logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2)

Re: ciao, vorrei pubbliccare delle poesi: qual'è la casa editrice più adatta?
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3661
Livello : 46; EXP : 25
HP : 226 / 1131
MP : 1220 / 55645
Offline
Dai, seconda è pur sempre un bel piazzamento

Inviato: 2010/8/17 23:06
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ciao, vorrei pubbliccare delle poesi: qual'è la casa editrice più adatta?
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 0 / 884
MP : 639 / 41137
Offline
Mi infilo nel dibattito

Anche a me il dato dei 18 anni ha strappato un sorriso. Come ben sa chi mi conosce (data l'ormai lunga frequentazione di ozzyoz) ho pubblicato il mio primo libro pargol del cor di poesie a 51 anni, "cantando" d'esperienze di lunga vita.

Questo comunque non vuol dir nulla. Qualcuno ricorda Mauraga (maura Gangitano)? Lei trovò un editore a poco più di venti anni e l'editore (siciliano come lei) tirò fuori i dindini lui.

Io naturalmente ho pagato di mio ma come noto l'operazione èandata benino e un anno fa ho pubblicato il secondo libro pargol del cor peraltro con consistente aumento delle pagine (e dei costi). Tal Bertoni, docente di italianistica alla Magna Università di Bologna confessava di aver pagato di suo i primi tre libri di poesia per cui sono ancora in media.

Mi ha strappato un sorriso anche il numero delle liriche, oltre 300. Quando ho pubblicato il primo libro ne avevo nel cassetto circa 70, scritte nell'arco di 30 anni circa. Ne ho pubblicate 24. Quattro anni dopo nel cassetto giacevano altre 50 liriche circa (l'aumento della media di produzione in buona parte è stato l'effetto della presenza in ozzyoz e della pubblicazione in Letture Incrociate). Attualmente stanno chiuse nel cassetto in attesa del loro tempo una trentina di nuove composizioni.

Anche questo comunque conta poco e significa ancora meno. Stimo particolarmente un amico, poeta in Pavia, Stefano Canepa Drakul per gli affezzionati. Lavora a Milano e viaggia tutti i giorni in treno. Scrive una poesia praticametne al giorno. Penso abbia non un cassetto ma una scrivania zeppa di cassetti. Pubblica solo ed esclusivamente in internet. Personalmente ho una grande ammirazione per la sua capacità di invenzione, non me ne so capacitare. Per quanto mi riguarda l'ultima mia poesia risale a qualche mese fa. Le liriche scritte nell'anno si contano sulle dita di una mano.

Sul gnere non oso dir nulla se non un'idea mia personale: ma la poesia intimista può davvero sperare di avere un pubblico oppure resta fatto soggettivo? Non vado oltre, all'interlocutore la risposta.

Ultima cosa: non rispondevo non solo per il fatto dell'estate ma soprattutto perchè non saprei proprio che consigli dare. La casa editrice che (dietro pagamento) mi sostiene ha una valenza estremamente personalizzata col limite dell'ambito locale (specie per quanto al tema distribuzione). A me sta bene così o perlomeno m'accontento. Meglio comunque di case editrici che chiedono prezzi salati, promettono mari e monti quanto a distribuzione eppoi il povero autorucolo di belle speranze si rtirova col cul per terra e centinaia di copie in cantina.

Ecco allora una rifelssione. Il quesito non è solo con chi pubblico ma poi a chi vendo, come vendo, come diffondo le mie poesie? E qui rischia di cascare l'asino.

Ib ogni caso i miei migliori auguri, caro amico

Inviato: 2010/8/18 0:22
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ciao, vorrei pubbliccare delle poesi: qual'è la casa editrice più adatta?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2010/8/16 17:52
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 66
Livello : 7; EXP : 2
HP : 0 / 150
MP : 22 / 4065
Offline
grazie per i consigli.

Inviato: 2010/8/18 9:45
_________________
Enea Molinari (pseudonimo)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ciao, vorrei pubbliccare delle poesi: qual'è la casa editrice più adatta?
Just popping in
Iscritto il:
2010/8/17 19:03
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 44
Livello : 5; EXP : 43
HP : 0 / 110
MP : 14 / 2994
Offline
Intanto voglio dire che le discussioni di questo forum mi stanno aprendo bene gli occhi (GRAZIE).

Stavo quasi per pagare ma per ora lascio stare...

Per quanto riguarda il numero di poesie... bhè, io è poco che scrivo, sono 4 anni e le poesie ne sono cira 50.
La verità? Reputo vere e proprie poesie solo le ultime 10 che ho scritte ( che poi sono le uniche che mi piacciono veramente).

Moro con questo voglio dirti... aspetta... migliora...

