logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (danyele)


(1) 2 3 »


Re: A chi mandare e a chi non mandare un manoscritto
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
Caro Ozoz,
Non ricordo se c'è, nella tua lista la Sabinae, ma anche questa chiede contributi. Lo dimostra il fatto che parla di proposta di edizione e alla mia richiesta di saperne di più mi hanno risposto evasivamente. Ad ulteriore specificazione, mi non mi hanno risposto affatto!

Inviato: 2012/5/10 11:23
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: VOLTALACARTA Editrici
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
Cara Julia, nonostante non vi sia piaciuto il mio libro, ti faccio i più sinceri complimenti. Mi fa piacere che in questo Mare nostrum di case editrici farabutte esistano delle piccole realtà che danno oltre il massimo... COMPLIMENTISSIMI DAVVERO.
Non mi rimane che tentare con un altro libro... ahahahah :)

Inviato: 2012/4/10 13:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Prima ristampa o seconda edizione?
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
Il mio libro l'ho editato con due case editrici differenti... con la seconda siamo andati in seconda ristampa (come con la prima a dire il vero!) ed è scritta come seconda ristampa nel contratto.
le correzione delle bozze e il lavoro di editing le ho fatte praticamente con la seconda casa editrice. Quindi chi ha ragione? La ristampa è una seconda edizione... anche perché differisce dalla prima (come hai detto tu, apporti modifiche).

Inviato: 2012/1/31 18:35
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: A chi mandare e a chi non mandare un manoscritto
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
La casa editrice Autodafé ha modificato il piano di lettura: chiedono 90 euro per la lettura.
Leggere aprendo questo link: http://www.autodafe-edizioni.com/manoscritti.
Copio e incollo...
La valutazione delle proposte editoriali è un servizio editoriale, e pertanto viene svolta dietro pagamento di un contributo pari a 90 euro + Iva. Il servizio fornito prevede l’elaborazione di una scheda dell’opera nella quale saranno formulati pareri e consigli relativi alla chiarezza e qualità della presentazione, alla validità complessiva dell’opera e alla sua compatibilità con il progetto editoriale di Autodafé Edizioni.

Inviato: 2012/1/11 14:16
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: casa editrice xxx
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
Rientra tutto nella legge del mercato... se c'è tanta domanda, cresce l'offerta.
In questo momento di crisi stanno spuntando come funghi i negozi che comprano oro e pietre preziose. Come mai? Perché non si arriva a fine mese e per arrivarci si impegna di tutto...
Tutti noi scrittori in fondo in fondo ci sentiamo unici ed irripetibili... e per certi versi lo siamo; ma a moltissimi manca l'umiltà di mettersi in dubbio. Il pensare che non sia vero che lo siano.
L'esempio è quello dei giocatori di calcio: uno di serie A e uno dei campi amatoriali... entrambi giocano a calcio, ma solo uno dei due è un professionista. Molti di noi, me compreso, siamo amatori della scrittura, non dei professionisti.
Grazie Panzer...

Inviato: 2012/1/8 13:15
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: casa editrice xxx
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
Il problema non sono gli editori, ma gli scrittori che si sentono affermati prima di partire... Se la domanda di pubblicazione è alta, fanno bene a chiedere contributi, pur non approvandone la condotta.
Se nessun autore pretendesse di essere editato a prescindere, tante case editrici smetterebbero di fare i mercenari. Anche perché, così facendo, ci rimettono le case editrici come quella di Julia che si sbatte per far emergere un mondo troppo sommerso.
La stampa adesso è il costo minore, data la digitalizzazione, e quindi chiedere cifre a 4 zeri, fa coprire ampiamente le spese. Il vero costo, come ha fatto notare la Voltalacarta Edizioni, è la distribuzione (se oltretutto è fatta in proprio). La pubblicità per il momento non ce l'hanno... perché non hanno il tempo per fare tutto... ma anche quella costa (anche metterla su internet a loro costa, in termini di programmatore, tempo, ecc...).

