logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 4 »

Mondadori e UN autore sconosciuto
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/4 12:34
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 26
Livello : 3; EXP : 83
HP : 0 / 70
MP : 8 / 3019
Offline
So che la discussione su Mondadori e gli autori sconosciuti è vecchia, e forse "scaduta". Mi permetto però di tornarci su, per raccontare la mia esperienza in proposito. Visto però che la discussione è appunto vecchiotta, ne ho creata una nuova.
Io sono un autore sconosciuto che ha appena pubblicato con Mondadori. Non scrivo ovviamente né il nome né il titolo, non voglio farmi pubblicità, ma solo raccontare la mia esperienza.
Innanzitutto dimostro che Mondadori pubblica, forse poco ma pubblica, autori sconosciuti e senza "santi in paradiso", nel senso che non sono figlio di nessun nome noto o intrallazzato in campo editoriale, né tantomeno un nome noto per altri versi. Sono il signor nessuno, in pratica.
Secondo, dimostro però che non si arriva a Mondadori direttamente, nel senso che ci sono arrivato tramite un'agenzia letteraria milanese, e previa operazione di editing editoriale. Non avevo nemmeno provato, in realtà, a inviare alcunché a Mondadori, né agli altri Grandi. Avevo sì provato ad inviare materiale (parti del libro, in ottemperanza a quanto richiesto dai siti o specificato su mia richiesta) ad alcuni altri editori medio-grandi, tipo Mursia.
Ho contattato l'agenzia vedendo una recensione su una rivista di settore, di un libro pubblicato tramite loro, da un editore di ottimo livello. Mi hanno chiesto trenta pagine, poi l'intero manoscritto. Mi hanno contattato dicendo che la storia era piaciuta molto, ma era troppo lungo, e andava editato. L'editing è stato fatto con un'editor esterna, dalle ottime referenze (libri pubblicati, collaborazioni giornalistiche di alto livello), ed è stato pagato, come è ovvio per una prestazione professionale. E' stato un editing importante, ma fatto da me con l'aiuto dell'editor, non da lei. Sono stato condotto per mano nell'affinamento di un testo, il rimaneggiamento del plot, nella gestione della struttura del libro e della pagina.
Il libro è stato poi proposto a Mondadori come prima scelta, per ovvi motivi, penso. E' stato letto molto più velocemente di quello che mi avevano prospettato (cioè 6 mesi), ed è stato accettato, con richiesta di ulteriori modifiche, direi minori. E' stato fatto un ulteriore passaggio di editing redazionale interno, e anche in questo caso ho avuto la fortuna di lavorare con una grande professionista (questa volta non pagata da me), che mi ha insegnato di nuovo moltissimo, e con la quale il testo ha subito un ulteriore, definitivo affinamento.
E questo è quanto. Detto così sembra abbastanza asettico, me ne rendo conto; ciò è anche dovuto alla volontà di non dare informazioni personali che riguardano non solo me, ma anche chi ha lavorato con me; e ovviamente alla necessità di non scrivere un mezzo romanzo in questa sede...
Spero che la mia esperienza, mi rendo conto molto fortunata, incoraggi chi ha un testo che ama, sul quale ha lavorato e in cui crede. Si può pubblicare, e si può pubblicare ad alto livello, come credo sia innegabilmente Mondadori. Certo non è facile. Ma si può. Ciao a tutti, A.

Inviato: 2009/3/31 20:52
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e UN autore sconosciuto
Just popping in
Iscritto il:
2007/5/17 11:09
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 45
Livello : 5; EXP : 51
HP : 0 / 112
MP : 15 / 4145
Offline
La tua esperienza è interessante. Dopotutto si tratta di casualità, perché non credo che sappiano scrivere solo i 10 esordenti pubblicati nel corso dell'anno. Per casualità intendo dire una cosa ben precisa: presi due romanzi, ovviamente ben scritti e con una storia interessante, solo uno viene pubblicato. Certo, ci sono anche romanzi senza arte né parte, ma quelle sono mere operazioni commerciali e c'entrano ben poco col discorso. Spirit, per dirla tutta, secondo me se è destino non serve nemmeno un'agenzia letteraria.

