logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 ... 37 38 39 (40) 41 42 43 ... 112 »

Re: Diario
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/8/5 21:46
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 286
Livello : 15; EXP : 82
HP : 0 / 370
MP : 95 / 15295
Offline
Di vermi ne è piena la terra, Shoen. Questo è il problema. L'unica soluzione è calpestarli. E aspettare che piova qualcosa di meglio dal cielo. Senza perdere la pazienza. Senza perdere la speranza.


Inviato: 2006/9/25 21:41
_________________
Non essendo che uomini, camminavamo tra gli alberi. (Dylan Thomas) Brigatta Wonderful Words
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Diario
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/3/29 12:43
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 306
Livello : 16; EXP : 35
HP : 0 / 383
MP : 102 / 17370
Offline
oooo pensavo di essere l'unica ad invaghirmi delle persone sbagliate...l'ultimo andrà a convivere con una ragazza a milano..ma intanto dice "se non ci fosse lei le cose tra di noi andrebero diversamente.." e allora??
sono pienamente a favore dell'idea di maigret...spengiamo questi cellulariiiiiiii...aiutooooooo

Inviato: 2006/9/26 8:26
_________________
Nel silenzio la voce interiore si unisce ai rumori del legno, al suono dell’acqua. Nel silenzio il mio pensiero supera la terra e le nuvole per raggiungere le stelle...


[size=medium][color=FFFF33][font=He...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Diario
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/8/5 21:46
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 286
Livello : 15; EXP : 82
HP : 0 / 370
MP : 95 / 15295
Offline
Caro Diaro (è tanto che non ti facevo la rima...)

ho spedito tre pagine che si dicono curriculum... perché non posso stare a guardare la mia vita mentre passa dal tritacarne. Mi sento una polpetta in padella. Troverò un nuovo tritacarne. E per un po' mi sembrerà migliore dell'altro. Spero di non passare dalla padella alla brace.
Amen.
E chi vivrà vedrà.

Bri'

Inviato: 2006/9/30 17:23
_________________
Non essendo che uomini, camminavamo tra gli alberi. (Dylan Thomas) Brigatta Wonderful Words
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Diario
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36275
Offline
Caro diario,
sono incazzata. Mi hanno fatto incazzare a lavoro. E se lunedì come è probabile mi dicono qualcosa che sembri anche lontanamente un cazziatone me ne vado. Senza neanche cinque minuti di preavviso e voglio vedere come fanno senza la scema di turno (io) che si fa spesso due o tre ore in più al giorno, che si sopporta la bambina con la febbre a 40 dalla mattina alle sette di sera, quando dovrebbe esserci sua madre con lei e non io. Che è l'unica in quella casa a sapere qual è il programma che fanno a scuola.
Loro piangono miseria e ogni giorno la bambina ha un gioco nuovo, o in casa c'è qualcosa di nuovo. Tanto Francesca è brava e paziente, ma non sanno una cosa di me. Mancami di rispetto una sola volta, sgridami senza un reale motivo e io ti lascio affogare e me ne vado senza alcun rimpianto o ripensamento. Che ci provino. Io un altro lavoro lo trovo loro una come me non credo.

E con sto nervoso addosso al ristorante mi sono strafogata e nel primo negozio di intimo che ho visto mi sono comprata in dieci minuti esatti di orologio due completini carini carini. Giusto che se mi licenzio non so quando riavrò uno stipendio.

Vabbè.

Inviato: 2006/9/30 21:41
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Diario
Home away from home
Iscritto il:
2005/8/8 14:22
Da l'isola che c'è
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 854
Livello : 26; EXP : 19
HP : 0 / 629
MP : 284 / 25987
Offline
Caro Diario, che dici, la diamo una spintarella alle tre pagine di curriculum di Briggy?
Magari dedicandole uno spazietto nelle nostre preghierine?!
Non mi va più di vederla passare al tritacarne e poi dalla padella alla brace.
E' arrivato il momento di darle la possibilità di dimostrare quanto vale, altro che polpetta!

