logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (Banshee)




Re: Pubblicare con il Filo
Just popping in
Iscritto il:
2004/5/13 22:38
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 14
Livello : 2; EXP : 50
HP : 0 / 37
MP : 4 / 1714
Offline
ti ringrazio per la dritta :)
grazie davvero

B.

Inviato: 2007/3/25 22:14
_________________
...Sono il requiem che suona alle vostre porte di campagna sono nella vostra mente il morbo che viene da lontano sono la polvere negli occhi e il nero sotto le unghie - sono il requiem labbra belle da baciare - sono principessa e principe, drago e spad...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pubblicare con il Filo
Just popping in
Iscritto il:
2004/5/13 22:38
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 14
Livello : 2; EXP : 50
HP : 0 / 37
MP : 4 / 1714
Offline
Anche a me (come a quanto mi pare di aver capito) come a Gabry78 è arrivato un contratto di pubblicazione dalla casa editrice IL FILO (quella con Presidente onorario ALDA MERINI, si).
Anche a me offrono svariati servizi aldilà della pubblicazione PUR previo versamento "PICCOLO CONTRIBUTO".
Ho chiesto pareri ad un'infinità di persone e nessuno sa dirmi che fare... QUALCUNO DI VOI LO HA GIA' FATTO ED HA VOGLIA DI DARMI UNA MANO A CAPIRCI QUALCOSA?
Al momento sono combattuta.
QUALCUNO DI VOI HA PUBBLICATO CON LORO?

Peraltro a questo punto mi interessa fare a tutti una domanda: quanto è utile partecipare a concorsi e selezioni indetti da case editrici se alla fine COMUNQUE ti viene offerta una pubblicazione a pagamento?
Un povero autore inedito PUO' O NON PUO' pubblicare senza sborsare 1800 euro?
Mi interessa capirlo perchè se proprio li devo sborsare tanto vale che li sborsi a loro, che quantomeno sono più conosciuti della copisteria di S.Maria a Nozzole :)

PERFAVORE, ABBIATE LA PAZIENZA DI RISPONDERE ANCHE A ME... NON NE POSSO PIU' DI RIMBALZARE DA UNA CASA EDITRICE ALL'ALTRA... SE E' VERO CHE LE GRANDI SONO INARRIVABILI... CHE MI DITE DELLE PICCOLE?
CHIEDONO TUTTE 1800 EURO????!!!!!!

GRAZIE MILLE RAGAZZI

Banshee

Inviato: 2007/3/25 14:07
_________________
...Sono il requiem che suona alle vostre porte di campagna sono nella vostra mente il morbo che viene da lontano sono la polvere negli occhi e il nero sotto le unghie - sono il requiem labbra belle da baciare - sono principessa e principe, drago e spad...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Presentazione e riguardo casa editrice di Empoli
Just popping in
Iscritto il:
2004/5/13 22:38
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 14
Livello : 2; EXP : 50
HP : 0 / 37
MP : 4 / 1714
Offline
Spenny cara, spero di cuore che tu abbia meno di 80 anni, altrimenti mi sa che un pò ti ho offesa (mi riferisco alla mia battuta sull'esercito di mummie presenti alla cerimonia). Per quanto riguarda il Premio Domenico Rea a questo punto mi sa che dovrò depennarlo, però promettimi una cosa: nel caso facciano qualche cerimonia per la presentazione di pensieri d'autore 7, dobbiamo assolutamente andarci...Non sarebbe forse interessante porre alla Sig.Ulivieri qualche interessante quesito riguardo l'utilità di ciò che pubblicano? Dopotutto abbiamo pagato 100 euro (che in due fanno 200), possiamo o non possiamo toglierci lo sfizio di ravvivare la cerimonia d'onore? :)

