logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (LucaBaldelli)


(1) 2 3 4 ... 51 »


Re: AAA romanzo offresi
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
sandoz, intervengo per l'ultima volta anche perché se intervengo lo faccio per chiarire, mai per litigare o per fare il saputello.
non ti ho salutato.
c'è un perché.
non ho in mente tutti i nick di tutti i blog che leggo o in cui collaboro.
diciamo che la colpa è mia e che sono un po' arterio, va bene?

scrivere che non si va da nessuna parte se si vendono tra le 500 e le 1500 copie significa la non conoscenza di come stanno veramente le cose, in fatto di vendite, nell'editoria in genere.
ho nomi e cognomi di scrittori che hanno venduto meno di 1000 copie (anche molto meno) pubblicando con Sironi o Fernandel e che poi sono passati alla grande editoria.

vorrei ricordare la triste realtà dell'editoria che, ogni giorno, festivi compresi, sforna 170 nuovi titoli in italia.
bene di questi 170 titoli il 40 per cento non vende che qualche copia.
per la casa editrice significa vendita zero.
vendere 1000 copie, oggi, è un piccolo grande successo a cui pochi arrivano.
se io son passato dalla piccola media editoria alla medio grande editoria è perché sono tra i pochi che ha superato le 1000 copie.
sandoz, evidentemente tu sei più bravo di me, di Grazia Verasani e di Marino Magliani, e di... eccetera eccetera (se vado avanti non mi fdermo più).

C'è chi le supera, certo.
Come Avoledo.
Oppure.
Perceber di Colombati (Sironi) ha venduto 2200 copie. Colombati ha poi scritto Rio, per Rizzoli.
Ma sono rarità.

vengo ogni tanto qui su ozoz, leggo.
ma ho visto che intervenire, qui, non è semplice.
c'è sempre qualcuno che sa.
comunque: a disposione se qualcuno volesse chiedere ragguagli, consigli.
a volte so rispondere, a volte no.
le stesse cose scritte nel primo intervento e in questo le ho scritte sulle pagine di cultura di un giornale nazionale.
una settimana fa.
che mi ha chiesto un pezzo sul tema: Consigli a chi ha un manoscritto e vuole pubblicare.

buona giornata
remobassini

bassini.remo(chiocciola)gmail.com
(Maurizio e Alco99: la vecchia mail non è più attiva)

Inviato: 2007/9/1 10:41
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: AAA romanzo offresi
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
coorgerà sta per
accorgerà
scusate
remobassini

Inviato: 2007/8/31 23:57
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: AAA romanzo offresi
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
ciao maurizio, ciao alco 99, ciao shoen, ciao a tutti.
è una vita che non vengo più qui, ma la discussione, che è interessante, presenta alcune imprecisioni (solo shoen e alco99 mi paiono più addentro).
procedo per punti
- invio dei manoscritti o sinossi: si va a vedere il sito della casa editrice e si leggono le indicazioni. Se non ci sono si telefona. Ma attenzione, c'è una cosa importantissima da saper fare: una bella autopresentazione. Evitate di scrivere che sognate di diventare scrittori o che andavate bene a scuole. Piuttosto: fate capire che avete qualcosa da raccontare. Preferibilmente di diverso.
- fate più invii possibili. Se qualcuno vi dovesse pubblicare siate così gentili, poi, di avvisare chi magari deve ancora leggervi
- fatevi fare un pre-editing da qualcuno che lo sappia fare. Io ho 4 lettrici femmine. Consegno loro il mio manoscritto, loro fanno osservazioni. Una sola di loro ha fatto l'editor. Una per esempio è semplicemente una divoratrice di libri. Un'altra è una farmacista: ma è quella che mi trova imperfezioni
- ci sono libri di grandi autori (Chandler, Montalban) con errori logici. Se pensate di essere infallibili e di non avere bisogno di altri occhi, scusate, son sincero, non andrete da nessuna parte.
- torno sull'editing. se a una casa editrice presentate un libro che è solo da passare al correttore di bozze è senz'altro meglio. mi pare ovvio il perché: la casa editrice risparmia.
- non è vero che i libri vengono sempre ritoccati. non ci sono regole fisse. a volte sì a volte no. a volte (raramente) un libro viene riscritto. a volte viene rimandato all'autore chiedendogli di riscriverne alcune parti. alcune volte ti cambiano qualche virgola e ti tolgono una ripetizione che ti è sfuggita.
- non è vero che le grandi case editrici fanno dello scouting e dell'editing. sempre più si rivolgono a service, sempre più s ne fregano di farli, scouting ed editing. meglio, molto meglio le piccole case editrici
- difficilmente i manoscritti vengono letti. i manoscritti vengono sfogliati. se sono leggibili, in italiani, se sono presentabili, allora sì, andranno in lettura.
mi fermo, sicuramente ho dimenticato qualcosa, del resto è un argomento eterno. che presenta anno dopo anno varianti, novità.
buone cose e un saluto a tutti


