logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 4 »

pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Just popping in
Iscritto il:
2005/2/6 17:03
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 43
Livello : 5; EXP : 35
HP : 0 / 108
MP : 14 / 4707
Offline
cari amici,
mi sono accorta che avete partecipato con interesse alla discussione sulla pubblicità in generale.
Da qui l'idea di aprire una nuova discussione che, come ha suggerito anche Daniela, abbandoni il tema originale dell'otto marzo ed entri nel vivo della pubblicità.

A dire il vero nel vivo ci siamo già entrati da un po'.
Laura, Dottorel, Hina05, Andros e altri hanno approfondito in parte l'argomento scrivendo una serie di cose, tutte vere e interessanti.

Ma io insisto e rimando la palla con il titolo che avete letto:
Pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)

Cos'è la pubblicità oggi, ci è stato già detto, allo stesso modo ci è stato detto come si esprime e quali obiettivi si pone.

Ma c'è solo questo?

Inoltre, pur conoscendone trucchi e bugie quanto ci lasciamo ogni giorno influenzare?

E infine come la riconosciamo? soprattutto come riconosciamo la pubblicità subliminale, ossia la pubblicità occulta, non dichiarata, ma presente, strisciante, ammaliante a nostra stessa insaputa?

E ancora quanto, direttamente o indirettamente, la pubblicità ha il potere di cambiarci la vita?

Infine mi chiedo: se nella pubblicità come dice Andros TUTTO diventa un simbolo di qualche bisogno da stimolare, o per meglio dire, di qualche frustrazione da far affiorare, perchè non cogliere l'occasione di analizzare le nostre reazioni di fronte ai vari messaggi pubblicitari, e come in un gioco da fare con noi stessi, tentare di conoscerci meglio?

Forse ho messo troppi perchè sul tappeto.

Scusatemi e ...

Un abbraccio virtuale a tutti.








Inviato: 2006/3/11 15:34
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35870
Offline
Personalmente ho toccato l'argomento "pubblicità" nei miei studi in ambiti come marketing, sociologia, e teorie della comunicazione di massa. Da quel che ho capito (come in tutto ) ci sono diverse teorizzazioni che vanno da un lato all'altro della medaglia. Personalmente ho già detto: credo che la pubblicità sia davvero efficace (altrimenti le aziende non ci investirebbero tanto denaro), ma per il solo fatto che il nome del marchio si insinua nella nostra testa e ci "guida" agli acquisti. Sta alle persone poi crearsi abitudini d'acquisto. Esempio: mia madre fa due/tre lavori per mantenerci. Quando si reca al supermercato dopo 13 ore che è via di casa, non sta tanto a pensare a cosa mettere nel carrello, è piuttosto distratta; e in ogni caso punta molto sulla sicurezza di avere un proprio lavoro, di farcela da sola, quindi non si fa i conti in tasca quando si reca alla cassa. Io sono già completamente diversa (non so, forse è una questione d'età, vedo che il mio ragazzo e i suoi coinquilini si comportano come me). Quando faccio la spesa cerco di trovare il giusto equilibrio tra prezzo e qualità. Avete mai sentito "etichettare" una marca sconosciuta come "non buona"? Magari anche se non la si è mai provata: "no, non prendere quello, non ci sei abituata!". Ecco, questi sono i dialoghi tipo miei e di mia madre al supermercato . Però alla fine io riempo il carrello spendendo la metà. Con tutto questo divagare voglio dire che, pur essendo indubbiamente efficace, la pubblicità non ci tenta con una pistola in mano, ma ci dà delle linee guida che poi l'utente decide di seguire o non seguire, attuando i propri meccanismi di mercato. Ora, passo la palla a chi nella pubblicità ci ha lavorato (aspetto le considerazioni di Andros, quindi, che ci ha lasciati a bocca asciutta senza rivelarci i misfatti di questo mondo ).

Inviato: 2006/3/11 16:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/13 22:33
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1790
Livello : 35; EXP : 41
HP : 0 / 860
MP : 596 / 39856
Offline
A me capita più spesso che la pubblicità mi influenzi in negativo.
Cioè, se uno spot mi sembra particolarmente stupido o di cattivo gusto, o se i testimonial mi stanno antipatici... rifiuto di comprare il prodotto! Non ce la faccio, è una questione di pelle.

C'è qualcun altro con la stessa "disfunzione"?

Inviato: 2006/3/11 17:35
_________________
This gun's for hire
even if we're just dancing in the dark
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/6/16 17:28
Da Gorizia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 287
Livello : 15; EXP : 84
HP : 0 / 371
MP : 95 / 16734
Offline
la mia tecnica è rimasta sempre la stessa: appena arriva la pubblicità cambio canale.

In fin dei conti sono dell'idea che s mi serve qualcosa la compro, altrimenti NO.
Quindi è inutile propinarmi la pubblicità di un ottimo assorbente... tanto non lo comprerò mai.

Inviato: 2006/3/11 18:04
_________________
"farò una finzione,
che significherà cose grandi"
Leonardo da Vinci
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Guest_
Ritengo che la pubblicità influenzi le nostre scelte perchè, come ho già scritto,ricalca, migliorando, i tratti della vita quotidiana nella quale ciascuno di noi può riconoscersi.

