logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (FIREWELL)


(1) 2 »


Re: A chi mandare e a chi non mandare un manoscritto
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
Sì, forse, ma ti obbligano ad acquistare un loro testo, altrimenti nemmeno ti leggono. Sbaglio?
Ma stiamo scherzandooooo?????

Inviato: 2009/3/28 19:23
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Print on demand... che fare?
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
Concordo. A tal proposito aggiungerei che uno scrittore degno di tale appellativo è (secondo me) chi riesce ad essere testimone del proprio tempo, e a dare forma e senso a eventi di poco conto. Come il poeta, vede tutto e sceglie l'essenziale.
Certo non è semplice reggere alla prova del tempo, restare ancorati ai propri giorni ed essere "universali", essere credibili al di fuori del proprio contesto, della propria epoca... forse è questo a distinguere gli scrittori per diletto, quelli da un'estate al mare, da quelli di cui conservi le parole come gemme calde, roba capace d'illuminare giornate buie, e menti intorpidite dalla quotidianità... gli Artisti.

Inviato: 2009/3/22 20:52
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Print on demand... che fare?
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
Qualcuno, in un film di cui non ricordo il titolo (o in un libro? Mah!), ha detto che se quando ti alzi la prima cosa a cui pensi è scrivere, allora sei uno scrittore... Come dire che la passione val più di mille titoli nobiliari di blasonate casate letterarie. Condivisibile, non vi pare?

Inviato: 2009/3/21 22:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Print on demand... che fare?
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
Non per fare il pacificatore... anche perchè è un ruolo che non mi compete, ne mi si addice, ma non vi sembra di esagerare? Il detto vivi e lascia vivere vi lascia indifferenti?
Siamo, come spesso accade, usciti fuori dal seminato, dalla discussione principale, che verteva su i pro e i contro del print on demand...
E' inutile scaricare la propria acredine con commenti offensivi e/o sarcastici.

Una risata (boriosa) seppellirà...

Inviato: 2009/3/20 18:24
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Print on demand... che fare?
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
Di nuovo caustici commenti nei confronti nei confronti di chi vorrebbe solo veder pubblicato il proprio lavoro?
Di nuovo a parlare dei "problemi dell'editoria"?
Il vero delitto è non provarci... poco importeranno le alzate di spalle dei nostri vicini. Una risata (boriosa) li seppellirà!

ps. Concordo con Nevermore su ogni punto!

Inviato: 2009/3/19 17:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: PRINT ON DEMAND... CHE FARE?
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
La distribuzione! E' questo il problema... è un po' improbabile pensare di venderlo porta a porta (una soluzione estrema! Divertente! Eh! Eh!)... ma una piccola casa editrice a pagamento è in grado di fare meglio di uno scrittore deciso, e senz'altro più motivato della stessa... Saprebbe offrire una distribuzione degna di questo nome? Una domanda a cui, in questi spazi, si è spesso dato risposta negativa... Il dubbio permane...

Inviato: 2009/3/15 12:05
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: PRINT ON DEMAND... CHE FARE?
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
Già, anche se farselo da soli regala al proprio denaro speso un vago odore di romanticismo, ma forse è solo un'illusione! Almeno (credo) nel caso del print on demand, si è padroni di decidere ogni cosa sulla propria opera. si è gli unici responsabili del proprio fallimento... o della propria gloria... Mah! Non saprei... è davvero un dubbio amletico!

Inviato: 2009/3/14 22:10
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Print on demand... che fare?
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
Print on demand. “Crea il TUO libro, e stampane quante copie desideri” (per farne cosa?). La rete è piena siti che pubblicizzano l' opportunità di dare una forma compiuta alle proprie ambizioni letterarie, e che si offrono come vetrina virtuale per le opere editate sotto la loro egida. E', il sottile fascino dell'autoproduzione. Decidere ogni cosa, dall'impaginazione alla copertina (Il potere nelle tue mani...facile fare forza su tali leve). Insomma, come diventare editori di se stessi... o quasi. Una scelta coraggiosa o autolesionistica? Una valida alternativa alla solita, spesso disperata, pubblicazione a pagamento, o un narcisistico palliativo per scrittori senza speranza? Vantaggi e svantaggi, certezze, perplessità... Insomma, che ne pensate? Avete avuto esperienze in tal senso?
Le vostre opinioni...

Inviato: 2009/3/14 21:24

Modificato da ozoz su 19/3/2009 11:39:46
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Help me! Scrittrice emergente cerca un aiuto...
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
Non perdere tempo a con i formati e gli stili... non sarà certo un'impaginazione ineccepibile a rendere interessanti i tuoi racconti. Lascia standard... l'importante è che non sia standardizzato il contenuto dei tuoi scritti!
Buona fortuna!

Inviato: 2009/3/8 21:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Editoria a pagamento: un bene, un male, una necessità
Just popping in
Iscritto il:
2009/1/29 22:36
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 18
Livello : 2; EXP : 97
HP : 0 / 49
MP : 6 / 1568
Offline
L'editoria a pagamento, secondo me, come ho già detto altrove, è un male necessario (ma quanto veramente?), specie se si considerano i pochissimi libri venduti e la quasi totale indifferenza dei medi e grandi editori nei confronti degli esordienti. La Pinco Pallino editore (è un nome di fantasia, se esiste davvero mi scuso per averla citata!) può essere utile laddove si domostri seria, e funga da trampolino di lancio (pubblicare un testo a pagamento non può certo essere visto come un traguardo, semmai come un punto di passaggio), per il giovane scribacchino.
Detto questo, ribadisco di essere TOTALMENTE CONTRO questi individui spesso abbietti ai limiti dello sciacallaggio (se non erro, in Italia ci sono circa 1500 case editrici... ma vi rendete conto?).
Un editore è un'imprenditore, e, in quanto tale, dovrebbe investire di tasca propria e far fruttare anche la terra incolta, se necessario.
L'importante, a questo punto, e scegliere con scaltrezza l'editore adatto alle proprie esigenze/ ambizioni, senza rimanere impigliati nelle maglie della rete di qualche farabutto... Un'impresa in cui sono periti molti giovani scrittori... Buona fortuna!

Inviato: 2009/2/14 21:16
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1494556
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 97 utente(i) online (59 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 97

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 14
Ieri: 115
Totale: 6192
Ultimi: FloraAckle

Utenti Online:
Ospiti : 97
Membri : 0
Totale: 97
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it