logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 (3) 4 5 6 7 »

Re: agenzia letteraria
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/3/2 21:38
Da Forlì
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 261
Livello : 15; EXP : 11
HP : 0 / 352
MP : 87 / 16123
Offline
Caro Mario,
capisco benissimo quello che dici...
Vediamo la questione semplicemente da due lati opposti: io vedo il bicchiere mezzo pieno e tu quello mezzo vuoto
Di non farsi fregare (per non usare il termine giusto che è truffare) è il consiglio più giusto.
Ma le illusioni servono a volte...

Inviato: 2005/3/12 9:27
_________________
-Assolutamente scostante-
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agenzia letteraria
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/2 18:43
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 4
Livello : 1; EXP : 21
HP : 0 / 5
MP : 1 / 230
Offline
Lasciando fuori dal discorso il diverso regime letterario nei Paesi anglosassoni che, purtroppo, non ci riguarda, dico la mia sul sistema italiano.
Le strade per l'esordiente sono due: spedire il proprio testo ad un'agenzia letteraria o mandare centinaia di lettere ad editori.
Ragiono nell'indecisione fra queste due opzioni.
La prima prevede un esborso di denaro verso un unico beneficiario, che in teoria dovrebbe esaminare il testo e segnalarne i punti di forza e di debolezza, restituendomi quindi già qualcosa. Se poi l'agenzia dovesse essere affascinata dal mio lavoro - Wow! - fungerebbe poi da agente e provvederebbe ad una selezione delle case editrici potenzialmente interessate.
La seconda opzione prevede che io autore mi metta in prima persona a selezionare le case editrici, il che significa trovare-formare un elenco e scorporarlo per genere. Fatto questo, dovrei scrivere una letterina e mandarla a tutti gli editori che ho scelto, corredata di sinossi ed estratto, appesantendo quindi la busta a tutto vantaggio delle Poste. Credetemi, nella lista scorporata potrà ben rimanere anche un centinaio di editori, di cui un quindici per cento forse risponderà. Di quel quindici per cento, un paio dirà: "Provi a mandare l'intero manoscritto".
Fra le due opzioni non vedo, quindi, una grossa differenza di prezzo. Potrei tutt'al più vedere una differenza di risultato, eppure, dopo tutto questo discorso mi vedo ancora titubante di fronte alle agenzie letterarie. Se è vero che so difendere bene i miei diritti e che prima di firmare un contratto andrei a leggere bene le noticine e a studiare le varie formulazioni degli articoli, è altrettanto vero che non posso riuscire a capire dal contratto se l'agente ha veramente dei contatti con l'editoria e se questi sono "veri" contatti o se semplicemente il cognato dell'agente fa il tipografo.
Aggiungo per creare più confusione che, da quanto ho letto su un blog, Licia Troisi afferma di essere passata per un editor per farsi pubblicare dalla Mondadori quale esordiente 23enne. Ciò confermerebbe che le agenzie letterarie servono, ma il dilemma è quali servono?

Inviato: 2005/5/2 20:24
_________________
Se i tempi non chiedono la tua parte migliore
Inventa altri tempi
(BAOLIAN, libro II, vv. 16 - 17)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agenzia letteraria
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/19 15:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 10
Livello : 2; EXP : 0
HP : 0 / 25
MP : 3 / 1053
Offline
Ho letto questo ultimo messaggio proprio oggi e forse potrei con la mia esperienza dare una oggettiva opinione riguardo le agenzie letterarie. Anche io credevo che fare concorsi potesse essere un buon biglietto da visita. In realtà, credo che sia qualcosa che riguardi personalmente chi scrive i racconti e li manda ai concorsi. Una propria soddisfazione personale. Nel mio caso, alcuni sono andati bene, altri male. Ma ritenevo più importante poter pubblicare un romanzo. E ne avevo uno col quale avevo fatto un concorso abbastanza conosciuto il Calvino. Ho mandato ben 25 euro come tassa di lettura e poi alla fine mi hanno mandato una critica su tale romanzo nella quale si vedeva bene che...non l'avevano affatto letto! Così ho telefonato ad una casa editrice della mia città: la Meridiano Zero ed ho parlato con l'editore. Mi ha risposto che in genere le case editrici danno la precedenza ad autori rappresentati da agenzie letterarie. C'ho messo mesi e mesi per informarmi sulle agenzie e alla fine ne ho scelta una del Veneto, mio paese di appartenenza, quindi non lontano da casa e che valutasse inediti senza tassa di lettura. Non nutrivo molte speranze...ma invece mi hanno risposto positivamente. Mi hanno proposto un editing editoriale, ad un costo accessibile e la possibilità, ma solamente la possibilità di essere pubblicata da alcune case editrici di loro riferimento senza contributo. Ho aspettato più di un anno e avevo perso le speranze, soprattutto quando Einaudi, che aveva valutato il testo ritenendolo interessante, me l'aveva poi bocciato all'ultima lettura!! Il mio agente è sempre stato onesto con me, non mi ha mai indorato la pillola dicendomi che per una esordiente sarebbe stato facile... Ma alla fine mi ha trovato una casa editrice, una piccola casa editrice che sta muovendo i primi passi ma di cui se ne parla anche su un altro sito chiamato supereva .it, non pago nulla e per me questa è una gran cosa e a Gennaio 2006 uscirà il mio primo libro pubblicato! Se qualcuno vuole saperne di più, può continuare a scrivermi...Non è detto che sarà una esperienza positiva, il libro potrebbe non avere consensi, ma comunque credo che in questo difficilissimo ambiente non bisogna essere sempre troppo negativi!