let me know
and thanxxxx

Inviato: 2004/5/14 11:06
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Presentazione e riguardo casa editrice di Empoli
Just popping in
Iscritto il:
2004/5/13 22:38
Da Firenze
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 14
Livello : 2; EXP : 50
HP : 0 / 37
MP : 4 / 1714
Offline
Innanzitutto vorrei presentarmi in quanto mi sono iscritta due momentini fa :)
Mi chiamo Caterina e sono capitata qui per caso digitando su google le parole "casa editrice di empoli e pensieri d'autore 7". Vorrei raccontarvi brevemente la mia esperienza: anche a me piace scrivere (altrimenti cacchio ci farei su sto forum eh?) e l'anno scorso mi è capitato di partecipare al concorso"Premio Domenico Rea" indetto dalla casa editrice di Empoli, ovvero la Ibiskos. Dopo circa 3 mesi mi giunse la risposta (a questo punto pare che se partecipi, la risposta della sottoscritta sia la risposta di tutti) in cui mi si comunicava che ero stata SEGNALATA. Dovevo presentarmi alla "cerimonia" che si sarebbe svolta ad Empoli un sabato pomeriggio di... (non mi ricordo quando). Ebbene...Io sono andata alla cerimonia, (premetto che sinceramente non ho elementi per giudicare se questa casa editrice sia seria o meno, conosco solo questa e del resto è soltanto un anno che partecipo a simil concorsi letterari) ma l'impressione che ho avuto non è stata delle migliori: Ok, era presente Aldo Forbice (forse anche lui ha letto il mio racconto...Mah!) ma eccetto una mandria di vecchietti decrepiti e qualche casalinga depressa la gente giovane si contava sul palmo di una mano, indi non è che mi sia divertita poi più di tanto...Mah...Ho pensato: se questa è l'arietta che si respira nei circoli letterari, forse è meglio tornare alla casa del popolo!!! comunque sia...(sono logorroica e spesso mi perdo) durante questa cerimonia mi diedero una copia dell'antologia del Premio, una sorta di diplomino e stretta di mano della vedova di Domenico Rea (figata no?...Quasi da toccarsi) ma...Non è finita qui!!! Mi avevano assicurato che questa casa editrice fosse seria, infatti prima della cerimonia avevo partecipato a due iniziative, tra le quali pensieri d'autore n.7 che in teoria dovrebbe aver partecipato alla fiera di torino pochi giorni fa. Non c'è che dire: ho ricevuto le copie, la copertina è carina, c'è una nota di Bruno Gambarotta e ripeto SEMBRA una cosa seria, ma ancora mi chiedo come sia possibile chiedere ben 100 euro per la pubblicazione di un racconto...Mi spiego: una volta che pubblicano l'antologia, questa cavolo di antologia dove diavolo finisce?
Ultimo appunto: avevo anche partecipato ad un progetto chiamato "l'Agenda della poesia", sono stata alla presentazione a Roma, presso la libreria Bibli. Giunta lì ho avuto modo di constatare che la Ibiskos si avvale certamente di alcune pubblicazioni (c'erano scaffali con collane varie sottoscritte Ibiskos) ma la direttrice Alessandra Ulivieri è stata circa 30 minuti a parlare della promozione di questa agenda che in teoria sarebbe stata letta a Parigi, Torino, Stoccolma ecc...Volete sapere una cosa? Io questa agenda della poesia l'ho vista a casa mia e giusto alla biblioteca bibli, nelle altre librerie (ed in libreria credetemi ci vado spesso) non ne ho mai vista una.
Di qui adesso voi mi direte che sono stata gabbata alla grande, ma forse la mia è ancora pura ingenuità, inesperienza, non lo so...Ok, sono una narcisista, ritengo che ciò che scrivo non sia proprio malaccio quindi ci ho un pò creduto quando mi hanno detto che il mio racconto era piaciuto (o forse mi fa un pò cagare credere che anche se avessi sputacchiato su un foglio mi avrebbero gentilmente scritto una lettera per dirmi che il mio sputo era stato segnalato, "dacci 100 euro e te lo pubblichiamo") ma...COME DEVO COMPORTARMI ALLORA?
Sicuramente non parteciperò alla nuova agenda della poesia (chiedono 70 euro per la pubblicazione di due poesie...) anche se quest'anno l'ho usata ed è stata una cosa carina da regalare agli amici (con la quota inviata avevo diritto a 5 copie). Tutto fa esperienza. Io però rimango ugualmente perplessa. Questa è la mia esperienza più seria oltretutto (altri concorsi ai quali ho partecipato chiedevano una quota di partecipazione che andava dai 15 ai 20 euro, non ho vinto un cavolo, ho letto gli orrori a cui hanno assegnato il premio e quasi ne sono felice...Non mi hanno reso le varie poesie e racconti, mi chiedo che cosa ne facciano, ma diciamo che va bene così), altre non ne ho.
Venendo al punto: sinceramente...Cosa ne pensate voi che, a quanto mi pare di aver capito siete in un certo senso dei veterani?
COSA NE FACCIAMO DI QUESTA IBISKOS? C'è un modo per sapere se questa casa editrice abbia veramente i contatti che dice di avere? (dimenticavo di dirvi che nella giuria d'onore appaiono nomi come: Francesco Alberoni, Aldo Forbice, Alda Merini, Lina Wertmüller, Veronica Torres ecc.) Perchè le pubblicazioni devono essere così salate e tutte a carico dell'esordiente scrittore? Queste antologie le vendono? E se non le vendono, cosa se ne fanno?
Un'ultima cosa: mi è giunta voce che anche Enrico Brizzi avrebbe partecipato a delle antologie della Ibiskos...Vi risulta?
Mi scuso del messaggio forse troppo lungo e sconclusionato.
Vorrei sentire la vostra, questo sito mi piace proprio tanto.

grazie in anticipo (senza i 100 euro...eheh)

vostra Banshee

Inviato: 2004/5/13 23:33
_________________
...Sono il requiem che suona alle vostre porte di campagna sono nella vostra mente il morbo che viene da lontano sono la polvere negli occhi e il nero sotto le unghie - sono il requiem labbra belle da baciare - sono principessa e principe, drago e spad...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti6040655
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 15 utente(i) online (4 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 15

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 60
Ieri: 183
Totale: 6340
Ultimi: Tayla94F61

Utenti Online:
Ospiti : 15
Membri : 0
Totale: 15
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it