logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 4 »

Troppo grassi per le case editrici...
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/11/6 17:59
Da Pescara - Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1328
Livello : 31; EXP : 46
HP : 0 / 761
MP : 442 / 35698
Offline
Un po' ironico il titolo del post... vado veloce... oggi ennesima e-mail con scritto "non in linea con i nostri programmi editoriali".

Insomma, che inviamo manoscritti troppo appesantiti? Fuori forma? Non in linea?



Questa di oggi è stata spedita da Meridiano Zero. Che allora vuol dire che sono seri o mi avrebbero chiesto soldi come altri. O no?

Io? non dispero, o meglio, mollo con questo dannato primo romanzo che mi ostino a spedire da un paio di anni e che è troppo ostico da mandar giù per mie precise scelte. Particolari ma effettivamente pesanti. E allora attacco con il secondo, più accessibile, via alle spedizioni. E mi chiedo. Tanto per curiosità, che comunque già me la immagino la risposta. Ma sempre dietro la frase "non in linea" si cela "ci fa schifo ma abbiamo tatto"?

Per curiosità, per sapere se secondo voi i manoscritti se li leggono davvero o sfogliano 2 pagine e ci tirano sopra un giudizio, per sapere se in effetti sono gli scritti inviati ad essere fuori forma, non in linea.

?

Massimo.

PS: alla mia salute

Inviato: 2005/2/19 10:43
_________________
My soul is painted like the wings of butterflies,
fairy tales of yesterday, will grow but never die,
I can fly, my friends!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo grassi per le case editrici...
Home away from home
Iscritto il:
2004/10/21 19:13
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 882
Livello : 26; EXP : 55
HP : 0 / 638
MP : 294 / 28155
Offline
Non so perchè ma m'è venuta in mente una frase del "pianista sull'oceano"...

E in culo anche il jazz!


Inviato: 2005/2/19 11:11
_________________

Per sempre, spera lo scrittore. Per sempre. Carver
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo grassi per le case editrici...
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/2 15:44
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 503
Livello : 20; EXP : 71
HP : 0 / 492
MP : 167 / 21677
Offline
Caro Xamav, mi verrebbe da chiederti: cosa scrivi? Ma mi rendo conto che è una domanda "intima" alla quale forse non vorrai rispondere pubblicamente.
In ogni caso, se ti può consolare, è una risposta standard che vuol dire tutto o niente. Dato che Meridiano Zero passa per un editore molto serio e anche molto impegnato (con una linea editoriale precisa e, lasciamelo dire, anche bellissime copertine) probabilmente è vero.
Personalmente, prima di provare con Franznet (incrociamo le dita! In c... alla balena a me stesso!) ho tentato solo con un altro editore (grosso) e ho ricevuto la fatidica risposta: "Non in linea ecc. ecc...".
Ripensandoci, poi, ho scoperto di aver fatto davvero un errore: i due romanzi che avevo scritto non erano veramente in linea con quanto costoro pubblicavano (o forse erano brutti? ... ma a questo non voglio credere!)
Per chiudere: dovremmo tutti essere più atttenti. Un editore serio ha sempre una linea editoriale e quindi la prima cosa da fare è capire quale sia e spedire solo di conseguenza.
Ti auguro che con il secondo romanzo vada meglio.

