logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 »

e se...
Guest_
E se una Casa Editrice "vera" vi proponesse di pubblicare il vostro racconto in una raccolta di autori emergenti, e se voi accettaste, allettati dal mito della grande distribuzione, e se, al momento di procedere, vi mancasse il coraggio di firmare il contrattino con cui si sottoscrive la TOTALE CESSIONE DEI DIRITTI ALL'EDITORE?cosa fareste?

Inviato: 2010/3/11 21:50
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: e se...
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/7/8 12:35
Da Venezia - Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 441
Livello : 19; EXP : 49
HP : 0 / 462
MP : 147 / 14117
Offline
Io firmerei senza farmi tanti problemi. E ti spiego perché.

Se sei uno scrittore vero, di racconti in un anno ne puoi scrivere altri cinquanta, e dunque di quel primo racconto puoi fare tranquillamente a meno.
Se invece sei uno scrittore per caso (ovvero, l'autore di un unico racconto) ti togli almeno la soddisfazione di sapere che la tua creatura è finita in buone mani, pubblicata da un editore con i controfiocchi.

Ciao Laura

Inviato: 2010/3/11 22:38
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: e se...
Guest_
melitta bella! ti leggo con piacere!

il tuo punto di vista è interessante e, onestamente, originale. in pratica, indipendentemente dalla posizione dello scrittore, che sia di fama acclarata o meno, vale sempre l'opportunità di ottenere la pubblicazione e, quindi, la circolazione, di uno scritto.

unico punto fragile, a mio avviso, è che, allo scrittore affermato, non si chiederebbe, forse, di rinunciare ai propri diritti(salvo devoluzione del ricavato in beneficienza).

Inviato: 2010/3/12 6:27
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: e se...
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/7/8 12:35
Da Venezia - Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 441
Livello : 19; EXP : 49
HP : 0 / 462
MP : 147 / 14117
Offline
Vedi, Laura, il problema è che le antologie di Autori Vari hanno pochissimo mercato. Anche l'Autore Noto che vi venisse incluso potrebbe sì far vendere qualche copia in più, ma comunque non farebbe un grande affare neanche lui, neppure nel caso che solo a lui venisse corrisposta la quota di diritti d'autore.

Facciamo un po' di conti, così a capocchia, e mettendo cifre tonde, altrimenti mi incasino con i numeri
Prezzo dell'antologia: 10 euro.
Diritti d'autore, al 10%: 1 euro a copia.
Dividiamo quell'euro tra i, mettiamo, venti autori inclusi: 5 centesimi a testa per ogni copia venduta.
Poniamo che si vendano 1.000 copie e che i diritti d'autore vengano equamente ripartiti tra i venti co-autori: 50 euro a testa, sui quali poi si pagheranno le tasse. Ti sembra una cifra per la quale valga la pena di "sbattersi"?
Tieni anche presente che sono stata generosa, perché in realtà la percentuale sui diritti d'autore è più vicina al 5% che all'ottimistico 10% che ho messo io per facilitarmi i conti. E dunque farebbero 25 euro a testa: a Milano ti paghi pizza, birra e caffè.
A tutto questo, aggiungi il rompimento da parte dell'editore di dover fare venti bonifici bancari e mandare venti lettere raccomandate con il rendiconto vendite per 25 ipotetici euro a testa. Puoi dargli torto se decide di soprassedere al versamento di percentuali così piccole?

Ciao Laura bella

Inviato: 2010/3/12 22:57
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: e se...
Guest_
il punto è che la persona che conosco non vuole firmare...dice che non se la sente, che non gli importa nulla del guadagno ma non vuol vedere la sua opera data in pasto al miglior offerente senza alcun diritto...e se l'Editore gli ha chiesto di cedere tutti diritti èb perchè ne vuol fare ALTRO(paranoia, illusione dolce chimera dello scrittore senza esperienza ma con un discreto ego?)(!!!)