Negli anni, la pubblicità ha assunto connotati diversi rispondendo ai mutamenti della nostra società: se un tempo si guardava inebetiti la "reclame" del sapone "Ava come lava" oggi si gurda, sempre inebetiti, lo "spot" della macchina che rulla, rassoda e modella.

Lo scopo precipuo della pubblicità è sempre stato quello di influenzare in modo dichiarato il consumatore orientandone le scelte; di qui ad attuare occulti meccanismi di scelta indotta facendo leva su chissà quali inclinazioni psicologiche ce ne passa...Se il fine dichiarato della pubblicità è quello di promuovere il prodotto è assolutamente accettabbile ma, nel momento in cui si nascondono segni e simboli tali da indurre, anzi obbligare, la scelta degli individui, ritengo che la faccenda assuma aspetti inquietanti.

Coartare l'individuo è sempre una macchinazione pericolosa anche se lo scopo è "innocente": si tratta di una forma di plagio e, come tale, pericoloso per la società.

Nel mio caso, la pubblicità non ha grandi effetti nè in uns enso nè nell'altro: non peggiora nè migliora la mia vita...

Esistono spot bellissimi, con colonna sonora e regia degna di un Premio Oscar, esistono spot volgari e insignificanti...

Vivendo all'Estero, osservando il modo di vivere, i gusti e le dinamiche di una società non occidentale, rimango stupita della "purezza" degli spot che vanno in onda: è un salto indietro o, forse, un salto in avanti.

Inviato: 2006/3/11 18:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Quite a regular
Iscritto il:
2004/10/12 8:29
Da Londra
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 183
Livello : 12; EXP : 58
HP : 0 / 289
MP : 61 / 12778
Offline
Io soffro della stessa disfunzione di matemati
Mi è capitato di non comprare un orologio perchè mi sono accorta che il testimonial di quella marca era quel tipo tutto muscoli e tatuaggi che ha interpretato il film "Troppo belli"

E conosco persone che come il Lanza cambiano canale o tolgono l'audio quando passa la pubblicità
Però questo atteggiamento secondo me non sempre è dovuto al poco interesse verso certi o tutti gli spot. Non potrebbe essere paura di farsi influenzare?

Laura scusa, ma dove vivi all'estero? E che pubblicità ci sono lì?

Inviato: 2006/3/11 18:53
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35870
Offline
personalmente invece preferisco guardare la pubblicità piuttosto che vedere programmi che (per il mio gusto personale) sono spazzatura. Anche quando mi arriva a casa il depliant settimanale del tal supermercato, io me lo vedo tutto voi? Eheh, mate, è vero, a volte capita! Tu che insegni a ragazzi ancora in tenera età, vorrei sapere: ma la pubblicità di loghi&suonerie varie funzionano? Io tutte le volte che le vedo rimango allibita, come cavolo si fa ad iscriversi ad un servizio così idiota? Eppure ne spuntano come funghi, segno che, forse, una buona fetta di mercato ce l'hanno. Ed è tra le promozioni con i promotori più antipatici! Sti ragazzetti che scimmiottano uno slang "giovane" che è invece anni 80... e le ragazze che ballano sulle note della suoneria odiosiiiiii

Inviato: 2006/3/11 18:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/24 18:34
Da alla periferia di nessun centro
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1250
Livello : 30; EXP : 70
HP : 0 / 742
MP : 416 / 34876
Offline
"stiamo elaborando una pubblicità costosissima per promuovere un prodotto totalmente inutile ma costosissimo dalla cui vendita speriamo di ricavare soldi sufficienti per fare ancora pubblicità"



anche io guardo la pubblicità: e sono contento di avere delle videocassette con film di qualche anno fa dove c'è, appunto, anche la pubblicità.

quella estera, poi- inglese e tedesca su tutte- è fenomenale

ma sto attento alle cose che compro: i soldi me li guadagno sgobbando e non mi piace regalarli ai tizi di cui sopra.


Inviato: 2006/3/11 19:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Home away from home
Iscritto il:
2005/8/8 14:22
Da l'isola che c'è
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 854
Livello : 26; EXP : 19
HP : 0 / 629
MP : 284 / 26284
Offline
Interessante l'argomento pubblicita subliminale. Se ne trova tanta ovunque. Non solo tra i fotogrammi televisivi ma anche su riviste, film, canzoni, cartelloni pubblicitari.
Eh si, la nostra psiche è continuamente bombardata da messaggi per niente sani ed educativi.

Inviato: 2006/3/11 20:50
_________________
L'essenziale non è visibile agli occhi
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35870
Offline
è vero bunkr!!!pensa che volevo cancellare un paio di cassette di cartoni disney (tipo alice etc, causa acquisto dvd) ma non l'ho fatto per conservare la pubblicità! ehehe..che bella la pubblicità anni 80! E invece oggi è tutto cambiato: perfino il bambino delle barrette kinder si è fatto il taglio a spazzola (prima aveva il caschetto, e lo ha avuto per circa 15 anni )

Inviato: 2006/3/11 20:59
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti3816329
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 55 utente(i) online (34 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 55

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 38
Ieri: 56
Totale: 5920
Ultimi: NicoleRetz

Utenti Online:
Ospiti : 55
Membri : 0
Totale: 55
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it