logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 »

Re: Scuole di scrittura
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 37908
Offline
premetto di non avere esperienza in fatto di corsi di scrittura, ma penso possano essere utili se presi in modo utile: possiamo esircitarci, confrontarci e imparare senza però cambiare la nostra prospettiva e il nostro stile.
Assorbire e fare proprio il sapere, non certo seguire un dettato.
Come tutto.
Concordo in pieno con Alco: gli allenamenti servono se si vuole avere fiato, ma soprattutto, penso che ciò che ci aiuti davvero a migliorare siano i libri e la lettura, più che dei corsi.
Penso, ad ogni modo, che sia un'esperienza da provare.

Inviato: 2008/2/8 0:06
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scuole di scrittura
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/3/18 16:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 88
Livello : 8; EXP : 35
HP : 0 / 183
MP : 29 / 7250
Offline
Indubbiamente, il talento va coltivato.
Ma le scuole di scrittura sono a pagamento. E non è neppure detto che a iscriversi siano sempre e soltanto i "talentuosi": chiunque abbia qualche aspirazione letteraria e moneta a disposizione, a questo punto, potrebbe parteciparvi. E magari a mancare è proprio quel "quid" che dovrebbe distinguere l'aspirante scrittore di talento dall'aspirante scrittore mediocre. Il quale, è vero, attraverso un buon corso di scrittura può senza dubbio crescere, migliorare stile e tecnica e quant'altro. Tuttavia non sarebbe giusto neppure sottovalutare il "quid" di cui sopra (penso che sia più o meno la stessa cosa a cui faceva riferimento Francy, se ho ben inteso). L'attitudine naturale è una componente importante, che spesso viene sminuita, forse, chissà, proprio perché sono fin troppi quelli che credono di possederla.
Il talento, per me, è qualcosa che cresce assieme al proprio autore, attraverso una buona cultura, le più ampie letture, la pratica continua e non occasionale dell'attività creativa, il confronto con il mondo esterno, quello con gli altri autori, la sperimentazione, ma soprattutto la capacità e l'umiltà di individuare e riconoscere i propri limiti, per poterli così superare.
Poi magari, potendo permetterselo, un buon corso.

Inviato: 2008/2/8 0:14
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scuole di scrittura
Just popping in
Iscritto il:
2008/1/23 21:18
Da Torino
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 33
Livello : 4; EXP : 50
HP : 0 / 87
MP : 11 / 2979
Offline
Chi ha frequentato scuole di scrittura o corsi vari, logicamente ne sostiene l'utilità. Chi non vi ha partecipato, esprime parere contrario. Io sono tra questi ultimi. La miglior scuola di scrittura è la scrittura stessa, tanta, e tantissima lettura. Buona lettura: classici del romanzo e della poesia. Se non si ha voglia di leggere Manzoni o Tolstoj, Dostojevski e Kafka, Poe e Conan Doyle, Kundera e Bulgakov, Pavese e Fenoglio, Leopardi, Marinetti, Sereni, beh...a che servono le scuole di scrittura? Il talento, è vero, va coltivato. Ma bisogna aver voglia di leggere per coltivarlo. Che scrittore è uno che non legge? anche ciò che non piace bisogna leggere,anzi soprattutto ciò che non piace: la letteratura non deve essere consolatoria. E poi, un classico, forma il gusto e lo stile. E lo stile viene dopo tanti "esercizi". Lo stile non si impara a scuola ma si "inventa", etimologicamente parlando, si trova lungo la strada dello scrivere.
La scuola Holden non ha insegnato a scrivere a Stendhal.

Inviato: 2008/2/12 15:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scuole di scrittura
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/4 15:10
Da El pueblo de los fragoliñas
Gruppo:
bannato
Messaggi: 778
Livello : 25; EXP : 16
HP : 0 / 604
MP : 259 / 26240
Offline
Citazione:
kamil:
Chi ha frequentato scuole di scrittura o corsi vari, logicamente ne sostiene l'utilità. Chi non vi ha partecipato, esprime parere contrario. Io sono tra questi ultimi.


Mi viene in mente un tizio che una volta entrò in ufficio da me e disse: "Io del suo lavoro non capisco nulla, però lei si è sbagliato".

Se non ho capito male, chi ha provato parla per partito preso e quindi è poco attendibile; chi non sa di cosa parla può esprimere giudizi.

Il tuo "ragionamento", Kamil, non fa una grinza.

Inviato: 2008/2/13 17:07
_________________
"Se la smetteste di spedire romanzi a caso..."
OZOZ
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scuole di scrittura
Just popping in
Iscritto il:
2008/1/23 21:18
Da Torino
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 33
Livello : 4; EXP : 50
HP : 0 / 87
MP : 11 / 2979
Offline
Non raccolgo la polemica sterile. E' chiaro che intendevo dire un'altra cosa. Inoltre il mio intervento era incentrato sull'importanza dello studio e della lettura, che non possono non precedere qualsivoglia corso di scrittura. Se sono stato poco chiaro, mi scuso. Infine, ho espresso un parere. Un'opinione valida tanto quella del mio prossimo. Non sono abituato a dire agli altri che dicono "stupidaggini" (cito testualmente). Non proclamo verità.

