logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (Rebiran)


(1) 2 3 4 »


Re: poesia erotica o dialettale
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Caro Claudio. Mi dispiace che tu ti sia sentito offeso. Hai fatto bene a protestare ed hai la mia solidarietà.
Però non sono d'accordo con quello che chiedi.
Libertà totale d'espressione e limitazione dal punto di vista dell'offesa personale (come la chiami tu), vanno forse d'accordo nella teoria, ma si escludono clamorosamente a vicenda nella realtà. Sono proprio agli antipodi. Questo perchè il concetto di offesa personale è troppo ampio e soggettivo.
L'esempio ci viene fornito dalla società in cui viviamo. Questo povero paese è vessato da decine e forse centinaia di migliaia di cause per la difesa dell'onorabilità personale. In Italia, si è permesso che il grande principio della libertà di parola venisse annullato a vantaggio dell'infimo principio della difesa dell'onorabilità, quando basterebbe garantire il diritto di replica.
Vogliamo introdurre una censura di questo genere anche qui, nella microsocietà di Ozoz? Io direi di no.
Preferirei di gran lunga che il forum continuasse ad andare avanti senza troppe censure.



Inviato: 2004/2/25 9:28
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Bill Gates il nuovo Anticristo?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Per Amanda.
Eeeehhh???????
-Ciò detto con gli occhiali calati sulla punta del naso, le palpebre a mezzasta e la bocca semiaperta.

Qualche tempo fa, ho visitato il sito della massoneria californiana. Il gran maestro massone è un tipo dalle guancie paffute e gli occhialoni, che nella vita ha fatto l'agente immobiliare e partecipato a cene di beneficenza.
In tutta franchezza, non me lo vedo a manovrare occultamente i destini del mondo.

Prendendola da un'altro verso.
Io lavoro in una normale azienda italiana. Mi occupo di organizzazione. E' prodigioso come:
a) non ci sia un'informazione riservata che non diventi arcinota nel giro di un paio di minuti
b) non ci siano due uffici che riescano a coordinarsi senza ostacolarsi a vicenda, fare pasticci, o persino disastri
c) non si riesca a far passare un semplice cambiamento organizzativo senza incappare in un numero abnorme di inefficenze, reticenze, resistenze, pura e semplice incapacità...

Come conseguenza, l'idea di un manovratore occulto onnipotente o di gruppi segreti che, perfettamente coordinati e allineati, manovrino i destini del mondo e dei singoli individui, con un controllo che arriva fino ai minimi dettagli della loro esistenza, mi fa francamente sorridere.

Inviato: 2004/2/24 14:05
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Bill Gates il nuovo Anticristo?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Ma non era Ozzy Osbourne l'anticristo?
Comunque, ho fatto qualche esperimento numerologico con il mio nome e già mi sono beccato un bel sei, parte del numero della bestia. Ed un quattro, sommando le cifre della mia data di nascita: è il numero che rompe la perfezione divina del tre. Andiamo male. Sarei quasi tentato di controllare il mio codice ASCII, ma non vorrei scoprire di essere IO l'anticristo...

Inviato: 2004/2/24 13:51
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Freschi di Stampa
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Per quanto concerne i commenti. Secondo me, si fa più danno a censurarli in massa, per evitare che se ne abusi, che a lasciare libertà di intervenire come si vuole.
Mi sembra bello che, dopo aver promosso un proprio libro, un autore possa discuterne con altre persone nel forum.
Se parliamo di abusi, certo ve ne possono essere. Un autore può autoincensarsi in maniera fastidiosa, qualcuno può stroncare un'opera prima di averla anche solo sfogliata, magari per un'antipatia personale, o per ragioni di principio. Non so. In ogni caso, io resto per la possibilità di espressione. Ripeto: i vantaggi mi sembrano superiori agli svantaggi.
In fondo se qualcuno si sente offeso, non ha che da replicare e da difendersi, se così ritiene opportuno.

Una precisazione: quanto sopra è detto in termini assolutamente teorici e generali. Non ho ancora nemmeno letto i commenti di cui si è parlato in questo topic e quindi non esprimo alcun giudizio su di essi o sulle posizioni delle persone coinvolte.

Inviato: 2004/2/23 10:43
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Nuovo sito... nuova vita?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Sono d'accordo con Giosp. Il sito adesso ha un aspetto più professionale, rispetto a prima e ci sono delle funzionalità in più. Devo solo abituarmi alle differenze, ma il cambiamento mi sembra positivo.
Forse però un pochino di ragione ce l'ha anche Lu^^. In effetti i colori non sono vivacissimi.

Inviato: 2004/2/23 10:14
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Rousseau
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Criscia non mi toccare Rousseau!!! Già è stato massacrato da secoli di letture affrettate e superficiali...
Scherzo (sulla prima parte, un po' meno sulla seconda). A parte che ho l'impressione che il contratto non ti sia stato presentato nel modo giusto, perchè se no magari ne avresti un ricordo migliore... Ma a parte questo, dicevo, il contratto sociale è un gran libro, di quelli che stanno alla base stessa della nostra cultura, però, non lo suggerirei in questo forum. Qui si parla di libri di tipo diverso. E "Le Confessioni", appunto, non ha niente a che fare col Contratto. E' un libro leggibilissimo e piacevole (almeno per me lo è stato), non un impegnativo trattato di filosofia politica. R ci dice molto della sua vita e delle sue avventure, senza tralsciare i particolari piccanti e, a volte, piuttosto buffi.