Inviato: 2005/2/19 11:29
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo grassi per le case editrici...
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/2 15:44
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 503
Livello : 20; EXP : 71
HP : 0 / 492
MP : 167 / 21677
Offline
Caro Xamav, mi verrebbe da chiederti: cosa scrivi? Ma mi rendo conto che è una domanda "intima" alla quale forse non vorrai rispondere pubblicamente.
In ogni caso, se ti può consolare, è una risposta standard che vuol dire tutto o niente. Dato che Meridiano Zero passa per un editore molto serio e anche molto impegnato (con una linea editoriale precisa e, lasciamelo dire, anche bellissime copertine) probabilmente è vero.
Personalmente, prima di provare con Franznet (incrociamo le dita! In c... alla balena a me stesso!) ho tentato solo con un altro editore (grosso) e ho ricevuto la fatidica risposta: "Non in linea ecc. ecc...".
Ripensandoci, poi, ho scoperto di aver fatto davvero un errore: i due romanzi che avevo scritto non erano veramente in linea con quanto costoro pubblicavano (o forse erano brutti? ... ma a questo non voglio credere!)
Per chiudere: dovremmo tutti essere più atttenti. Un editore serio ha sempre una linea editoriale e quindi la prima cosa da fare è capire quale sia e spedire solo di conseguenza.
Ti auguro che con il secondo romanzo vada meglio.

Inviato: 2005/2/19 11:35
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo grassi per le case editrici...
Not too shy to talk
Iscritto il:
2005/2/12 8:12
Da Roma.
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 66
Livello : 7; EXP : 2
HP : 0 / 150
MP : 22 / 6499
Offline
Un saluto veloce, che il lavoro mi chiama con prepotenza,
eppure non volevo mancare a questa bella discussione..

Io ritengo che sia sempre meglio accompagnare la fatidica frase con una bella serie di motivazioni... Mi sembra il minimo. Però è anche vero che, con centinaia di manoscritti la settimana da leggere e commentare, forse il lavoro sarebbe impossibile da evadere..

E allora, ecco che la risposta spesso è tutta in quella battuta. Mh,
che dire? Che effettivamente può significare tutto.
Sì.
Tralasciando il caso in cui effettivamente i programmi editoriali siano rigidi e monotematici (casa editrice che pubblica solo gialli, e riceve un romanzo erotico ),
credo di poter con buona approssimazione dire che non necessariamente il romanzo abbia fatto schifo.

Ci sono molte motivazioni, che si possono celare in quelle parole: "sei un esordiente, e chi ce lo fa fare di scommettere su di te", "il tuo romanzo è buono, ma.. appunto, solo buono", "hai talento, ma devi imparare ancora molto", ecc. ecc.

Oppure, e non è un caso raro, veramente la direzione editoriale sta cercando qualcos'altro, ha altri obiettivi.

Ok, lo so, ho detto tutto e il contrario di tutto.
Però ci tenevo a far capire che non necessariamente il romanzo, commentato a quel modo, è stato giudicato negativamente.



Inviato: 2005/2/19 12:06
_________________
Azimut, are you... READ?

www.azimutlibri.com
blog! www.azimutlibri.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo grassi per le case editrici...
Just popping in
Iscritto il:
2004/12/3 17:28
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 31
Livello : 4; EXP : 31
HP : 0 / 82
MP : 10 / 3626
Offline
Anche a me è capitato di ricevere queste lettere...ho sempre pensato che fossero un modo gentile per dire: "non ci è piaciuto proprio per niente...", se non peggio. POi un giorno me ne è arrivata una da una di queste case editrici che sono piccole ma non chiedono soldi ed era una lettera di rifiuto sì, ma diversa dalle altre. Diceva che il mio romanzo era piaciuto, molto. Che era scritto bene e che era una bella storia e che se ne leggevano pochi di libri di esordienti come il mio. Però...però loro, dato che non chiedono soldi né acquisto copie, pubblicano pochissimi titoli all'anno, due o tre per l'esattezza, e quindi c'è una selezione dura, durissima! Ho molto apprezzato...e ci credo che sia così. Non basta scrivere bene. Non basta che sia una bella storia. E' dannatamente difficile!
Coraggio...

