logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (Ostialla)


(1) 2 3 4 »


Re: ma... la poesia?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
Ho "riempito di parole"? Che strana immagine: c'era un recinto, un quadrato, una stanza che con le mie parole ho intasato?

Laura, se vuoi ti dico cosa mi sembri (nulla di offensivo, non ti preoccupare).

Inviato: 2008/9/2 21:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma... la poesia?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
Salve gente, è da un po' che leggo l'Ozblog senza iscrivermi, ma questa discussione mi interessa molto. Dovete sapere, infatti, che "I have a dream" come Martin Luther: creare uno spettacolo che avvicini la gente alla fruizione della poesia.
Ho detto "fruizione", non "lettura", perché la poesia è una forma di linguaggio che può essere scritta ma anche orale. Alle origini i testi poetici si cantavano e ballavano coralmente, poi si prese ad ascoltare l'esibizione individuale di un artista - ad es., l'aedo, per chi ricorda lo studio dell'epica...- poi si diffuse la lettura pubblica separata dalla musica, poi con la diffusione della stampa dilagò la lettura personale e silenziosa... Cosa ci riserverà il futuro? Forse niente, se è vero che come dicono molti "la poesia è morta": naturalmente si riferiscono alla lirica made in Ungaretti e Montale, così come la scuola ce l'ha trasmessa.
Personalmente sono favorevole a sperimentare nuove forme di diffusione della poesia, alternative alla raccolta di versi, contro la quale peraltro non ho assolutamente nulla. Considerate, comunque, che finché anche un solo continua a scrivere con il codice poetico, quest'ultimo non muore. I generi, quelli sì, passano di moda: l'ode civile (v. 5 maggio "ei fu siccome immobile.."), chi la scrive più?
Riguardo alla difficoltà di leggere una poesia e all'assenza di pubblico: il codice poesia non si basa sui procedimenti logici della narrativa, ma su altri procedimenti che coinvolgono aree diverse del cervello; tanto per dirne uno, l'associazione di idee. Noi viviamo immersi in forme di comunicazione soprattutto narrative: narrano una storia il romanzo, il racconto, la fiction, (quasi sempre) lo spot pubblicitario, il videoclip, il film, persino la canzone, ecc...
Di conseguenza non siamo abituati e non troviamo nella vita di tutti i giorni le condizione adatti ad 'educarci' alla fruizione della poesia. La poesia richiede, generalmente, un certo grado di raccoglimento e di silenzio interiore, come la meditazione. Non escludo poi che qualcuno viva nel chiasso e nella confusione e sia pertanto terrorizzato dal silenzio necessario per avvicinarsi alla poesia.
Esistono sicuramente individui 'impoetici', come esistono gli stonati, ovvero persone non riscontrano una particolare confidenza con il codice poetico. Esistono anche individui molto razionali, che sicuramente non veleggiano a loro agio nel pensiero non-logico della poesia. Esistono poi tanti che non hanno ricevuto gli strumenti educativi adatti ad avvicinarsi ad essa, visto che la poesia non è in vendita ad ogni angolo della strada.

Inviato: 2008/9/2 15:41
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: VADEMECUM DI PARTECIPAZIONE AGLI "OZOZ AWARDS"!
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
Alessandro, nessuno può pubblicare, perché non è stato ancora creato lo spazio apposito su "Laboratorio di scrittura". Quando lo sarà, dopo aver digitato "Pubblica un testo", ti appariranno delle opzioni, sul modello della pubblicazone in LI. Sulla base di quanto dice Momo nel post qui sopra, l'apertura potrebbe arrivare sta sera tardi, oppure domani, posticipando la data di inizio. Speriamo di ricevere ulteriori notizie

Inviato: 2008/1/6 12:32
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: OZOZ AWARD (PREMIO "AUTORE DELL'ANNO 2008")
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
Partecipo volentieri alla sezione poesia.
Ma come sarà questo nuovo meccanismo di valutazione?

Inviato: 2007/12/12 21:51
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: OZOZ AWARD (PREMIO "AUTORE DELL'ANNO 2008")
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
Non ho capito bene: ogni autore deve partecipare a tutte e tre le sezioni (per risultare L'Autore Supremo), oppure vinceranno 3 Autori, uno per la poesia, 2 per la prosa, che eventualmente possono risultare con la stessa persona?

