logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 3 4 (5) 6 »

Re: ma... la poesia?
Guest_
@Ostialla
senza offesa, non ho letto il tuo messaggio per intero...è troppo lungo. se, come hai scritto, serve raccoglimento e silenzio per apprezzare la poesia, e, aggiungo io, per apprezzare qualunque cosa bella, compresa una fetta di mortadella sulla lisca di pane, non capisco perchè tu abbia riempito di parole, parole, parole una mezza paginata.

"viva la diffusione e la fruizione alternativa della poesia":in una riga, tutto ciò che hai brillantemente scritto.

sarò impoetica e razionale, probabilmente ignorante, o, meglio, priva degli strumenti cognitivi della scuola elementare...

Inviato: 2008/9/2 20:34
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Home away from home
Iscritto il:
2004/4/4 12:33
Da venezia
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 3123
Livello : 43; EXP : 67
HP : 213 / 1066
MP : 1041 / 31272
Offline
"sarò impoetica e razionale, probabilmente ignorante, o, meglio, priva degli strumenti cognitivi della scuola elementare..." : definizione dell'onnivoro

attendo i nomi di quei bravi poeti contemporanei
( attenzione, con questo non voglio dire che tutti quelli che mettono poesie su ozoz non sappiano scrivere una riga, ma credo che a parte qualche raro caso nemmeno loro/voi/noi si ritengano poeti )

senza

Inviato: 2008/9/2 20:49
_________________
tu non hai una coscienza morale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3160
Offline
Ho "riempito di parole"? Che strana immagine: c'era un recinto, un quadrato, una stanza che con le mie parole ho intasato?

Laura, se vuoi ti dico cosa mi sembri (nulla di offensivo, non ti preoccupare).

Inviato: 2008/9/2 21:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Guest_
Ostialla
a volte ho la sensazione che alcuni interventi, per estensione, siano più che altro autocelebrativi...si presuppone che un intervento, non essendo un trattato, debba essere abbastanza conciso; leggere 2 o 3 pagine di interventi lunghi come i tuoi, magari in tarda serata, significa armarsi di moka da 6 e prepararsi ad una lunga nottata. parlavi di fruizione, nel tuo intervento, che non richiede necessariamente una lettura, nel caso delle arti visive; questo è un forum non è un teatro...

Inviato: 2008/9/3 9:31
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2008/8/27 12:02
Da Ascoli Piceno
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 69
Livello : 7; EXP : 21
HP : 0 / 155
MP : 23 / 2559
Offline
Mai sentito parlare di Valerio Magrelli?
Questo è un perfetto esempio di poeta contemporaneo.
Comunque non è per dire nulla, ma quà a zero ci sparano tutti... Non era mia intenzione offendere nessuno, rispondevo semplicemente ad una tua provocazione...

Per Smoje: comunque siamo compaesani, anche se non vivo all'Aquila, ci sono nata! XD
Il pecorino comunque supera qualcunque cosa.

Inviato: 2008/9/4 7:23
_________________
-Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare.- F.Nietzsche-
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 176 / 884
MP : 639 / 26741
Offline
beh, Laura, la tua osservazione mi sembra un pò impietosa. Mi ricordo gente che in ozzy scriveva romanzi. Remo Bassini, Solaris, il caro amico da Tolentino, tanto per fare esempi a caso.

e in definitiva credo di condividere tutto quello che ha scritto Ostialla

in pratica: i parametri della poesia sono diversi da quelli della prosa intanto perché l'obiettivo primario è quello di creare un'emozione immediata, istantanea

dunque non contano solo le parole e men che meno la chiara esposizione di un concetto

conta il ritmo, la cadenza, l'assonanza

in senso lato non conta ciò che si dice alla lettera, conta l'emozione che il suono (delle parole) suscita

dunque poesia è in parte simile alla musica, ha alcuni parametri simili a quelli musicali

non a caso troviamo De Andrè nelle antologie di letteratura e Bob Dylan è stato candidato al nobel per la letteratura

ma dicevo dell'importanza del suono (che può essere anche solo mentale, suono prodotto dal lettore) oppure concreto (suono prodotto dal recitante)

aggiungerei l'importanza della movenza espositiva, dell'espressione facciale, del ruolo che assume il corpo con il suo movimento

per cui poesia è rapportabile ai parametri validi per il teatro

insomma, la poesia è una forma di comunicazione emotiva

la stessa poesia, inserita in contesti diversi (recitata, letta, musicata) può assumere valenze comunicative assolutamente diverse

cosa diversa dalla prosa che in via prevalente è forma espositiva di storie (fermo restando che naturalmente anche la prosa può indurre emozioni ma appunto in modo ed intensità di regola diversa dalla poesia)

faccio un esempio dando sfoggio della mia logorrea scrivanica

non molto tempo fa in un parco a milano ho incontrato lorenzo mullon, appunto per autodefinizione poeta dei parchi

mi ha letto una sua poesia e immancabilmente rifilato un librettino autoprodotto per 5 euri

ragionando razionalmente la sua poesia, del genere buonista candidi sentimenti aulici, non mi dovrebbe piacere

se in libreria trovassi il suo libretto autoprodotto lo rigetterei nello scaffale senza negare un certo qual disturbo e comunque nessun interesse

ma detta da lui, con quella faccia, quegli abiti, in quell'ambiente, in quel certo contesto, ha assunto una valenza per cui irragionevolmente mi sono sentito incantato da quelle magiche parole

che in realtà a ben vedere probabilmente nemmeno ho capito a fondo (intendo nella loro letterarietà)

insomma poesia è ...