Inviato: 2006/9/30 22:28
_________________
L'essenziale non è visibile agli occhi
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Diario
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/13 22:33
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1790
Livello : 35; EXP : 41
HP : 0 / 860
MP : 596 / 39443
Offline
Caro Diario,
ho inviato la domanda per insegnare nelle scuole italiane all'estero. Ci ho pensato un bel po', e tuttora non sono del tutto convinto, ma oggi scadeva il termine e ho voluto lasciarmi la possibilità aperta.
E' un'esperienza che mi stuzzica molto, e poi sento il bisogno di un cambiamento. Però...ci sono tanti però.
Primo, bisogna vedere se supero gli esami. Mi dicono che sono molto difficili, e anche un po' pilotati...non so se è vero, ma certo io di accosti non ne ho.
Poi, che posto mi offrono: francamente, andare p.es. in Albania o Azerbagian (sono nella lista, davvero! )non mi tirerebbe tanto.
Ma questo non è il punto. Una mia collega ci ha provato anni fa, e contro ogni aspettativa haavuto il posto a Madrid! Pare si trovi benissimo ( e ci credo!)
Il punto è che...forse avrei dovuto farlo quando ero più giovane. Una volta accettato il posto, sei obbligato a rimanerci per almeno 5 anni. Il che per me significa che tornerei a Firenze essendo già sulla cinquantina: e chi si reinserisce più a quell'età? Già ho avuto difficoltà quando sono tornato da Bergamo, e avevo poco più di 30 anni...
Ma insomma staremo a vedere. Può anche darsi che all'estero stia così bene da non voler tornare più. Oppure, coi tempi burocratici, che mi chiamino fra un bel po'di anni, e a quel punto ci concludo la carriera.
Intanto la domanda è partita: Cross fingers! Finger kreuzen! Cruzamos los dedos! (devo cominciare ad allenarmi )

Inviato: 2006/10/2 21:19
_________________
This gun's for hire
even if we're just dancing in the dark
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Diario
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 51812
Offline
(In bocca al lupo mate! )


Caro diario,

sono tre giorni, dico tre, che non faccio altro che:

-riempire le valigie

-sdraiarmici sopra per chiuderle

-incrociare le dita finché gli scricchiolii vari non si fermano e capisco che il rischio-esplosione è passato

-ricordarmi di aver dimenticato di metterci una cosa fondamentale (nel 99,9 % dei casi, un oggetto voluminosissimo tipo il giaccone invernale o l'accappatoio)

-riaprire tutto

-osservare sconsolata la valigia stracolma

-svuotarla e rifare tutto da capo

-capire che quello strafottuto accappatoio NON C'ENTRA

-mandare tutto al diavolo e allontanarmi in lacrime

Grazie alle splendide nuove misure di sicurezza, oltretutto, devo far entrare nelle suddette valigie cose che normalmente porterei nel bagaglio a mano, e lo spazio (già inesistente) è ridotto al punto da far invidia a un buco nero. 'nsomma non c'è bisogno di andare ai confini dell'universo per verificare la contrazione di Lorentz. Basta aprire la mia valigia.

Del resto non vorrei mettere a rischio la sicurezza mondiale con rossetti, mascara e dentifricio. Dormite pure sonni tranquilli.

In tutto ciò sono accompagnata dalle solite tre Magic Sensations del pre-partenza:

1)Sicuramente ho dimenticato qualcosa
2)Sicuramente non ho abbastanza scarpe
3)Sicuramente moriremo tutti
*corollario: la prima sarò io

()

Se poi per qualche caso la polizia dovesse aprire una delle valigie e controllare il contenuto, e per coincidenza aprire i vari porta-cd, finirei al gabbio all'istante (gigabyte... non regolarissimi, abbastanza da intasare l'intera RAM di Goldrake )

Non ce la posso fare. Le frasi "un mese all'estero" e "solo due valige" non possono coesistere nella mia vita.

...per non parlare dello scatolone di cibo italiano che mi farò spedire appena partita.
Quanto è da italiani portarsi la pasta all'estero?