Inviato: 2008/2/13 21:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scuole di scrittura
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/7/8 12:35
Da Venezia - Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 442
Livello : 19; EXP : 51
HP : 0 / 462
MP : 147 / 20546
Offline
Sì, Kamil, il senso del tuo intervento era chiarissimo. Ben vengano lo studio e la lettura, soprattutto dei classici e dei testi "difficili". Ma mi pare che qui nessuno abbia messo in discussione l'utilità e l'importanza delle buone letture; si parlava di scuole di scrittura, giusto?

E ti assicuro che si può contemporaneamente leggere tanto e frequentare un corso, mica un'opzione esclude l'altra, anzi! Se il corso è tenuto da un docente serio (e il mio si è dimostrato tale) verranno anche dati interessanti "consigli per gli acquisti in libreria", non solo suggerimenti su come svluppare un incipt o impostare in modo credibile i dialoghi dei nostri personaggi o concludere efficacemente una novella.
Al contrario, se il corso è tenuto da un docente improvvisato o poco preparato, posso garantirti che gli iscritti non ne parleranno bene come credi tu. Molti saranno gli abbandoni, molti i mugugni a fine corso, molti coloro che riterranno di avere sprecato tempo e quattrini. A me è andata bene. Ma io non rappresento il 100% dell'universo "iscritti ai corsi di scrittura creativa". Parlo solo a titolo individuale e "a posteriori". Però devo aver letto da qualche parte che un giudizio "a posteriori" (cioè basato sull'esperienza) vale più di un giudizio "a priori"...

Nessun intento polemico da parte mia, Kamil, ma vorrei anche dirti che ho letto con interesse i commenti e i consigli da te lasciati su Letture Incrociate: mi sono parsi bene argomentati, maturi, efficaci e UTILI agli autori dei testi presi da te in esame. Bene, anche il mio docente vergava suggerimenti sui testi che settimanalmente gli consegnavamo. Allora la domanda è la seguente: perché i tuoi consigli possono e vogliono essere UTILI e invece quelli di un bravo docente di scrittura creativa non servono a niente?
Ciao, con simpatia,
Melitta

Inviato: 2008/2/13 23:31
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scuole di scrittura
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/4 15:10
Da El pueblo de los fragoliñas
Gruppo:
bannato
Messaggi: 778
Livello : 25; EXP : 16
HP : 0 / 604
MP : 259 / 26240
Offline
Come al solito Melitta ha la necessaria abilità ed eleganza nel dire, più o meno, le medesime cose.
Chiaro Kamil?

Citazione:
Kamil:
Non proclamo verità


Poi mi dici che faccio sterile polemica, ma vorrei comunque farti notare come segnalandoti questa frase io ti stia insegnando qualcosa.

Inviato: 2008/2/14 9:39
_________________
"Se la smetteste di spedire romanzi a caso..."
OZOZ
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scuole di scrittura
Just popping in
Iscritto il:
2008/1/23 21:18
Da Torino
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 33
Livello : 4; EXP : 50
HP : 0 / 87
MP : 11 / 2979
Offline
Ripeto, ho espresso un'opinione (in quanto tale, personale). Penso mi sia consentito. Inoltre non ho detto che non servono, che non sono assolutamente da frequentare. Mi sono fermato un gradino prima: all'importanza di "altre" scuole, quelle della lettura e, perchè no, dello studio. E l'ho fatto perchè, non conoscendo Ubic, che ha aperto la discussione, ho pensato di dargli questo suggerimento. Prima di spendere soldi in corsi di scrittura, che provasse (se già non l'ha fatto, ed io non lo posso sapere) a dedicarsi dapprima alla lettura dura e pura, per così dire. Poi forse giungerà alla mia conclusione (che non servono, infatti è quello che penso, e tra le righe -avete ragione- si leggeva), forse invece riterrà opportuno frequentarle. Ognuno fa le sue scelte, ha le sue opinioni. La mia opinione non è però aprioristica, nasce da questo tipo di esperienza. Dopo certe letture ho concluso che nessuno può insegnare ciò che io (parere personale) ritengo non si possa imparare.

Insisto sempre molto sulla lettura, avrai notato Melitta, solo perchè ho potuto riscontrare, nella mia esperienza personale, un gran numero di scrittori contro a uno scarso numero di lettori. Non sono il solo a dirlo. Persone più autorevoli di me lo affermano. Il mio interesse va soprattutto alla poesia, e a questo proposito rimando a "inchiesta sulla poesia" di Berardinelli. I dati delle vendite di libri in Italia parlano chiaro, e se andiamo sui classici si vede bene che ancor meno persone li leggono. Non è scrivere il problema -diceva Giovanni Tesio- il problema è pubblicare, certe cose non dovrebbero uscire dal cassetto. Perchè quando escono c'è subito chi è pronto a lucrare, case editrici di poco valore ma diffusissime.
Solo questo voglio dire, andando evidentemente fuori tema: conoscere la letteratura è il primo atto d'umiltà, è il primo momento in cui chiedersi "sono all'altezza"? Dopo di che ben vengano i corsi, gli studi e quant'altro. Perdonate se ho semplificato molto la faccenda ma lo spazio è quel che è.