Riguardo alle poesie: essendo due per concorrente, i votanti dovranno giudicarle distintamente (es. una mi è piaciuta, l'altra no) oppure dare un giudizio complessivo?

Inviato: 2007/12/10 22:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sondaggio: Ha ancora senso l'etica proposta dal vaticano??
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
La mia Chiesa è quella cattolica, si capisce benissimo dal post, "mia" non vuol dire che non sia anche vostra o di qualcun altro...Dicevamo, niente colpi bassi...
Tu sei l'unica che vuole ricevere delle informazioni; stavo rispondendo agli altri. :-[=] Fiera di sembrarti passionale!
Per risponderti bene dovrei prepararmi, non essendo io laureata in teologia.
Sul valore unitivo e procreativo insieme del matrimonio, vado a cercare innanzitutto sul Catechismo della Chiesa Cattolica: « Gli atti coi quali i coniugi si uniscono in casta intimità, sono onorevoli e degni, e, compiuti in modo veramente umano, favoriscono la mutua donazione che essi significano, ed arricchiscono vicendevolmente in gioiosa gratitudine gli sposi stessi ». (241) La sessualità è sorgente di gioia e di piacere:
« Il Creatore stesso [...] ha stabilito che nella reciproca donazione fisica totale gli sposi provino un piacere e una soddisfazione sia del corpo sia dello spirito. Quindi, gli sposi non commettono nessun male cercando tale piacere e godendone. Accettano ciò che il Creatore ha voluto per loro. Tuttavia gli sposi devono saper restare nei limiti di una giusta moderazione ». (242)
2363 Mediante l'unione degli sposi si realizza il duplice fine del matrimonio: il bene degli stessi sposi e la trasmissione della vita. Non si possono disgiungere questi due significati o valori del matrimonio, senza alterare la vita spirituale della coppia e compromettere i beni del matrimonio e l'avvenire della famiglia. L'amore coniugale dell'uomo e della donna è così posto sotto la duplice esigenza della fedeltà e della fecondità.
(241) Concilio Vaticano II, Cost. past. Gaudium et spes, 49: AAS 58 (1966) 1070.
(242) Pio XII, Discorso ai partecipanti al Convegno dell'Unione Cattolica Italiana delle Ostetriche (29 ottobre 1951): AAS 43 (1951) 851.

Andando ad un incontro sull'argomento, il 19 aprile scorso, mi sono segnata questi appunti: "La sessualità si compone di: corporeità, relazionalità, trascendenza(...) 'Maschio e femmina lo creò': l'uomo realizza l'immagine più vera di Dio nella relazione con l'altro...Perché diversità ed unità sono nella Trinità stessa."

E' un tema molto trattato (si potrebbe citare anche l'enciclica "Deus caritas est" sul famoso binomio Eros Agape; ma le pubblicazioni sono tante...), ma non voglio stravolgere l'argomento della discussione di Momo, che verteva sulla scienza.
Grazie a te, ciao

Inviato: 2007/9/26 20:16
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: i classici della letteratura: consigli
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
Posso fare una lista della spesa?
Dostoevskij, "I fratelli Karamazov", "I demoni", "Memorie del sottosuolo"; "L'idiota";
Guy de Maupassant (secondo me il secondo più grande costruttore di racconti dopo Poe);
Berto, "Il male oscuro"
Zola "Thérèse Raquin"
Moravia, "Gli indifferenti"
Stendhal, "Il Rosso e il Nero"
D'Annunzio, "Trionfo della morte"
E per finire, per un fan di Poe, un saggione....Mario Praz, "La carne, la morte e il diavolo nella letteratura romantica"

