logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (Cagliostro)


(1) 2 3 4 5 »


Re: Mondadori e gli autori sconosciuti
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
Approvo in pieno l'intervento di Alex 767 tranne la considerazione relativa al fatto che mediamente gli inglesi abbiano un livello culturale più basso del nostro. Per me cultura è anche, in questo caso, andare in libreria e/o in biblioteca e cercarsi buoni libri da leggere, che ce ne sono tanti sia di Mondadori che di altri editori di qualsiasi ordine e grandezza. Invece i casi letterari molto spesso diventano tali in quanto spinti dalla base con un'attività promozionale che poco o nulla ha a che fare con la bontà del testo (che pure talvolta è buono se non ottimo). Voglio dire: Adelphi pubblica testi di qualità alta/altissima ma non si è mai vista molta pubblicità se non quella, eventualmente, del passaparola. Che è il miglior riconoscimento possibile, trattandosi di cultura, ma credo faccia vendere meno copie di quanto sarebbe giusto.
E comunque la mia non voleva essere una critica alla Mondadori (che apprezzo quando pubblica libri validi e capisco quando effettua operazioni di puro marketing) bensì alla diffusione tramite la stampa di notizie non del tutto vere (come appunto la relativa facilità per un esordiente/sconosciuto di far giungere il proprio lavoro alla Mondadori ed essere pubblicato) che fanno poi sembrare la moltitudine di noi quasi alla stregua di altrettanti fessi. Del tipo: vi state a lambiccare il cervello sulla questione se sia meglio mettere fuori qualche soldino o meno per pubblicare con un piccolo editore che non metterà mai (o non riuscirà mai a mettere) il vostro libro in uno straccio di libreria e due emerite "sconosciute" vi vengono a dire che, in fondo, pubblicare con Mondadori non è poi tutta 'sta gran fatica. Questo, lo ripeto, era (ed è) il punto.
Ciao a tutti e buone feste.

Inviato: 2007/12/23 8:40
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e gli autori sconosciuti
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
Penso che la trafila sia indispensabile, trattandosi di Mondadori. E' già molto che diano ascolto e rispondano.

Inviato: 2007/12/16 9:07
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e gli autori sconosciuti
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
Dunque, ho provato a telefonare al numero indicato e, dopo qualche tentativo andato a male e quando già pensavo si trattasse di una specie di bufala, una gentilissima signora mi ha risposto. In breve ha detto questo: di manoscritti (non richiesti) sono oberati e le possibilità per pubblicare esordienti o semi-sconosciuti sono legate ai concorsi. C'è spazio per fantascienza e giallo e, per quest'ultimo, mi ha pure inviato per mail il bando di concorso. Tutto questo quindi contrasta abbastanza da quanto emerso dalle due interviste (nelle quali le autrici non hanno fatto menzione di concorsi e sembrano invece essere state pescate dal mazzo, quasi fossero jolly...) ma è comunque più di quanto mi attendessi.

Inviato: 2007/12/15 15:00
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: EDITRICE ANGOLO MANZONI
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
Io ho provato. Ho inviato due capitoli del mio ultimo lavoro (e la scelta è stata davvero dura in quanto ho dovuto pescare in un mazzo di 59) insieme alla sinossi. Mi hanno risposto dopo qualche giorno dicendomi di aver apprezzato l'originalità della trama ma di aver ritenuto un po' troppo didascalica la scrittura, in riferimento al lettore medio alla quale sarebbe rivolto il libro. Hanno poi aggiunto che, sulla base del benevolo giudizio da loro dato, se avessi voluto intervenire sul testo poi avrebbero forse potuto riparlarne.
In realtà non ho ancora capito se devo essere contento o meno. In ogni caso sono stati molto corretti.

Inviato: 2007/12/12 14:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Help me!
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
Pienamente d'accordo con te, Sandoz!

Inviato: 2007/11/30 7:30
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e gli autori sconosciuti
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
Perfetto Alco, mi hai convinto.
Disamina lucida ed esaustiva, la tua.
Ora torno nel mio angolo e so cosa devo fare.
Smettere.
Grazie.