Inviato: 2010/3/14 19:58
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: e se...
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/7/8 12:35
Da Venezia - Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 441
Livello : 19; EXP : 49
HP : 0 / 462
MP : 147 / 14117
Offline
Dando per scontato che ciascuno è libero di fare come meglio crede, ovvero di firmare o di non firmare contratti con editori, come di scrivere racconti per vederseli pubblicati subito oppure di tenerseli per anni nel cassetto in attesa che si palesi l'Editore Maximus Excellentissimus (evento che potrebbe anche non verificarsi mai).
Dando per scontato tutto questo, posso garantirti che di contratti analoghi a quello di cui hai parlato tu io ne ho firmati e continuo a firmarne in serie. Credo sia una sorta di percorso "obbligato" per qualsiasi semisconosciuto autore di racconti che voglia far circolare i suoi scritti e il suo nome.

Grazie a questa gavetta, lo scrittore semisconosciuto comincia a diventare un po' meno sconosciuto (voglio essere ottimista!) e magari poi riuscirà a farsi pubblicare da uno di questi editori "veri" cui ha regalato i racconti, il primo, secondo, terzo romanzo che nel frattempo ha scritto.

Tornando al tuo amico scrittore: teme che l'editore utilizzerà in futuro il suo racconto per fare ALTRO? Ovvero, per ripubblicarlo in un libro che poi diventerà un best-seller?
Fossi io al suo posto, direi: "Ma che lo ripubblichi! Anche dieci volte di fila! E che faccia ristampe continue!". Magari riuscissi io a essere letta un milione, miliardo, fantastiliardo di lettori! Basterebbe che solo un decimo di costoro andasse poi in libreria a comperare il mio primo, secondo e terzo romanzo, per garantirmi non un gruzzoletto, ma un gruzzolone

Concludendo: secondo me, uno scrivente che aspiri a diventare scrittore, deve essere generoso (cioé, non deve aver paura di regalare i suoi racconti agli editori) e prolifico (ovvero, mentre gli pubblicano un racconto, lui ne ha già scritti altri venti).


Inviato: 2010/3/14 23:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: e se...
Guest_
Melitta, concordo pienamente...e, infatti, ho cercato di far ragionare lo scrittore aspirate pseudoemergente che, con quel tipo di mentalità, rischia di non emergere MAI...

Inviato: 2010/3/15 9:14
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: e se...
Quite a regular
Iscritto il:
2006/1/21 14:34
Da Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 101
Livello : 9; EXP : 5
HP : 0 / 201
MP : 33 / 5241
Offline
Melitta, scusa l'irruzione, ma non avevo la tua e-mail.
Volevo complimentarmi con te per il primo posto in Onda d'arte 2010.

Bravissima!

Inviato: 2010/8/11 14:12
_________________
E' del poeta il fin la meraviglia.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: e se...
Home away from home
Iscritto il:
2004/4/4 12:33
Da venezia
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 3123
Livello : 43; EXP : 67
HP : 213 / 1066
MP : 1041 / 33389
Offline
in sintesi in cosa consiste esattamente la cessione dei diritti all'editore? detta così fa paura... vuol dire che può cambiarti frasi e parole prima di pubblicare? che se qualcuno ti copia l'idea poi tu non puoi farci nulla? che se ne estrapolano un film tu non prendi una lira né potrai dire questo sì questo no e magari il tuo nome non verrà nemmeno menzionato nei titoli di coda?

senza

Inviato: 2010/8/11 18:07
_________________
tu non hai una coscienza morale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: e se...
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3609
Livello : 46; EXP : 1
HP : 225 / 1125
MP : 1203 / 39265
Offline
I diritti che vengono ceduti all'editore sono quelli patrimoniali (detto in parole povere, il diritto di vendere il tuo libro e di farci soldi ).
La proprietà intellettuale è invece inalienabile. Nessuno potrà modificare il tuo testo, utilizzare l'idea o farci un film senza il tuo consenso.
Per quanto riguarda i diritti patrimoniali, nel contratto che viene stipulato tra autore ed editore vengono stabilite le modalità di sfruttamento.
Ti consiglio di approfondire leggendo quanto scritto nella Wikipedia:
http://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_d%27autore
http://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_d%27autore_italiano

Inviato: 2010/8/11 20:00
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti118
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 27 utente(i) online (16 utente(i) in Forum)

Iscritti: 1
Utenti anonimi: 26

AngeleLind, Altro...

Membri Membri:
Oggi: 1
Ieri: 3
Totale: 5183
Ultimi: AngeleLind

Utenti Online:
Ospiti : 26
Membri : 1
Totale: 27
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2014 OZoz.it - P.I. 02878050737