Inviato: 2004/2/20 10:50
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: letture
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Per Criscia: Il libro cuore, eh? Perciò quando ho detto che nel tuo racconto c'era un filo di De Amicis ci avevo azzeccato più di quanto sospettassi!
Comunque quello è un gran libro anche per me.
Pensare a libri scritti molto tempo fa me ne ha fatto venire in mente uno che mi era piaciuto molto: "Le confessioni" di JJ Rousseau. L'autore è conosciuto come uno dei padri della democrazia moderna, ma in questo libro si limita a raccontarci, con uno stile molto fresco, la storia della sua vita. Uno non direbbe, ma è modernissimo e interessantissimo. Leggerlo è un po' come fare un tuffo nella vita di duecento anni fa e stupirsi per l'attualità di quello che viene raccontato. Della serie libri un po' insoliti.
Un altro libro che mi è venuto in mente è "il diavolo in corpo" di Radiguet. Scritto da un ragazzo giovanissimo (morto, mi sembra, nello stesso anno della pubblicazione del libro), breve e veloce, è uno dei più bei romanzi d'amore che mi sia mai capitato di leggere.

Inviato: 2004/2/20 10:20
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: paura
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Io mi sono spaventato solo dopo aver visto il primo episodio di x-files, quello dove si parlava di alieni.

Dopo la visione, per tutta la notte, dormii disturbato, con la sensazione che vi fosse una luce verde alla finestra, che preannunciava l'arrivo di un ufo sul balcone di casa mia.
Io per primo trovai questa paura del tutto assurda. Di solito, invece, i film horror mi fanno dormire o, se fatti proprio bene, tipo shining, mi divertono. Non mi spaventano proprio mai.
Di libri che mi abbiano spaventato non ricordo.

Inviato: 2004/2/20 9:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Germania
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Scherzi a parte Eagle, io penso che dovresti cercare di trovare del buono nella tua situazione attuale. Avrai un sacco di tempo per goderti l'Italia nei prossimi anni (con tutti i suoi pregi ma anche i suoi vari difetti). Io penso che vivere all'estero sia in generale una bella esperienza. E' un modo per aprire la propria mente e imparare a vedere le cose in modo diverso. Non conosco la Germania, ma non penso che sia tutto così pessimo. Non certo la lingua che a me piace. Io ho conosciuto in pratica solo un paio di tedeschi. Il primo, col quale ho fatto amicizia, grazie a un viaggio di 14 ore da Barcellona a Torino, si definiva musicosofo. Andava in giro a spiegare la musica classica in mezza Europa. Parlava sei lingue ed era piuttosto simpatico. Il secondo era ebreo e sembrava una via di mezzo tra Groucho Marx e Karl Marx. Del primo aveva il fisico e del secondo la filosofia. Insomma, un personaggio. Entrambi mi hanno fatto una buona impressione.
Che dire? Penso che a volte il nostro approccio ad un paese dipenda dalla disponibilità ad adattarci alla vita locale, ma anche dal puro caso e cioè da chi incontriamo e dalle esperienze che facciamo. Una mia amica visitò New York, una prima volta, e la trovò schifosa. Poi la visitò di nuovo, fece amicizia con un sacco di gente simpatica e prese a considerarla il posto più bello del mondo.
Quanto a me, mi sono quasi sempre trovato bene all'estero. Solo in Inghilterra ho avuto qualche problema di inserimento. Gli inglesi di Bath sono freddini. Tra soggiorni brevi e lunghi, mi sono trovato benissimo nei paesi meridionali che ho visitato: Spagna, Russia (S.Peterburg è come Napoli), Bulgaria, Turchia e Irlanda. L'unico popolo con il quale non ho legato sono stati gli olandesi (e mi riferisco alla sola metà maschile della popolazione), ma magari è un limite mio, oppure non sono stato fortunato con loro.
Quanto al cibo, mi adatto sempre a quello locale. In Bulgaria mi sono abituato a bere aeryan (yogurt e acqua) e a mangiare skemba churpa, zuppa di trippa bollita nel latte e insaporita con una salsa all'aglio e aceto, senza battere ciglio. Solo di fronte a certe bacche amare russe (noi, mi sa, le usiamo per fare l'inchiostro), la mia determinazione ha oscillato...

Inviato: 2004/2/20 9:13
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


libri
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/1/13 15:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 53
Livello : 6; EXP : 12
HP : 0 / 128
MP : 17 / 5961
Offline
Io di solito amo entrare in una grande libreria e perdermici, guardando qua e là, sfogliando in giro e leggiucchiando.
Va tutto bene, ma è così difficile farsi davvero un'idea di un libro solo in questo modo. A volte il consiglio di un amico ti fa scoprire dei libri e degli autori che hai sempre ignorato prima. Per questo mi sembra del tutto sensata la richiesta fatta da vexia. Certo, meglio ancora sarebbe se la risposta prevedesse di spiegare perchè un certo libro ci è piaciuto e che cosa ci abbiamo trovato dentro. Forse però diventerebbe un po' complicato.

Inviato: 2004/2/19 11:40
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti12172660
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 60 utente(i) online (42 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 60

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 12
Ieri: 183
Totale: 6323
Ultimi: ValorieAlb

Utenti Online:
Ospiti : 60
Membri : 0
Totale: 60
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it