Inviato: 2007/11/29 9:16
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e gli autori sconosciuti
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
Scusa Alco 99, chi ti ha risposto che era bello. scritto bene ma troppo ostico per la loro collana: Mondadori?
Perché vedi, è questo il punto: qui stiamo parlando di una casa editrice che, come molte altre grandi, gli esordienti proprio non li vuole nemmeno sentir nominare.
Salvo...
Ed è quel "salvo" che, sia pur sapendo come vanno le cose, non mi sta molto bene. E io, come molti altri, potremmo forse anche avere qualcosa di interessante anche oltre le mura di casa ma quel qualcosa non arriverà mai all'editor di Mondadori. E, tanto per restare in tema, riporto alcuni passi di un'intervista (sempre Vanity Fair, due pagine dopo quella della Scavia) fatta a Michael Gregorio. Ebbene, Michale Gregorio, per chi non lo sapesse, ha pubblicato per Einaudi il thriller storico "Critica della ragion criminale". In realtà Michael Gregorio sono... due, marito (Michael Jacob, inglese) e moglie (Daniela De Gregorio, italiana). Ebbene, dopo aver specificato che scrivono in inglese e aver sottolineato che "è difficile pubblicare in Italia. Non è facile nemmeno in Inghilterra, ma c'è più mercato." Alla domanda "Scrivete in inglese, come mai?" Hanno risposto: "Mandiamo il manoscritto in inglese e viene tradotto nelle varie lingue, italiano compreso. Ci era stato detto di scrivere in inglese perché in Italia non si pubblica. Quando, per curiosità, ho chiesto all'editor di Einaudi se, ricevendo il nostro manoscritto in italiano, lo avrebbe letto, mi ha risposto: probabilmente no."
E allora, come la mettiamo?

Inviato: 2007/11/27 8:13
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e gli autori sconosciuti
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
Solo per dire che a me dei soldi e della fama importa poco o nulla. Così come non ho mai pensato che le suddette non sappiano scrivere o sappiano farlo peggio di me o di tanti altri. Semplicemente ho sempre creduto (e credo tuttora) che, per esordienti e/o sconosciuti le porte della grande editoria fossero chiuse a prescindere da tutto. E invece non è vero, almeno in apparenza.

Inviato: 2007/11/25 20:08
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e gli autori sconosciuti
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
Per ozoz: la biografia di Elisabetta Scavia la si deduce dall'intervista a Vanity Fair. Figlia di gioiellieri di Via della Spiga a Milano, con (evidentemente) un talento letterario straordinario se (sono parole sue) "a volte in 3 ore butta giù 70 pagine" o ancora "per scrivere questo libro ci ho messo due mesi".
Per kernunnos: certo, pubblicare non è un diritto e dovremmo tutti cercare di migliorare la nostra scrittura ma il punto che volevo sollevare non è questo, bensì: ma non avevano detto alla Mondadori che gli esordienti e/o sconosciuti non li leggevano nemmeno (come peraltro sembra confermare anche davidedonato)?
Invece forse bisognerebbe specificare "tranne i casi particolarmente appetibili per il mercato editoriale quali giovanissime autrici, figli di sacerdoti o sacrdoti con figli e via dicendo".

Inviato: 2007/11/25 12:56
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mondadori e gli autori sconosciuti
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 10:26
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 41
Livello : 5; EXP : 19
HP : 0 / 104
MP : 13 / 2351
Offline
La ragazzina ha l'autista in quanto figlia di famiglia ricca. E, di conseguenza, temo non abbia nemmeno troppo bisogno di diventare (bi)milionaria. Anche io, banshee, mi sono fatto tutte le tue domande ed è per questo che mi sono rivolto a voi. E anche io, Sanchez, ne ho le .... A cosa serve tutto ciò?

Inviato: 2007/11/25 6:49
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 5 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
News002
Iscritti108
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 16 utente(i) online (6 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 16

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 1
Ieri: 1
Totale: 5174
Ultimi: TAurelio

Utenti Online:
Ospiti : 16
Membri : 0
Totale: 16
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2014 OZoz.it - P.I. 02878050737