Inviato: 2006/10/4 19:42
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Diario
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/13 22:33
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1790
Livello : 35; EXP : 41
HP : 0 / 860
MP : 596 / 39443
Offline
Cara Sho-chan, hai tutta la mia "sympathy" (ma come cappero si dice in italiano? DOT! Dove sei?)
Se fosse per le valigie, non andrei mai da nessuna parte: _odio_ fare i bagagli! Meno male che la motivazione è alta...no?
In bocca al lupo anche a te, anzi "break a leg"

PS Cmq l'essenziale è avere soldi, documenti, biglietti e vestiti più costosi: il resto, se l'hai dimenticato, lo puoi ricomprare lassù

Inviato: 2006/10/4 20:00
_________________
This gun's for hire
even if we're just dancing in the dark
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Diario
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 51812
Offline
Mati se vedessi cosa cavolo ho ficcato in quella valigia, conosceresti un concetto di "essenziale" che va ben oltre l'umana comprensione

comunque ho eliminato i Dragonball, alcuni Dylan Dog e la prima metà di Sanctuary...

Inviato: 2006/10/4 20:15
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Diario
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36275
Offline
Caro diario,

oggi mi hanno chiesto di fare da madrina al battesimo di una bambina. A parte che la mia idea di celebrazione religiosa si avvicina più a gente che balla nuda in un prato, a parte che non saprei come vestirmi, a parte tutto questo ieri sera ho visto la fine di un film dove madrina e padrino per intascarsi i soldi dei loro protetti ammazzavano genitori e segregavano i figli in attesa di far fuori anche loro.

Sarà un segno? (torna tutto al mio ragazzo è stato chiesto di fare da padrino)

E poi che fa una madrina? Regali costosi? E poi?

Mi informo con google:

"La funzione dei padrini è di ampliare, in senso spirituale la famiglia del Battezzando,"

Fin qui ci siamo. Se uniamo la mia famiglia con la loro, penso che a parte l'omicidio abbiamo tutti i dieci comandamenti infranti, e numerosi doppioni nei peccati capitali.

"rappresentare la Chiesa nel suo compito di madre e collaborare con i genitori affinché il bambino giunga alla professione personale della fede e la esprima nella realtà della vita."

Se per "professione personale della fede" si intende anche una innata vocazione della bambina a diventare anticristo, come numerosi atteggiamenti sembrano rivelare, allora va bene anche questo punto.


"Il Codice di Diritto Canonico prevede che i divorziati risposati, gli sposati solo civilmente e i conviventi non possono essere ammessi come padrini."

Ecco siamo conviventi, ma nessuno lo dirà al prete, temo.


"I padrini devono essere designati o dallo stesso battezzando, dai genitori o chi ne fa le veci oppure, mancando questi, dal parroco. I padrini devono aver compiuto i 16 anni, essere cristiani, aver ricevuto i Sacramenti dell'Eucarestia e della Confermazione, non essere irretiti da alcuna pena canonica legittimamente inflitta o dichiarata, non essere padre o madre del battezzando."

Sono stata designata, ho più di 16 anni, non sono cristiana, ho ricevuto i sacramenti, ma non saprei proprio se sono irretita da pena canonica. Direi di sì, ma anche questo il prete non lo saprà mai, temo.


"I segni del Battesimo sono:

il cero: simbolo pasquale di Cristo risorto

l'olio di esorcismo: simbolizza la forza necessaria per la lotta contro il male"

Figo l'olio di esorcismo. Già immagino. Sono nervosa, io e il mio ragazzo (convivente peccaminoso) ci beviamo qualcosa prima di entrare in chiesa. Poi vediamo qualcuno che riprende con una telecamera e la tentazione di scendere dall'altare camminando come un ragno mentre ale mi spruzza di olio di esorcismo, sarà dura da trattenere.

Va beh.
Magari ci penso su prima di accettare.

Inviato: 2006/10/11 15:23
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti8670
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 51 utente(i) online (36 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 51

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 8
Ieri: 10
Totale: 5534
Ultimi: LouiseDave

Utenti Online:
Ospiti : 51
Membri : 0
Totale: 51
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it