Scusate se ho scritto un po' con i piedi, ma sono due giorni che non dormo. In città ci sono circa 10 terremoti al giorno =_=

Inviato: 2009/3/31 21:14
_________________
"Così tante cose da fare... e così poco tempo" (Cit.)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e UN autore sconosciuto
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/4 15:10
Da El pueblo de los fragoliñas
Gruppo:
bannato
Messaggi: 778
Livello : 25; EXP : 16
HP : 0 / 604
MP : 259 / 26631
Offline
Mi complimento. Chi ha lavorato con un editor sa cosa significa quando si apprende qualcosa. E alla fine il risultato soddisfa.
Ancora complimenti, soprattutto per il tatto dimostrato nel raccontare la storia, senza sbandierare titoli, nomi e agenzie.

Inviato: 2009/3/31 21:15
_________________
"Se la smetteste di spedire romanzi a caso..."
OZOZ
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e UN autore sconosciuto
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/4 12:34
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 26
Livello : 3; EXP : 83
HP : 0 / 70
MP : 8 / 3019
Offline
Beh, col senno di poi potrebbe anche darsi, ma sta di fatto che senza l'agenzia non sarei qui adesso con il mio libro in mano.

Inviato: 2009/3/31 21:17
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e UN autore sconosciuto
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/4 15:10
Da El pueblo de los fragoliñas
Gruppo:
bannato
Messaggi: 778
Livello : 25; EXP : 16
HP : 0 / 604
MP : 259 / 26631
Offline
Luca, mi permetto di contestare quel che hai scritto e che non rispecchia la realtà del mondo editoriale.
Se una casa editrice si ritrova per le mani due buoni romanzi li pubblica entrambi. Mica sono scemi. A quei livelli le scelte non vengono fatte a caso come ipotizzi tu.
Parlare di destino mi sa tanto di affidarsi alla provvidenza, e invece Spirit ha seguito un preciso iter basato su un lavoro professionale. La casualità è solo una scusa buona per tutte le stagioni, giusto per illudersi che potrebbe toccare a tutti.
Poi si dimentica la cosa più importante: evidentemente il suo lavoro era da pubblicazione in partenza, altrimenti nessuno ci avrebbe perso tempo. Questo giusto per contestare chi pensa che le agenzie dovrebbero essere in grado di piazzare anche le schifezze, o che chi arriva a pubblicare lo fa solo per caso, destino, ruota della fortuna e quant'altro.
Per essere presi in considerazione il requisito fondamentale è saper scrivere e dimostrare delle potenzialità. Altrimenti si resta al palo ed è inutile parlare di elementi accessori che sanno tanto di scusa e basta.

Inviato: 2009/3/31 21:27
_________________
"Se la smetteste di spedire romanzi a caso..."
OZOZ
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e UN autore sconosciuto
Just popping in
Iscritto il:
2007/5/17 11:09
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 45
Livello : 5; EXP : 51
HP : 0 / 112
MP : 15 / 4145
Offline
E' ovvio che il romanzo di Spirit ha i suoi punti di forza, visto che è arrivato alla pubblicazione. Però Alco, non è vero che "tutti i bei romanzi vengono pubblicati"; magari fosse così. Ho scaricato gratuitamente opere di esordienti che si sono visti rifiutare le loro opere decine di volte. Ed erano delle gran belle opere - non tutte eh!
Il fatto è che per un editore, a prescindere dalla sua grandezza, investire su un esordiente è un rischio. Deve spendere il doppio in pubblicità rispetto ad autori più conosciuti. Per questo opera una selezione e per questo ci vuole "sedere". In parte sono d'accordo con te quando dici che non tutto è da imputare al destino, ma molte cose sì. Sono certo che molti validi romanzi siano stati rifiutati solo perché arrivati al momento sbagliato sulla scrivania dell'editor sbagliato.

Inviato: 2009/3/31 21:35
_________________
"Così tante cose da fare... e così poco tempo" (Cit.)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e UN autore sconosciuto
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/4 12:34
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 26
Livello : 3; EXP : 83
HP : 0 / 70
MP : 8 / 3019
Offline
Sono d'accordo con LucaCP sul fatto che molte opere buone vengano probabilmente rifiutate perché finite sul tavolo sbagliato al momento sbagliato. Il "sedere" ci vuole di sicuro. Come ci vuole la materia prima, nel senso che se è vero, come è innegabilmente vero, che opere buone e tranquillamente pubblicabili vengono scartate, è abbastanza vero che opere balorde non vengano pubblicate. Abbastanza perché come in tutte le regole ci sono le sue belle eccezioni, è ovvio. Spero solo di non essere una di quelle...