(proprio oggi una casa editrice mi ha scritto; leggeranno il libro di una mia amica scrittrice a cui io ho fatto l'editing. lo leggeranno perché sanno che è leggibile).

(qualcuno ha affermato che gli scrittori pur di pubblicare son disposti a tutto: verissimo)

(shoen se non sbaglio dice che con una media o piccola casa editrice si può vendere bene; allora, con una media o piccola casa editrice se vendete 1000 copie dovete festeggiare; e, probabilmente, qualcuno si coorgerà di voi. Solo pochissimi libri superano la scoglio delle 3mile copie. E i più grandi bugiardi, sull'argomento son proprio gli scrittori)

remobassini

Inviato: 2007/8/31 23:55
_________________
ho una nuova mail
bassini.remo(chiocciola)gmail.com

ho pubblicato quattro romanzi (l'ultimo, con Newton compton si intitola "La donna che parlava con i morti" ed ha già avuto una ristampa).

sono un ex moderatore di ozoz.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fiera del Libro a Torino
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
te lo auguro di cuore, caro arzy, di vedere un tuo libro pubblicato.

non importa che tu abbia mancato lo stand di fernandel con il mio libro.

mi fa piacere che tu abbia visto Clelia. qualche copia ne ho venduta (è diffcile vendere in fiera sai? ho visto uno scrittore triste triste presidiare i suoi libri, sabato. era lì da giovedì. tre giorni, nemmeno una copia.

e sono contento che tu abbia preso il libro di mario bianco. per diverso tempo sulla mia incasinatissima scrivania, sopra il pc, c'erano tre libri amici: le tue poesie, il libro di bianco, e happy hour di elisabetta bucciarelli.

remo bassini

Inviato: 2006/5/10 0:40
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fiera del Libro a Torino
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
un saluto a chi ho incrociato (da Francesca-Lamù che ha comprato la seconda copia del mio nuovo libro) a Niabi (non credere: anche a me le presentazioni mettono un po' a disagio) a Mauraga, Lunagaatta, vecchia conoscenza dio ozoz. Un caro saluto ad Arzy, che non ho visto.
Mi spiace non aver incrociato Brigatta.

Criscia, altra vecchia conoscenza, non è potuta venire, causa sciopero treni.

Grazie a Fiorderica, poi: per il post sul mio blog.

Arrivederci dunque al prossimo anno. Con la speranza di vedere qualche libro di ozozini tra gli stand. E di conoscere, magari, Maurizio e Daniela.