Inviato: 2005/5/19 15:45
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agenzia letteraria
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/9 14:06
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 42
Livello : 5; EXP : 27
HP : 0 / 106
MP : 14 / 4515
Offline
Scusa l'indiscrezione, ma per poter valutare fino in fondo il tuo contributo alla discussione....quanto ha voluto l'agenzia per trovarti una piccola casa editrice che pubblicasse, senza ulteriore esborso, il tuo romanzo?

Grazie e... in bocca al lupo per il libro!!!

Inviato: 2005/5/20 13:05
_________________
Agnes
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agenzia letteraria
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/7/24 20:04
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1979
Livello : 36; EXP : 82
HP : 0 / 895
MP : 659 / 39890
Offline
Complimenti a draghetta per la pubblicazione del libro! Anch'io come Agnes vorrei sapere il costo che un agente letterario richiede per la lettura e la mediazione con l'editore di un testo. Orientativamente. Quanto alla scelta dell'agenzia letteraria, è un lavoro certosino di selezione.

Inviato: 2005/5/20 13:27
_________________
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agenzia letteraria
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/19 15:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 10
Livello : 2; EXP : 0
HP : 0 / 25
MP : 3 / 1053
Offline
Rispondo a Forever e a Agnes che hanno tutte le ragioni e i dubbi, cioè tutti quelli che avevo io, nei confronti delle agenzie che comunque chiedono un contributo per l'editing e l'invio del romanzo a tutte le loro case editrici di riferimento. Ribadisco che, quando mi hanno mandato la lettera positiva verso il mio romanzo, ci credevo ben poco. Nel senso che avevo bisogno innanzitutto di veder in faccia la persona per esprimere una opinione e non essere fregata come già mi era capitato in precedenza. Nel firmare il contratto di rappresentanza avrei dovuto dare 600 euro. Ad alcuni sembrava molto, ad altri poco. Ma credo che a quel punto, data la mia esperienza sul campo, mi rimaneva veramente da provare e rischiare. L'ho fatto comunque con cognizione di causa e prendendomi tutte le responsabilità! L'ho fatto perchè purtroppo ritengo che sia estremamente difficile riuscire almeno ad essere pubblicati quando le case editrici definiamole grosse non considerano gli esordienti degni di nota. A pochi capita e credetemi che non hanno solo un santo in Paradiso! Perciò mi sono fidata come del resto una persona come me, molto diffidente può fare e sono andata avanti. Il mio agente fin dall'inizio non mi ha mai detto che sicuramente sarei stata pubblicata, non perchè il romanzo non fosse buono, semplicemente per il modo in cui le case editrici si pongono nei confronti degli esordienti! Comunque sia, io l'ho fatto e adesso sono contenta. Ma ribadisco che sono contenta perchè qualunque sia il risultato, ho fatto qualcosa che volevo veramente!

Inviato: 2005/5/20 15:24
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agenzia letteraria
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/7/24 20:04
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1979
Livello : 36; EXP : 82
HP : 0 / 895
MP : 659 / 39890
Offline
Grazie Draghetta per la risposta e sinceri auguri per il tuo libro

L'agenzia letteraria secondo me però dovrebbe essere organizzata in modo differente. Cioè il servizio di editing a pagamento mi pare giustissimo, ma non il costo di mediazione. Mi spiego meglio: se contatto un agenzia immobiliare per vendere il mio immobile, io come venditore pago soltanto alla conclusione dell'affare, in caso contrario nulla è dovuto.
L'agenzia si impegna comunque sostenendo costi pubblicitari non indifferenti e organizzandosi per le visite continue all'immobile, è una forma di investimento anche la sua. Però se non vende, non guadagna.

Anche l'agenzia letteraria secondo me dovrebbe richiedere una sorta di parcella solo in fase di contratto. Altrimenti come farei io a sapere se effettivamente ha fatto le sue belle telefonate, se ha mandato in giro il mio manoscritto, se ha svolto insomma il suo lavoro di marcheting per me?