Inviato: 2011/12/29 10:59
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La dura vita del piccolo editore
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
Non è poco... beh, i sardi sono cocciuti e questa è una grande forza che smuove pure le montagne.
Da lettore/scrittore e promotore di me stesso, non posso che approvare questo vostro impegno, che spero possa portarci a collaborare. (non a caso ho spedito due libri in lettura a voi).
Purtroppo i collaboratori costano e voi non ve lo potete permettere... ma ci sono molti canali gratuiti su internet che posso aiutare.
Vi seguo con interesse e ammirazione (anche con un po' di invidia visto che avrei voluto aprire anch'io una mia casa editrice... :)

Inviato: 2011/12/29 10:50
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: casa editrice arduino sacco
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
Un'amica ha pubblicato con loro e ha avuto la vostra stessa supposizione materializzata.
Editano gratis, ma non hanno distribuzione. Ergo: dovete fare tutto da voi.
In questo mondo molte case editrici fanno lo stesso... giocano sul fatto che l'autore, non essendo uno conosciuto (anche perché, se lo fosse, non andrebbe da loro!), si "sbatta" per farsi conoscere. Quando lo fa, si ritrova a fare lo scrittore, il distributore e il promotore, spesso con percentuali esigue di guadagno.
Se proprio dovete fare tutto questo, ha detto bene uno di voi: editate in proprio. Ci sono case editrici (Come la GDS Edizioni) che vi pubblicano il libro senza stamparlo. Lo fanno di volta in volta in base alle richieste dell'autore. Quindi non ci sono costi aggiuntivi e nemmeno residui magazzino. E il prezzo a libro per l'autore è la metà del costo al pubblico. Un bel guadagno.

Inviato: 2011/12/29 10:29
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Quante volte siete stati rifiutati?
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
Le porte chiuse vanno viste come un accrescimento e non come un fatto negativo...
Ho trovato molte porte chiuse anche senza alcuna risposta prima di trovare qualche casa editrice (GDS edizioni e Demian), come l'ultima (Delirium Edizioni) che crede in me. Con quest'ultima sto lavorando con l'editor nonostante non abbia ancora firmato alcun contratto!
Le porte chiuse devono avere la forza di accrescere l'autostima, non di abbatterla.
Le prime due domande che per prime ti devi porre, devono essere: quanto credi in te stessa e quanto nel tuo modo di regalare emozioni? Se non credi nel tuo libro, nessuno lo farà mai al posto tuo... sappilo! E questo vale anche per la vita di tutti i giorni.
Poi viene il resto... anche perché se una storia anche se scritta da cani, ma ha una storia che "regge", c'è sempre l'editor che lavorerà con e per te. :)
Il problema è che oltre a te deve crederci qualcun altro altrimenti non riuscirai mai a sapere quanto vali... Ma questo qualcun altro lo troverai (e non è detto che avvenga subito!) solo se credi in te stessa. Se ci credi non mollare mai... MAI.

Ha ragione Julia, prima di inviare un libro, informati su cosa pubblicano, anche con una mail. Soprattutto se editano come la Voltalacarta gratis e fondamentalmente come lo promuovono (tenendo presente che l'autore deve fare un po' come il cantante... dei "concerti" di presentazione!).
Poi anch'io ti do il mio personalissimo in bocca al lupo.

Inviato: 2011/10/25 14:05
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicare gratis: ma a che prezzo?
Just popping in
Iscritto il:
2011/8/18 11:08
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 23
Livello : 3; EXP : 52
HP : 0 / 63
MP : 7 / 1523
Offline
Sicuramente! Che terrò gli occhi bene aperti... ma l'idea che mi ha dato, mi stuzzica e la voglio mettere in pratica. Poi si vedrà cosa accadrà.

Inviato: 2011/8/30 11:56
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti3129347
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 54 utente(i) online (31 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 54

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 31
Ieri: 55
Totale: 5931
Ultimi: Lacy351007

Utenti Online:
Ospiti : 54
Membri : 0
Totale: 54
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it