Al salone ho visto tante cose, belle oppure tristi. Per me - per quello che vedo intendo - è più triste che bello.
Per quanto mi riguarda, oltre a vendere le prime copie del mio libro nuovo fresco di stampa, sono abbastanza contento: per uno scambio di opinioni con Giulio Mozzi che è persona che ho ammirato per le cose che scrive e per quelle che pubblica. E' stato piacevole potergli parlate più a lungo del solito. E' un uomo di una cultura immensa che tanto ha daato e tanto darà alla narrativaa italiana contemporanea.
Certo, essendo anche un editore (un direttore editoriale) ha un compito ingrato: scegliere.

buone cose a tutti
remo bassini

Inviato: 2006/5/8 11:10
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fiera del Libro a Torino
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
un saluto a tutti.
mi vedo citato dal solito arzy e ho ricevuto un paio di mail.
sabato tutto il giorno e domenica pomeriggio sarò allo stand di fernandel (con il mio terzo romanzo).
se non ci sono chiedete di me, che sapranno dirvi se sono a fumare o al bar.
un saluto a tutti gli ozozini

qualcuno mi ha scritto una mail dicendomi che aveva lasciato un pm per me. non ne ho visti. o magari ho fatto casino. in ogni caso la mia posta elettronica è sempre remb@katamail.com

ciao a tutti
e buona scrittura (e lettura)
remo bassini

Inviato: 2006/5/3 23:27
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sottoporre manoscritti a scrittori affermati
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
Con questo intervento saluto tutti i visitatori di Ozoz.
E' l'ultimo, credo.

Vedi Alco99, non è proprio così.
Oddio: quando scrivo "non è proprio così" non intendo generalizzare: intendo solo raccontare cosa ho visto io.
Allora: case editrici.
Ne ho frequentate bene tre.
A - La più grande usa far leggere i manoscritti a lettori esterni: solitamente giovani, pagati poco, con poca esperienza.
B - Un'altra, medio grande, invece parte dall'alto: tutti i manoscritti arrivano sul tavolo dell'editore: che li sfoglia o li legge (non ho la sfera di cristallo) e decide se passarli a un (una in questo caso) talent scout oppure cestinare.
C - Piccola casa editrice (ma che sta tra le prime 80, comunque): i dipendenti, pochi, leggono a casa: puro volontariato.
C'è però un trait d'union tra la casa editrice A e la casa editrice C: le segnalazioni. Se qualche scrittore segnala un manoscritto avviene subito una lettura approfondita.
Si badi bene: non è una raccomandazione. Ma una segnalazione.
Da quanto ho letto L'elenco telefonbico di Atlantide di Tullio Avoledo è stato consigliato alla Sironi da uno scrittore affermato: Covacich. L'ho letto in rete: non ho la conferma.

Allora: io ho pubblicato con la casa editrice B (quella medio grande: la Mursia) ma quel libro, allo stesso tempo, l'avevo inviato per posta elettronica a una scrittrice che mi piaceva per come scrive ma non conoscevo: Alessandra Buschi.
Prese del tempo ma mi lesse; non solo: segnalò il mio manoscritto a due case editrici. Poi successe che arrivò il sì di Mursia ma io la generosità di Alessandra Buschi non la dimenticherò mai.
Mi disse: è un bel libro, è giusto che io mi sbatta.
Poi l'ho conosciuta: e mi sono sdebitato: con un caffè.

C'è però del vero in quanto tu dici e in quanto dice Carmen Covito: se non hanno tempo a leggere le case editrici figuriamoci gli scrittori.
E' così, infatti è così.
Io fui fortunato: Alessandra Buschi, in quel momento, aveva tempo libero; se le avessi domandato la stessa cosa in un altro momento mi avrebbe detto «mi spiace ma non ho tempo».
comunque, lasciando perdere Calvino e Mozzi, ho un altro esempio.
Di un giovane scrittore (su goggle si trova qualcosa di lui). Gianluca Mercadante. La casa editrice Addiction's stava per pubblicare una raccolta di racconti gialli. Bene, Mercadante andò da uno scrittore affermato, insistette, e lo scrittore non solo lo lesse ma fece in modo di inserire Mercadante nell'antologia. In zona Cesarini.
E' quindi chiaro che certe componenti (la fortuna nel mio caso, lo spirito di iniziativa nel caso di Mercadante, aiutino).