Tornando alla questione principale: scambiarsi opinioni credo sia la ragione ultima di questo forum. Confrontarsi e confrontare le varie esperienze, idee, pareri, può essere utile per chi magari cerca consiglio, come Ubic. Tutto lì. Non ho insultato nessuno, non sono stato aggressivo, non ho insegnamenti da dare. Chiedo educazione, nient'altro. E certamente Melitta ne ha dimostrata nello spiegarmi la sua esperienza e sono lieto che sia stata positiva. Potrebbe segnalarla a Ubic, che cercava indicazioni su quale corso seguire. E anch'io sono curioso di conoscere il docente che l'ha tenuto. Spero di essermi chiarito. Non spacchiamo il capello in quattro.

Inviato: 2008/2/14 22:37
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scuole di scrittura
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/7/8 12:35
Da Venezia - Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 442
Livello : 19; EXP : 51
HP : 0 / 462
MP : 147 / 20546
Offline
Ti ringrazio, Kamil, non solo per le belle cose che hai scritto, ma anche per la pacatezza con cui le hai esposte. Come ti ho scritto in pm, capisco la tua passione per le buone letture e la condivido in toto. In pm ti ho anche rivelato il nome del docente; preferisco non farlo qui, sia perché non mi sembra elegante fare pubblicità a qualcuno senza l'autorizzazione dei webmaster, sia per evitare di dare miccia a possibili polemiche. Gli scontenti c'erano anche al corso da me frequentato e, alla luce dell'invito formulato dai padroni di casa nel thread "Niente nomi", meglio essere prudenti.

Sempre tornando alla mia esperienza personale, dato che solo di questa ho titoli per parlare, posso dirti che ho deciso di iscrivermi a quel corso proprio perchè, dopo avere tanto letto, tanto scritto e tanto pubblicato (senza mai mettere mano al portafoglio) mi sono fatta proprio la domanda da te formulata: "Sono all'altezza?".
Io sono per natura un'insicura. E so che quello che scrivo non è "perfetto". Non che la perfezione sia la mia meta, intendiamoci; ma migliorare sì. Credo che migliorare sia possibile; leggere tanto senz'altro aiuta (e molto!), ma se c'è qualcuno che ti indica i difetti, impari prima a correggerli.
Faccio un esempio. Penso di essere vestita bene, esco di casa convinta di indossare un bell'abito, o comunque un abito decente. Invece ho una macchia sulla schiena (di cui ovviamente non mi sono accorta, altrimenti avrei provveduto subito a ripulire). Se qualcuno non me la indica, arriverò fino a sera con un abito sporco, e me ne accorgerò solo al momento di mettermi in pigiama, con il rammarico di avere fatto, sia pure involontariamente, per tutto il giorno "brutta figura".
Ecco, a me serviva proprio un docente che mi indicasse i difetti più appariscenti (e forse per questo, più facilmente rimediabili) del mio modo di scrivere. Mi serviva, per tornare all'esempio di prima, la persona che mi dicesse, senza troppi giri di parole: "guarda che hai uno schitto di piccione sulla schiena".
Non cercavo certo l'uomo con la bacchetta magica, che mi trasformasse di punto in bianco in una scrittrice di best seller. Altri magari si aspettavano questo, e da qui lagnanze, recriminazioni e mugugni. Io invece sono uscita dal corso rincuorata; più che a scrivere, ho imparato a rileggere meglio i miei testi. E non è poco.

Ciao Kamil, e ancora grazie,
Melitta

Inviato: 2008/2/15 23:43
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scuole di scrittura
Just popping in
Iscritto il:
2005/7/18 17:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 38
Livello : 4; EXP : 94
HP : 0 / 98
MP : 12 / 4079
Offline
Quoto Alco99.
Faccio una osservazione. Gli scrittori più numerosi al mondo sono americani e, guarda caso, l'america ha le più grandi scuole di scrittura del mondo. Se state ben attenti ai loro curriculum, noterete che molti (perlomeno i più giovani) provengono da prestigiose scuole di scrittura.
L'esercizio può dare tanto, non solo allo stile. Infatti, moltissimi scrittori impreparati, si perdono nella stesura dei primi libri a causa di problemi legati alla "trama".
Un approccio professionale può aiutare ad affrontare in una fase precedente questi problemi, evitando che la stesura si trasformi in una infinita opera di riscrittura.

Non so in italia come stiamo messi a scuole di scrittura (penso male), ma ci sono molti manuali di ottimo livello da consultare. Vorrei citarne qualcuno, ma non so se posso..

Inviato: 2008/5/6 23:45
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti19267
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 23 utente(i) online (13 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 23

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 19
Ieri: 13
Totale: 5524
Ultimi: JYNMelba43

Utenti Online:
Ospiti : 23
Membri : 0
Totale: 23
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it