Inviato: 2009/3/31 21:43
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e UN autore sconosciuto
Just popping in
Iscritto il:
2005/5/4 12:34
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 26
Livello : 3; EXP : 83
HP : 0 / 70
MP : 8 / 3019
Offline
Grazie per i complimenti, soprattutto su come ho raccontato la cosa. Ho esitato a lungo a postare la mia esperienza, proprio perché c'era il rischio di sembrare quello che, una volta raggiunto lo scopo di farsi pubblicare, deve ora raggiungere quello di pubblicizzare il suo libro. Ovvio che ci sto provando, nel mio piccolo, con tv e stampa locali. La stampa nazionale è terreno di caccia dell'ufficio stampa di Mondadori, e spero che facciano un buon lavoro come tutto quello che finora hanno fatto per il mio libro. Infatti una cosa che mi sono scordato di dire, è che tutti i contatti avuti con loro sono stati molto positivi, con persone entusiaste e gentilissime, al punto da stupirmi davvero, visto che io alla fine della fiera sono davvero il signor nessuno per loro. In ogni caso, tornando all'inizio e per non divagare: temevo possibili attacchi o comunque critiche sui motivi che mi hanno spinto a scrivere della mia esperienza. Di conseguenza ho cercato di essere il più anonimo possibile, magari a scapito del pathos della cosa. In fin dei conti mica è questo, il romanzo...

Inviato: 2009/3/31 21:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e UN autore sconosciuto
Just popping in
Iscritto il:
2007/5/17 11:09
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 45
Livello : 5; EXP : 51
HP : 0 / 112
MP : 15 / 4145
Offline
Spirit, io credo che lo scopo di questo forum sia anche quello di valorizzare gli esordienti, coloro che credono nella scrittura e che non ricorrono a "compromessi" per raggiungere la pubblicazione. Non posso fare le veci dei gestori, ma secondo me potresti anche fare il tuo nome ^^

Inviato: 2009/3/31 21:55
_________________
"Così tante cose da fare... e così poco tempo" (Cit.)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e UN autore sconosciuto
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/4 15:10
Da El pueblo de los fragoliñas
Gruppo:
bannato
Messaggi: 778
Livello : 25; EXP : 16
HP : 0 / 604
MP : 259 / 26631
Offline
Citazione:

LucaCP ha scritto:
Però Alco, non è vero che "tutti i bei romanzi vengono pubblicati"; magari fosse così.


Ma io non ho detto questo.
Ho ribattuto al tuo esempio basato sui due romanzi a parità di condizioni.
Per dire, oggi il fantasy per adulti non tira più rispetto a qualche anno fa. Fior di autori si vedono rifiutato un lavoro per colpa del mercato, non della qualità intrinseca dello stesso.

Citazione:
Deve spendere il doppio in pubblicità rispetto ad autori più conosciuti.


Lasciando per un attimo da parte recensioni su quotidiani e riviste (che spesso sono di proprietà dello stesso editore) non è così. Gli autori affermati vengono sempre pompati a mille perché portano il grosso; gli esordienti no, e solo se si muovono come vendite vengono sostenuti da una pubblicità crescente (Troisi per esempio).

Citazione:
In parte sono d'accordo con te quando dici che non tutto è da imputare al destino, ma molte cose sì. Sono certo che molti validi romanzi siano stati rifiutati solo perché arrivati al momento sbagliato sulla scrivania dell'editor sbagliato.


Luca, tu l'hai descritta come una regola, io come una casualità. La differenza è lì.

Inviato: 2009/3/31 22:45
_________________
"Se la smetteste di spedire romanzi a caso..."
OZOZ
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1069475
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 60 utente(i) online (34 utente(i) in Forum)

Iscritti: 1
Utenti anonimi: 59

CarmelKoch, Altro...

Membri Membri:
Oggi: 10
Ieri: 79
Totale: 6186
Ultimi: CarmelKoch

Utenti Online:
Ospiti : 59
Membri : 1
Totale: 60
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it