logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (hamel)


(1) 2 3 4 ... 7 »


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
***********
Poi c'è la difficoltà di raggiungere le scrivanie degli editori, ma le piccole case leggono. Se non si hanno risultati neppure con quelle, non è forse il cso di chiedersi se si è scritto qualcosa di mediocre?
************

io mi sono autocensurato alla nausea, però trovo curioso anche il concetto di "mediocre"...certo, l'ho applicato a me stesso, ma proviamo a pensarci bene...se esiste un mediocre, deve esistere anche un eccelso che lo giustifichi.
Lasciamo perdere i supergrandi ( Baudelaire, Kafka, Manzoni etc ), visto che parliamo di thriller, fanta, etc ovvero perlopiù letteratura commerciale.
L'autore di cui sopra dice di aver inserito l'undici settembre nel suo libro...2001 s'intende, perchè che il muro di berlino fosse caduto l'11 settembre nessuno si ricorda...
mah...a me da l'impressione di quei filmetti in cui vai e vai, alla fine due tette e qualche scena di sesso devono mettercela, ma non sono le commediole di Vitali e della Fenech, e nemmeno un film porno...
dopo le tette c'è il terrorista...c'è la bomba...c'è...
e l'originalità?

Inviato: 2007/2/19 21:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: novita' sul fronte agenzie et case editrici?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
**********
gli editori da qui- e in internet- sono passati e passano. Poi, se ci credete, bene, se non ci credete, bene uguale. Io non ci guadagno nulla. In ogni caso.
**********

a me sembra improbabile. Non che un "editore" non possa gironzolare su internet (come faccio io ) che ho appena letto -per dire- una storia del kuomintang ed adesso sono quì...
ma pensare che un editore di media+ grandezza venga quì ( od un altro dei novemilaottanta forum, blogs, siti, etc ) e scrivo un pm: "Caro Hamel, minchia sei uno sballo. Troviamoci che ti pubblico", hmmm...

Seconda cosa...
e mi ripeto...ci sono più persone che ( ancorchè tenaci, motivate e con un po' di stoffa ) si credono Kafka, Baudelaire o altro, di quante realmente lo potrebbero essere...io incluso.
Tempo fa da un pop-up mi trovo su un sito di un editore...non ricordo nemmeno il nome, ma non un grande editore.
C'è la presentazione di un libro fanta.
La trama va così: dopo un cataclisma la vita sulla Terra è cambiata; la violenza impazza e nuove forme di società si sono fatte strada. Dopo 7000 anni il protagonista parte alla ricerca della mitica città perduta dove si è preservata la civiltà e dove vivono i discendenti di coloro che avevano causato il disastro.

Boh...
THE INCREDIBLE TIDE (Alexander Key=Conan il ragazzo del futuro ), la fuga di Logan, la macchina del tempo...ken il guerriero...boh...
MA VOI LO COMPRERESTE QUEL LIBRO?
A me He-Man sembra Manzoni al confronto.

Inviato: 2007/2/19 21:00
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Matrix e Philip Dick
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
c'è anche un altro bel filmone, GODZILLA FINAL WARS, che è una scatola di fuochi d'artificio. A me è piaciuto molto e non ha nulla da invidiare a Matrix ( che copia con faccia tosta ), in più copia anche la sceneggiatura della mai realizzata seconda serie di UFO ( il telefilm inglese anni 60 ), UFO 1990...ovviamente a Tokyo si dicevano...ma 'sti stronzi cosa vuoi che ne sappiano della sceneggiatura di una serie mai realizzata?

************
Se per te questi non sono valori allora non comunicare, ho traduci pubblicamente quanto hai scritto o se non hai coraggio allora non scrivere.
************

Questo va meglio:
Meta-ethical non-cognitivism makes two claims - a negative one and a positive one. The
negative claim is that moral utterances do not express beliefs thereby guaranteed to
provide the truth-conditions for those utterances. The positive claim is that the primary
function of such utterances is to express certain of the speaker’s desire-like states of
mind. Non-cognitivism is officially a theory of moral language, but non-cognitivists also
maintain that moral judgements are themselves at least partially constituted by desire-like
states to which moral utterances give voice. Non-cognitivists need a plausible account of
what distinguishes whims, addictions and cravings from genuinely moral judgements.
For while non-cognitivists maintain that in a suitably broad sense moral judgements just
are constituted by desire-like states they also insist that not any old desire constitutes a
genuinely moral judgement. Since the challenge is to demarcate what is distinctive
about the non-cognitive attitudes we might usefully call this the demarcation challenge.2
One common strategy for meeting the demarcation challenge is to focus on higher-order
desires and emotions – in particular, desires and emotions directed at getting others to
share one’s own desires and emotions. On its most plausible construal, the idea is that
moral judgements necessarily involve higher-order attitudes, though further demarcations
will need to be made if we are to be given necessary and sufficient conditions; for not all
higher-order attitudes are moral judgements.This strategy has some of its earliest roots
in Charles Stevenson’s pioneering work. Stevenson argued that there is a ‘do so as well!’
aspect to moral discourse; that in saying something is good a speaker not only expresses
his own first-order attitude of approval of the object of evaluation but also urges his
interlocutors to share that attitude, thereby expressing a higher-order desire that they ‘do
so as well’.