Inviato: 2005/2/19 15:19
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo grassi per le case editrici...
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/7/24 20:04
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1979
Livello : 36; EXP : 82
HP : 0 / 895
MP : 659 / 40105
Offline
Caro Massimo, quando vedo in libreria i volumi di Totti, di Nonno Libero (Alias Banfi), della Littizzetto e company, capisco che senza un nome già noto, non pubblicherò mai. Così risparmio il francobollo e non mando niente a nessuno


Inviato: 2005/2/19 15:27
_________________
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo grassi per le case editrici...
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/11/6 17:59
Da Pescara - Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1328
Livello : 31; EXP : 46
HP : 0 / 761
MP : 442 / 35698
Offline
Caro imbrattacarte, come mio solito prima di spedire alla casa editrice vedo di conoscerla per capire se il mio lavoro potrebbe essere considerato. Prima infatti mando una e-mail con una breve sinossi dell'opera, quindi mi regolo in base alla risposta (quando arriva).

Beh, poi magari (in questo caso) leggendo si sono accorti che invece era tutt'altro da quel che avevano intuito, non so... comunque non è un problema. Il punto è che ora anche io so che con Meridiano Zero ci sono belle garanzie, ma mi chiedevo anche, senza struggermi di certo, chissà quanti usano questa frase come un rito.

Grazie anche a basquiat dell'intervento, a quanto pare a tutti arrivano carovane di risposte simili.

E per gli altri: non demordo, e non demorderò... fino a che non avrò speso tutti i miei averi in spedizioni potrò continuare a tediare gli editori italiani con i miei scritti.

Massimo.

Inviato: 2005/2/19 22:07
_________________
My soul is painted like the wings of butterflies,
fairy tales of yesterday, will grow but never die,
I can fly, my friends!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo grassi per le case editrici...
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 41208
Offline
beh, caro max, tu sai che sono tra gli estimatori del tuo poetare sperimentale

ma se fossi un editore, che farei di fronte a cotali versi proposti da uno sconosciuto?

apprezzerei ma li troverei commercialmente un suicidio

un prodotto di nicchia, pressochè invendibile o giù di lì

ibidem, presumo, per il tuo romanzo

conoscendoti hai realizzato un ottimo prodotto sperimentale

come tale destinato a far polvere su uno scaffale

allora io editore ti direi, scrivimi una cosa fatta come sai fare ma che abbia qualche pur minima prospettiva di trovare mercato

senza esagerare

un minimo

poi, dopo che vendendo un minimo ti sei fatto un minimo di nome, proviamo a riesumare il primo romanzo

e intanto dacci dentro col terzo.

Comunque, io non sono un editore.

E comunque non sono magro.


Inviato: 2005/2/20 0:16
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo grassi per le case editrici...
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/2 15:44
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 503
Livello : 20; EXP : 71
HP : 0 / 492
MP : 167 / 21677
Offline
Uehlà Xamav, ma se hai mandato una cosa sperimentale...
Beh, già è difficilissimo con le cose "normali"!
La "normalità" oggi è avanguardia: quello che tira è roba da dementi! Ma guardi mai la TV? Vale la pena di farlo una tantum per farsi un'idea dello "spessore" corrente.
In ogni caso, se davvero vuoi tentare la via sperimentale, credo che abbia ragione Arzy: prima prova con cose più "facili" e poi...
Chiarisco: il riferimento a quello che si manda in giro non era riferito a te, piuttosto a me. Io ho tenuto segrete le mie cose e poi le ho inviate proprio lì, dove non avevano nessuna possibilità (anche se fossero state bellissime).
Meridiano Zero è un piccolo editore serio. Sai cosa puoi provare a fare? Contattare gente così per parlarci.
In genere sono persone che ascoltano e sono disposte anche a dire quello che pensano. A volte, come dice Basquiat, è utile capire se la strada che percorriamo è proprio impercorribile o se invece basterebbero piccole deviazioni. Volendole fare.

Inviato: 2005/2/21 8:06
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti4217350
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 63 utente(i) online (37 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 63

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 42
Ieri: 55
Totale: 5932
Ultimi: MajorD1466

Utenti Online:
Ospiti : 63
Membri : 0
Totale: 63
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it