In una puntata di "mi manda raitre" di qualche tempo fa, si parlava proprio di queste agenzie. Molte chiedono soldi e non hanno neppure una sede fissa perché cambia continuamente (a seguito sfratto?). Alcuni sono reperibili solo al cellulare e non sempre (a volte cambiano numero per tagliare i ponti con un passato scomodo).
L'avvocato disse che se un agenzia non è in grado di dimostrare di aver svolto il proprio lavoro, non dovrebbe neppure percepire denaro.

Come al solito i professinisti onesti sono spesso infangati dai pochi senza scrupoli che vendono aria fritta. Dunque va benissimo questo tam-tam dei siti letterari dove almeno qualche piccola esperienza personale insegna che si può ancora sperare anche se con riserva. Ciao draghetta!

Inviato: 2005/5/21 7:01
_________________
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agenzia letteraria
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/9 14:06
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 42
Livello : 5; EXP : 27
HP : 0 / 106
MP : 14 / 4515
Offline
Perfettamente d'accordo con Forever!!!

Sia sulla funzione dell'agenzia sia sull'importanza di poter avere queste notizie (grazie Draghetta )

ciao!

Inviato: 2005/5/21 14:23
_________________
Agnes
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agenzia letteraria
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/2 15:44
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 503
Livello : 20; EXP : 71
HP : 0 / 492
MP : 167 / 21558
Offline
Purtroppo, care ragazze, chi non risica non rosica. Anche a me, da un amico molto addentro nel settore, è stata consigliata un'agenzia... ma senza dirmi quale!
Credo che mandare i propri lavori da soli convenga poco e che invece convenga pagare qualcuno che lo faccia, purché sia serio. E il punto è tutto lì: se uno è serio si fa pagare.
E mi spiego. Un agente serio svolge molto lavoro e non si può permettere di leggere vagonate di manoscritti da selezionare, e da proporre, in attesa che qualcuno li pubblichi. Infatti, come camperebbe?
Forever dice che dovrebbe accontentarsi di guadagnare poi (come fanno in america), ma qui da noi, se tutto va bene, viene pubblicato un esordiente su cento (???) e molti faticano a vendere 1000 copie. Di camperebbe l'agente?
In ogni caso qualcuno gratis lavora, ma decide se accettare o no un cliente sulla base di poche pagine. Quanti sono gli eletti?
Di mio sto valutando cosa fare, intanto leggo quello che dite voi e cerco di farmi idee chiare.
Credo tuttavia che sia inutile illudersi di non pagare nessuno scotto. E più il tempo passa, più credo che non sia nemmeno questione di "talento folgorante" o di "idee innovative", quando di trovare chi si fida di te e ti fa mettere un mignolo nel settore. Messo il mignolo, può comunque darsi che tutto si fermi lì. Il mercato, infatti, è sempre più governato dai pochi che hanno potere e dai loro miracolati.
Sono la volpe che non raggiunge l'uva? No: semplicemente non credo che in Italia manchi gente che sa scrivere, piuttosto credo che manchi voglia di pubblicarla per una serie infinita di motivi.

Inviato: 2005/5/23 7:30
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agenzia letteraria
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/4 12:34
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 26
Livello : 3; EXP : 83
HP : 0 / 70
MP : 8 / 2993
Offline
Anche se un pò in ritardo, faccio anch'io i complimenti a Draghetta per la pubblicazione imminente! La sua esperienza è significativa, perché mostra che (almeno qualche volta) alla fine qualcuno viene pubblicato... Io sto editando il mio primo romanzo, e tra un pò, quando avrò finito, si porrà ovviamente il solito problema... cosa farne? Ho più o meno capito che è meglio rivolgersi a un'agenzia. Io ho una conoscente che lavora più o meno nel settore, e le chiederò consiglio (poi vi dirò cosa mi dice), ma (e vengo alla domanda) sarebbe anche bello sapere quale agenzia ha usato Draghetta, se si può dire, perché se non altro ha dimostrato di fare il suo lavoro. La cifra richiesta, senza garanzia di successo, mi sembra abbordabile, non so se è anche onesta (su questo non ho elementi per giudicare). E soprattutto, non hanno "indorato la pillola", promettendo mari e monti, e questo è importante. Insomma, mi sembra abbiano avuto un approccio professionale. Ergo, Draghetta facci sapere chi sono! (sempre se si può, appunto).

ciao a tutti

Spirit

Inviato: 2005/5/25 6:58
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1714195
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 44 utente(i) online (33 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 44

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 17
Ieri: 40
Totale: 5678
Ultimi: VanitaFlic

Utenti Online:
Ospiti : 44
Membri : 0
Totale: 44
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it