logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi




Il Rosso
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 0 / 968
MP : 805 / 44141
Offline
Un grembiule di tela fitta,
pesante, robusta d'elefante
tela che non assorbe.
Respinge e fa cadere.
Tutto intorno
al barista intento al suo lavoro
dormono le macchie,
il pavimento d'Arlecchino.

Il mio conto in banca
adesso significa
avere un debito.
Non ho mai visto
chi
mi ha prestato il denaro.
Ma so
perchè
non ne ho abbastanza
senza di lui.


Arriva ogni giorno.
Il sole si spezza.
Sanguina nel Bar
ogni giorno
biascicando bestemmie
e scolando amaro dolciastro.
Il patriarca dei girotondi
raggiunge le mie finestre
e vi lascia
scorrere l'ira per quel gioco fatuo:
si vede consumare
il vecchio sdentato
e inveisce senza guardare
mai
negli occhi nessuno.

So
che per
quel che necessito
so
che per
il tempo che mi basta
si può perdere tutto.
So anche
che
si nasce figli
di amori
e futuri
diversi.


Si può dimenticare
la maternità del caso
abusando di dio,
disse poi.
Senza potergli rispondere
gli versai una vodka.
Era una donna stanca
giovane tranne che sugli occhi
palpebre come nidi
bevendo non smise
mai
di mordere il vetro.

Sarò ancora solido
sarò ancora flessibile
sarò bello
e sarò bello di bellezza sincera.
Guarderò senza desiderio il mondo
ma ambirò al cielo,
che troppo poco vi lascio
sudici porci,
troppo poco vi lascio
bavosi vermi.
Io,
io sono
il Rosso.


A.

Inviato: 2006/6/15 8:51
_________________
"Io mi batto solo per quello in cui credo.."
Il mio romanzo: http://www.wolfsrain.it/wolfsrain/marta.pdf
Il mio blog: http://albardellosport.blogspot.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Rosso
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 0 / 968
MP : 805 / 44141
Offline
vorrei ragionare con voi del sentimenti d'ingiustizia
quello che si prova quando vorresti far male a qualcuno
perchè uccide le tue ore migliori.

vorrei chiedervi.
forse semplicemente.
avete mai lavorato senza esser pagati? per quanto?

o cosa accade nel sangue. quando.
lo si scolora?

A.

Inviato: 2006/6/15 8:54
_________________
"Io mi batto solo per quello in cui credo.."
Il mio romanzo: http://www.wolfsrain.it/wolfsrain/marta.pdf
Il mio blog: http://albardellosport.blogspot.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Rosso
Home away from home
Iscritto il:
2005/8/8 14:22
Da l'isola che c'è
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 854
Livello : 26; EXP : 19
HP : 0 / 629
MP : 284 / 26244
Offline
Caro Antonio, non ho mai lavorato senza esser pagata ma sottopagata si. So cosa si prova. Quest'anno non ho voluto cedere ad un offerta di lavoro mortificante. Ogni anno ho fatto lezioni private, spesso per il piacere di stare a contatto con i giovanissimi, per poter loro dare la possibilità di avere qualcuno che li sta a sentire. Infatti la lezione non durava mai quanto doveva ma si sforava sempre perchè ci si perdeva spesso in discorsi che niente avevano a che fare con la noiosissima lezione. Ho sempre amato insegnare soprattutto privatamente( mi sento una sorta di aio ) . In genere ho sempre stabilito io il prezzo, quest'anno, forse perchè c'è più concorrenza, mi è stata fatta un'offerta inaccettabile. Ho pensato, si, mi piace stare con i ragazzi ma farmi sfruttare no, non l'ammetto, anche perchè si tratta di gente che sta bene e che quindi può pagare. Non sopporto che la gente approfitti di chi ha bisogno. Il lavoro va sempre pagato altrimenti...il sangue si scolora

Inviato: 2006/6/15 11:00
_________________
L'essenziale non è visibile agli occhi
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Rosso
Not too shy to talk
Iscritto il:
2005/12/14 17:47
Da Cagliari
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5919
Offline
Si. Ho lavorato senza essere pagata. Ed è stato alienante, come persona e come professionista. Mi hanno fatto credere che quello era il "mondo del lavoro" e io ci ho creduto, tanto da farmi perdere la grande voglia che avevo di imparare a fare "l'ingegnere". Mi ripetevo che se quello era lavorare, bhe allora io non ne volevo sapere.
ho vissuto un anno buio buio come il cielo in mezzo al mare. E chi mi dava da lavorare senza pagarmi, si è poi risentito quando ho scelto un'altro lavoro, mollandoli da un giorno all'altro. Ma almeno il dispetto di lasciarli all'improvviso nel bel mezzo di un lavoro, lo dovevo fare. E' stata la mia piccola vendetta. E loro si sono indispettiti... sperando che le promesse che il nuovo lavoro mi offriva fossero false!
e invece, fortunatamente è andato tutto come speravo... ricordo ancora la gioia quando lessi l'insegna del nuovo studio "interior design.." credo di aver sentito cori celesti... e la canzone di Vecchioni che diceva.. "luci a San Siro.....

Inviato: 2006/6/15 17:28
_________________
L'amore conta....conosci un'altro modo per fregar la morte?
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Rosso
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/9/19 17:54
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 320
Livello : 16; EXP : 72
HP : 0 / 393
MP : 106 / 17394
Offline
Secondo me il lavoro è quasi sempre sottopagato. Quando facevo i turni di notte pensavo che avrei dovuto avere una busta paga raddoppiata per quello che mi costava restare sveglia, invece solo pochi spiccioli in più. Gli straordinari non venivano pagati ma si dovevano recuperare e questo non è giusto perché lo straordinario si fa sopra le proprie forze, quindi non si può recuperare come un normale orario di lavoro. Ma il sistema lavorativo è questo, non so se il bar è tuo Solaris, nel caso, almeno non hai un padrone che a fine giornata ti fa sentire uno straccio. I sacrifici prima o poi pagheranno, stringi i denti e vai avanti.

Inviato: 2006/6/15 20:10
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Rosso
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 0 / 968
MP : 805 / 44141
Offline
grazie a tutti per le risposte e l'incoraggiamento.
forse oggi c'è stata uno schiarita,
anzi senza forse.
abbiamo parlato, ne abbiamo parlato
e forse siamo stati capiti.

ci credo, ci ho sempre creduto.

Penny l'unico bar in cui vado,
che possiedo
è questo.. http://albardellosport.blogspot.com



Buon tempo..presto, prestissimo.

A.

Inviato: 2006/6/15 21:54
_________________
"Io mi batto solo per quello in cui credo.."
Il mio romanzo: http://www.wolfsrain.it/wolfsrain/marta.pdf
Il mio blog: http://albardellosport.blogspot.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti162152
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 88 utente(i) online (53 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 88

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 16
Ieri: 14
Totale: 5797
Ultimi: BusterBasa

Utenti Online:
Ospiti : 88
Membri : 0
Totale: 88
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it