Lo farò anch'io, proprio ieri sera l'ho deciso, non pagherò al momento per pubblicare 50 poesie in un libro in cui poi reputo degne di nota solo 10

Inviato: 2010/8/18 10:28
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ciao, vorrei pubbliccare delle poesi: qual'è la casa editrice più adatta?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2010/8/16 17:52
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 66
Livello : 7; EXP : 2
HP : 0 / 150
MP : 22 / 4065
Offline
io ho scritto la mia prima poesia in terza media, era bella, in realtà più che una poesia era molto simile a un testo ,anche se c'erano molte metafore e frasi poetiche. Ricordo che l'avevo stampata con l'inchiostro verde. Adesso quel foglio non lo trovo più e mi dispiace, perché quelle parole facevano parte della mia anima. dopo quel giorno non scrissi più nulla fino in terza superiore, la mia seconda poesia (questa volta meno pop) l'ho scritta dopo la fine di una storia d'amore, come la prima. sono circa 300 perché da quel giorno ho cominicato a scrivere tutti i giorni. sono una persona molto introversa e in quel periodo ho scoperto che srivere su un foglio bianco era terapeutico, perché mi faceva stare bene, riuscivo a tirare fuori idee, concetti ed emozioni che in condizioni normali sarebbero rimaste intrappolate dentro me. io non intendevo pubblicare tutto subito, anche perché prima vorrei andare all'uni e concentrarmi su quello (test d'ingresso permettetendo) era solo per chidere e cominciare a informarmi, visto che questa è una strada che mi piacerebbe seguire nel caso per quest anno non riuscissi ad entrare all'uni. su 300 poesie molte non mi piacciono, le trovo semplici e sembrano delle canzoncine stile laura pausini. quando ho cominciato a leggere qualche poesia su internt di poeti contemporanei e anche su pensieri e parole ho capito che il mio stile era totalemente diverso rispetto a quello di molti ed anche meno bello, a mio parere. E' naturale che devo migliorare, comincierò a scrivere su letture incrociate e per migliorare e capire se sono portato per seguire questa strada.


penso che la poesia intimista può avere un pubblico, l'arte per me vuol dire dare emozioni, perché le emozioni fanno emozionare (mi scuso per il gioco di parole), io quando leggo un libro, una poesia o ascolto una canzone voglio emozionarmi, anche se quasi sicuramente non proverò la stesse emozioni del poeta, scrittore o cantante che sia. alla fine penso che tutti gli uomini prima poi afforontano le stesse esperienze di vita e provano emozioni analoghe. quindi ognuno di noi può ritrovarsi in una poesia anche se questa è molto personale. ci sono molti poeti che scrivevano poesie molto personali e che adesso si studiano a scuola.

lascio a voi gli altri pareri

Inviato: 2010/8/19 17:10
_________________
Enea Molinari (pseudonimo)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ciao, vorrei pubbliccare delle poesi: qual'è la casa editrice più adatta?
Home away from home
Iscritto il:
2004/4/4 12:33
Da venezia
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 3123
Livello : 43; EXP : 67
HP : 213 / 1066
MP : 1041 / 48650
Offline
sono d'accordo, anch'io voglio emozionarmi, ora mentre scrivo sto ascoltando per esempio un gruppo strumentale alternativo molto atmosferico ( si chiamano Explosion in the sky ), per la disperazione del mio ragazzo che è lì che lava i piatti hihi
come te scrivo per esprimermi e scrollarmi di dosso le sensazioni, per dar loro la voce. anche grazie a questo sito ho imparato però che le sensazioni devono essere sostenute da una forma degna di loro. se vuoi un consiglio, allenati anche sulla prosa, perché a quanto leggo la forma non è ancora delle migliori.

Inviato: 2010/8/21 17:58
_________________
tu non hai una coscienza morale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ciao, vorrei pubbliccare delle poesi: qual'è la casa editrice più adatta?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2010/8/16 17:52
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 66
Livello : 7; EXP : 2
HP : 0 / 150
MP : 22 / 4065
Offline
scrivevo sempre in prosa, però ho notato che per esprimere quello che volevo dovevo scrivere molto, poi un giorno, quasi per caso ho deciso di provare a scrivere quello che provavo in una poesia. E' stato li che ho scoperto quanto sia bello scrivere in versi, perché avevo l'oppurtunità di dire tutto con poche strofe, ed il messaggio rimaneva li fermo, su quelle strofe e veniva colto più facilemnte, perché non si perdeva tra concetti inutili.

la forma non è delle migliori, perché io su internt non faccio caso a certe cose, anche se comunque dei problemi li ho, a detta del mio prof (la punteggiatura e ripitezioni di concetti), cmq anche quando scrivevo in prosa non mi preoccupavo della forma, l'imporatnte era sfogarmi.

comincerò a pubblicare qualcosa su lettere incrociate, in modo da vedere se le mie poesie sono meglio della prosa, da settembre però, perché ora sono un pò impeganto.

grazie a tt x i consigli.

Inviato: 2010/8/22 16:54
_________________
Enea Molinari (pseudonimo)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti014161
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 55 utente(i) online (31 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 55

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 0
Ieri: 14
Totale: 5789
Ultimi: Eugenio00I

Utenti Online:
Ospiti : 54
Membri : 0
Totale: 54
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it