E' un mondo strano, variegato, quello dell'editoria.
E degli scrittori.
Che non campano vendendo libri (salvo pochi). Alcuni - e qui chiedo di prestare attenzione - si offrono di leggere manoscritti in cambio di un parere. Ma chiedono soldi.
Non va bene.
Ci sono altre strade da battere (la Nabu, il collettivo dei Quindici, le piccole serie case editrici, scrittori.... generosi).
E internet serve tantissimo: perché se in una casa editrice cambia il direttore, lì cambierà tutto.
Altro consiglio: la faccia tosta aiuta.
Statisticamente le donne che scrivono sono più degli uomini che però, alla fin fine, sono quelli che pubblicano di più. Secondo Mozzi questo è dovuto al fatto che le donne preferiscono non insistere.
Eppure, quella dell'insistere (fino a un certo punto), è una strada.
Che io non ho seguito.
Un caro saluto a tutti.
E tanti auguri: a ozoz e a chi ama scrivere.
remo-bassini

Inviato: 2006/3/9 1:32
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sottoporre manoscritti a scrittori affermati
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
cotroneo è un grande
ha scritto
Se lei fosse davvero una scrittrice... andrebbe fiera del tempo che passa in attesa di una risposta...Penserebbe infatti che in quelle ore decine di persone lavorano alacremente, valutano segnalazioni da paesi stranieri, leggono testi, li comparano con le pubblicazioni di altre case editrici.
Assistono al concerto degli U2 e davanti allo schermo video più grande del mondo, durante il bis... Hanno tragiche difficoltà a incontrare conoscenti e spesso a imbastire storie sentimentali

ho passato ore e ore in case editrici.
ma ho visto un altro film: un lavoro come un altro.
(ma cotroneo lo perdono: sa, lui, cos'è una fabbrica? un cantiere edile? sa cosa vuol dire fare il cameriere in riviera d'estate?... No, lui scrive)

le grandi case editrici: chi ci lavora ha un buon lavoro.
punto.
semmai: quelle piccole, artigianali, il tempo per guardare gli U2 in tv non ce l'hanno

e comunque: quando non avevo pubblicato un cacchio io un tentativo l'ho fatto.
la scrittrice mi disse che aveva un casino di impegni: soprattutto lavorare per campare.
ma non mi mandò a stendere.
mi chiese tempo.
e dopo 5 mesi lesse il mio romanzo.

se io, ora, quando posso, ogni tanto leggo le cose che mi vengono inviate e perché ho avuto la fortuna di incontrare persone: grandi perché generose.

e comunque sono d'accordo con arzy: non serve.
la "mia scrittrice" non era solo una scrittrice: ma un editor.

e comunque: di carlo iniziò così, pare, portando un suo romanzo direttamente a casa di calvino: scrittore ma anche editor di einaudi.

bella discussione, maura (dovresti prendere il mio posto nella rubrica Appunti & Incontri: giuzo che non scherzo...)
remo-bassini

Inviato: 2006/3/7 19:57
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: su quali editori puntare?
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
tentar non nuoce:
prova a guardare
www.atelierpoesia.it

alco99 ha ragione: la distribuzione è un optional. è già tanto pubblicare: senza sborsar quattrini
remo b.

Inviato: 2006/2/19 1:17
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Autocritica
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24250
Offline
ha ragione alco99
farsi guidare dall'istinto.
più dalle proprie mani che dalla testa (celebre citazione dal film inseguendo forrester)
remobassini

Inviato: 2006/1/28 15:55
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 51 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1394556
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 98 utente(i) online (59 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 98

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 13
Ieri: 115
Totale: 6192
Ultimi: FloraAckle

Utenti Online:
Ospiti : 98
Membri : 0
Totale: 98
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it