logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi




casa editrice arduino sacco
Not too shy to talk
Iscritto il:
2009/11/10 9:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 71
Livello : 7; EXP : 34
HP : 0 / 158
MP : 23 / 4668
Offline
Ciao a tutti.

Qualcuno per caso conosce questa casa editrice?
Fa della gratuità della pubblicazione il suo cavallo di battaglia.

Mi sembra seria anche se è molto piccola e non mi sembra avere una grande distribuzione.
Mi piacerebbe conoscere l'opinione di chi ha avuto contatti con la stessa.

Grazie in anticipo.

Inviato: 2011/12/19 14:37
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: casa editrice arduino sacco
Just popping in
Iscritto il:
2004/11/13 12:58
Da Torino
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 6
Livello : 1; EXP : 47
HP : 0 / 11
MP : 2 / 518
Offline
Si, piacerebbe anche a me sapere se qualcuno ha avuto un'esperienza con loro: leggendo il sito e il contratto che propongono sembrano decisamente più seri di tanti altri. Il dubbio che mi ronza nel cervello è sulla distribuzione nelle librerie: non ne fanno cenno. Quindi se tutto si limita alla vendita sul loro sito tanto vale pubblicare in proprio con qualche Print on demand. L'altro sospetto è che, dopo la pubblicazione gratuita, tocchi poi a te organizzare una distribuzione nelle librerie con vari omaggi ai librai e acquisti di libri da lasciare in conto vendita. Al che, nuovamente, ci si troverebbe a dover sborsare denaro per pubblicare il proprio libro.
Nel caso non fosse così, si potrebbe dire di aver veramente trovato la "mosca bianca" tra i piccoli editori.
Chissà se qualcuno è in grado di risolvere questi i dubbi.

Inviato: 2011/12/24 9:56
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: casa editrice arduino sacco
Not too shy to talk
Iscritto il:
2009/11/10 9:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 71
Livello : 7; EXP : 34
HP : 0 / 158
MP : 23 / 4668
Offline
Anche io ho questo dubbio. Da un'intervista dell'editore ho capito che forse la distribuzione
te la devi pagare. Penso sia difficile che abbiamo trovato una Mosca bianca!

Inviato: 2011/12/26 19:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: casa editrice arduino sacco
Just popping in
Iscritto il:
2011/4/4 8:28
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 42
Livello : 5; EXP : 27
HP : 0 / 106
MP : 14 / 2710
Offline
Un buon metodo per capire quanto gli editori tengano a vendere i libri che pubblicano è controllare il prezzo di copertina. Certo, se a un esordiente lo fissano a 20 o 25 euro, è chiaro che mirano a vendere una cinquantina di copie ai parenti e amici dello scrittore.

Inviato: 2011/12/28 19:29
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: casa editrice arduino sacco
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1531
Offline
Un'amica ha pubblicato con loro e ha avuto la vostra stessa supposizione materializzata.
Editano gratis, ma non hanno distribuzione. Ergo: dovete fare tutto da voi.
In questo mondo molte case editrici fanno lo stesso... giocano sul fatto che l'autore, non essendo uno conosciuto (anche perché, se lo fosse, non andrebbe da loro!), si "sbatta" per farsi conoscere. Quando lo fa, si ritrova a fare lo scrittore, il distributore e il promotore, spesso con percentuali esigue di guadagno.
Se proprio dovete fare tutto questo, ha detto bene uno di voi: editate in proprio. Ci sono case editrici (Come la GDS Edizioni) che vi pubblicano il libro senza stamparlo. Lo fanno di volta in volta in base alle richieste dell'autore. Quindi non ci sono costi aggiuntivi e nemmeno residui magazzino. E il prezzo a libro per l'autore è la metà del costo al pubblico. Un bel guadagno.

Inviato: 2011/12/29 10:29
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: casa editrice arduino sacco
Just popping in
Iscritto il:
2012/1/11 9:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 2
Livello : 1; EXP : 2
HP : 0 / 0
MP : 0 / 15
Offline
Salve, sono una scrittrice, editor e agente letterario. Svolgendo questo mestiere (e restandone alquanto nauseata) ho deciso di scrivere questo piccolo volume che vi svelerà i segreti delle case editrici, piccole e medie. Augurandovi di trovare presto chi vi pubblicherà onestamente,
Saluti
Katia

Inviato: 2012/1/11 9:28
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: casa editrice arduino sacco
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/7/24 15:43
Da L'isola che non c'è
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 405
Livello : 18; EXP : 72
HP : 0 / 443
MP : 135 / 19904
Offline
Beh, diciamo che pubblicare con una casa editrice che non ha un'ampia distribuzione, non è esattamente come autopubblicarsi. Assolutamente. Poi, ovviamente, dipende dalla casa editrice (non conosco la Arduino, quindi non ti so dire).

Innanzitutto perché la casa editrice, se è seria, ti garantisce l'editing e la correzione delle bozze, s'impegna a curare l'impaginazione, la grafica, la stampa, ti riconosce i tuoi sacrosanti diritti di autore e poi fa la promozione nelle librerie, garantisce una distribuzione (fatta da sé o dai distributori) ecc ecc.
Con l'autopubblicazione tutte queste cose le devi fare da solo.

Certo, ci sono editori che fungono da tipografi: cioè stampano il tuo libro e poi ti devi arrangiare da solo e fare la via crucis delle librerie per convincere i librai a prenderti il libro.
Cosa che però fai anche con l'autopubblicazione e con risultati tra l'altro più deludenti, perché non hai neanche un editore alle spalle, cioè il tuo libro non è stato pubblicato da qualcuno che l'ha scelto (e corretto) per la sua qualità, ma è stato pubblicato da te. Che, con tutto il rispetto, potresti essere meno oggettivo e critico di un professionista o comunque di un osservatore esterno

Nel mio caso specifico, sono una microscopica editrice che non può permettersi di lasciare il 60-65% del prezzo di copertina ad un distributore (queste sono le cifre) quindi si siede in macchina con la sua socia e, zaino in spalla, fa il giro delle librerie per rifornirle. Questo nel nostro 'territorio', nel resto d'italia, o ci affidiamo ai librai volenterosi, competenti, sensibili o spediamo noi direttamente i libri a chi ne fa richiesta oppure ci affidiamo a Ibs.

Inviato: 2012/4/6 20:59
_________________
Alcuni dicono che quando è detta,
la parola muore.
Io dico invece che proprio quel giorno
comincia a vivere.

Emily Dickinson
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1365477
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 66 utente(i) online (38 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 66

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 13
Ieri: 79
Totale: 6186
Ultimi: CarmelKoch

Utenti Online:
Ospiti : 66
Membri : 0
Totale: 66
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it