Inviato: 2008/9/4 16:14
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Guest_
@arzy
infatti, non ho mai condiviso le persone che hai nominato, così come molte altre che recitavano monologhi lunghissimi ed autoreferenziali...

riguardo a quanto hai scritto, siamo tutti d'accordo sulla differenza tra prosa e poesia. è vero che ritmo, cadenza ed assonanza sono le caratteristiche peculiari della poesia ma non bastano così come non basta che scrivere correttamente per produrre un racconto. nella prosa, come nella poesia, serve la capacità inventiva, oltre all'originalità; una poesia che ha ritmo, cadenza ed assonanza puà essere una 2conta" o una "ninnananna". una canzone orecchiabile può avere successo ma non è una sinfonia...

Inviato: 2008/9/4 19:28
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 176 / 884
MP : 639 / 26741
Offline
leggo in wikipedia: sarebbero oltre 5 milioni le poesie prodotte annualmente in internet

questo è davvero un fenomeno curioso

sono pochissimi i lettori di poesia per cui, si dice, la poesia è morta e, andando in libreria, si direbbe che il funerale è proprio stato celebrato, il cadavere da tempo sepolto è già decomposto

invece ... nessuno legge libri poetici, meno ancora acquistano ma, in internet, spuntano poeti da tutte le parti, di ogni età, di ogni categoria sociale

case editrici il cui unico scopo è quello di pubblicar versi dietro pagamento anticipato di 1500/2000 euri, prosperano e pubblicano letteralmente decine di libri/anno che, messi tutti assieme, fanno non centinaia ma migliaia di ... prodotti editoriali

insomma, la poesia è morta

eppure sono migliaia gli italiani che ogni anno pubblicano versi a loro spese senza di norma sostegno, senza distribuzione, senza diffusione

eppure sono milioni gli italiani che ogni anno propongono versi in internet grazie al fatto che tutto è gratuito

la poesia è morta

eppure sono centinaia i concorsi letterari e migliaia i partecipanti agli stessi spesso disposti a pagare tasse di iscrizione e di segreteria senza ritorno alcuno se non per gli organizzatori stessi

dunque la poesia è ...

[ p.s. @ Laura: pienamente d'accordo, ci mancherebbe ]

Inviato: 2008/9/5 12:45
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Guest_
@arzy
su internet si trova di tutto...a fronte di tanta produzione artistica bisogna vedere se esiste una risposta in termini di lettura!!!

vogliamo parlare del fenomeno blog? ne esistono a bizzeffe, tutti brutti, tutti uguali, specialmente per quanto riguarda il nostro paese.

Inviato: 2008/9/5 12:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/12/10 12:54
Da Piacenza
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1917
Livello : 36; EXP : 37
HP : 176 / 884
MP : 639 / 26741
Offline
ma Laura, parli di blog proprio a me?

Ah, beh, hai ragione, che c'entra, che c'azzecca? Il mio blog è bellissimo e diversissimo per cui non conta

Mica tutta quella paccottaglia che infesta il web ...

A parte gli scherzi, i blog come la poesia pubblicata in internet possono avere come parametro di ritorno il dato di lettura

Io so quanto sono letto, conosco abbastanza gli accessi ai miei scritti (tanto nel blog quanto in altri siti), ho conosciuto di persona lettori delle mie cose

Dunque, se io sono letto, posso sostenere che a fronte di migliaia di pubblicazioni in internet, sono altrettanti migliaia i lettori

Ovvero che chi si impegna, chi cerca di offrire un "prodotto" (un blog, una poesia, un racconto)adeguato è letto

Naturalmente chi invece imbratta la blogosfera con "prodotti" privi di qualità, beh, questi non hanno speranza ma questi non sono blogger, non sono poeti, non sono narratori, non sono nemmeno dilettanti, sono al massimo occasionali scrivani senza arte nè parte

Oppure gente che non attende all'arte ma, semplicemente, alla ricerca di rapporti amicali, di relazioni, di uscita dalla solitudine di questo mondo globalizzante

Ma, allora, ripeto, non sono blogger, non sono poeti, non sono narratori, al massimo sono comunicatori (di visioni individuali e personali)

Inviato: 2008/9/5 13:31
_________________
.. Occhi di gatto oltre il finestrino nascosti nell'ombra d'ammaliante cappuccio, Locomotore 740.278 quel treno ha più luci del paese di Pinocchio, suona e incanta la musica di un organino ..(Conte Arzov Von Claudiovic) http://arzaniclaudio.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti18179
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 22 utente(i) online (16 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 22

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 18
Ieri: 14
Totale: 5145
Ultimi: Cronin

Utenti Online:
Ospiti : 22
Membri : 0
Totale: 22
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2013 OZoz.it - P.I. 02878050737