'accordo con giosp in questo caso. Molte cose che ho scritto mi son sembrate spesso banali ma non ho mai avuto il coraggio di liberarmene. Forse perchè penso di averle comunque scritte. Penso che siano comunque cose mie. Poi con il tempo potrei pentirmene.
Ed un'altra cosa. Mi è difficile scrivere come fai tu Laura e ti ammiro molto per questo. Io quando ho anche una minima ispirazione mi metto subito sotto e butto giù un fiume in piena di parole. Vengo travolta. Più scrivo e più mi vengon in mente cose da scrivere. Non mi fermo per un bel pò. Non riesco proprio ad esser razionale nello scrivere. Poi con calma rileggo e spesso mi accorgo di aver usato termini sbagliati o azzeccato poco i passaggi temporali. Ma son sempre soddisfatta delle idee e dei passaggi inseriti. Se mi soffermassi troppo nei particolari perderei ispirazione. Ed in più mi son resa conto che si può sistemare tutto in un secondo tempo. Senza rinunciare alla mia valanga personale.
ciao cristina

Inviato: 2004/1/13 17:38
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1624128
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 53 utente(i) online (37 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 53

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 16
Ieri: 30
Totale: 5815
Ultimi: ZoeCranwel

Utenti Online:
Ospiti : 52
Membri : 0
Totale: 52
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it