Inviato: 2007/9/26 18:36
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sondaggio: Ha ancora senso l'etica proposta dal vaticano??
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
Per l'Eagle: non lo troverai mai un attimo di pace. Magari sei di quelli che van in giro a denunciare "la paura del diverso"...Sono i cattolici i diversi da te, svejate!
Se uno non accetta l'esistenza di ciò che non gli piace, a parer mio va fuori dalla realtà. Chiudi gli occhi e quando li riapri 'sti cattolici non son spariti....Meglio così, del resto hai tu hai bisogno di pensare che è solo colpa...nostra (!) se il mondo va a rotoli, ed io te lo lascio credere molto volentieri.
Momo, posso capire che ti senta offeso dal tono con cui Prosopon ti ha risposto per le rime... Ma non pensi che più che arrabbiarsi, come certi imbecilli, con chi ha idee diverse dalle proprie, certi cattolici siano semplicemente STUFI, STUFI E ANCORA STUFI, e perciò IRRITABILI, nel continuare a vedere l'ignoranza e la disinformazione con ci vengono attribuite CONVINZIONI CHE NON ABBIAMO?
"Sapete, vi informiamo che fate sesso solo per procreare " "Ma davvero? Non abbiamo mai fatto così in tutta la nostra esperienza di vita, ed anche la formazione nei nostri gruppi (documenti alla mano) ci dice il contrario!" "No, voi fare sesso solo per procreare" E' come la battuta, non mi ricordo di chi (J Ax) "Ho appena appreso dai giornali che sto insieme ad Anna Falchi!" E la gente ci crede....
La dottrina cattolica è un "pensiero forte"; so benissimo che l'Occidente si considera passato da un pezzo al "pensiero debole". Noi sappiamo tutto del relativismo, del nichilismo, del neoilluminismo, del new age, ecc...ecc... Gli altri cosa sanno di noi? Quel che gli racconta Oddifreddi? Che gli racconta Dan Brown, tirando fuori un gruppo cattolico a caso per fare scalpore (esistono qualcosa come ottanta movimenti e associazioni ecclesiali, ma chi vi presentano i media, a parte "i ciellini" (?) e l'Opus dei con annesso cilicio?)
Noi giovani (modesti)aspiranti intellettuali provenienti dal mondo cattolico corriamo il rischio di essere molto più preparati degli 'altri': abbiamo una visione del mondo, una formazione, qualcosa da dire, dei talenti, una comunita alle spalle, l'abitudine a sopportare che qualcuno ci dia dei mafiosi e corruttori che devono andare -editato; e voi? Vi assicuro che noi lotteremo, esattamente come tutti voi lottate per i vostri ideali, senza colpi bassi e con rispetto verso l'avversario, ma lotteremo sempre contro l'aborto e tutto ciò che riteniamo lesivo della dignità umana.
Ma i diversi che convivono nello stesso paese sono destinati a farsi solo la guerra? Penso che per essere meno diversi potremmo iniziare a conosceri meglio; per questo ho deciso che voglio divulgare la corretta informazione sulla mia Chiesa a più persone possibili.

Inviato: 2007/9/26 18:18
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: IL VINCITORE DELLE SFIDE & CLASSIFICA DELLA FINALE
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
PAGA DA BERE!!

Inviato: 2007/7/9 22:44
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Bandz-Commenti sulla finale
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/4/5 22:04
Da Padova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 68
Livello : 7; EXP : 15
HP : 0 / 153
MP : 22 / 3396
Offline
Non ti preoccupare, non hai offeso affatto il mio lavoro!
Avevo voglia di dire le cose che ho scritto, con un po' di veemenza, e il tuo intervento me ne ha dato l'occasione.
Quando avevo sorelle tredicenni la povera Manchester era "la città dei Take That", con buona pace di tutto il fermento artistico e culturale in loco, quindi per me il nome della città equivaleva veramente ad uno stereotipo umoristico: più che per i giovani inglesi, per le ragazzine italiane! Ma vedo che il tempo è passato- la vanità di questi fenomeni 'artistici'..- ed oggi ad esempio ha la stessa valenza di luogo topico il caravanserraglio della De Filippi. Ne terrò presente, grazie.
Grazie anche per aver organizzato il torneo!

Inviato: 2007/7/9 22:38
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
News002
Iscritti219
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 12 utente(i) online (6 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 12

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 2
Ieri: 1
Totale: 5175
Ultimi: JQ43

Utenti Online:
Ospiti : 12
Membri : 0
Totale: 12
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2014 OZoz.it - P.I. 02878050737