Inviato: 2007/2/16 17:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: firmare un contratto non significa riuscire a pubblicare
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
attenti...gli unici contratti irrevocabili saranno quelli che comporteranno oneri a carico dello scrittore...la parte sugli oneri dell'editore resterà sempre moooolto vaga.

Inviato: 2007/2/16 17:47
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Matrix e Philip Dick
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
************
ostentare disinteresse, non è altro che l’ incapacità di interloquire, a causa di mancanza di argomentazioni non qualunquistiche, per poi cadere, incoerentemente, in superflui giudizi come quello di dire:
“ calarsi le braghe…”,
andandosi a contraddire con il precedente atteggiamento (nichilista).
Questo modo di voler essere è anacrologico, in quanto da Bohemienne dell’ ultima ora.
********************

sì, sì...supercazzola prematurata come se fosse antani...esatto.
Come ho detto altrove, a me piace Ken il guerriero...ma non per questo non lo vedo per quello che è, nonostante tutta la pseudo-filosofia-popcorn che uno ci potrebbe vedere.
Poi per la carità, Sgarbi non ha forse messo in mostra degli "stronzi"? Anche quella è arte.

*********
Oggi come oggi, vagare tra i fumi di un pub, è solo una proiezione del nostro ego, che non esprime alcuna originalità, ma solo una insicura caricatura.
Un consiglio posso darti non fare eccessivo uso di alcool e fumo, altrimenti si che sentirai il vero Crack, quello della tua Vita.
**********

uyvcr78 ov4rcykjcu btg4ib icut4giobu bb ctg4iuiyt4gin kctg4jiubi ub hhuictg4yiu jh uictg4ui jhuictgbuiby3 hkhrtc3bybyrfv98bih jfecioure ocbok jhrfgveioe, esattamente.

Inviato: 2007/2/16 5:53
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Matrix e Philip Dick
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
a me piaceva anche se il doppiaggio faceva schifo, la trama era un rifacimento di Mad Max ed i personaggi copiati da wrestlers o attori.

Inviato: 2007/2/16 5:34
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: un editore batte un colpo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
provane tanti, tutti quelli che puoi senza pagare e senza cadere in giochetti vari.

Inviato: 2007/2/14 23:40
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: novita' sul fronte agenzie et case editrici?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
***********
Prova a cambiare libreria. Vedrai che c'è anche della letteratura, là fuori. E se non riesci a trovarne, forse il problema non risiede nei contenuti dei libri.
************

la letteratura c'è, e troppa. Quì si sta parlando del mercato letterario e di come entrarci, non della ennesima edizione di Dante, Pareto, Manzoni o Marx.

*******
sono invidiosi
********

ma di che cosa?
Vai e comprati Platone a mille lire o gratis su project gutenberg.
Quì si parla del fatto se IO, TU, cani & porci, compare Alfio e la casalinga di Voghera siano "letteratura"...e di come funziona il mercato...

***************
ma chi ve lo fa fare di leggere? O di far parte di quel mondo che, a detta vostra, trasuda liquame da tutti i pori?
*********

se leggo, grazie a dio leggo quello che dico *IO*; poi il mondo non c'entra, ma è bene chiarire come stanno le cose per chi ignora...oppure c'è qualche compare Alfio o casalinga di Voghera quì che pensa di essere *L*etteratura tipo Manzoni, Maupassant etc?

********
forse a qualcuno bruca il culo(questo ce l'hanno tutti) perche' la sua vita eappar piu' interessante(e questo e' tutto un dire) delle vite disperate di chi sogna un giorno di sedere al suo posto ed essere intervistata. in cuor loro, quei falliti, avranno certo migliori argomentazioni da dibattere, vero?
**********

c'è chi col fatto che il culo brucia fa botteghino, vedi Busi, Paone e tanti altri.
Lory del Santo? Quella che si è fatta "infornare" da eric Clapton ed il cui bimbo è saltato da un grattacielo? E che prima aveva fatto scandalo dicendo (lo diceva lei, ovviamente) che un ricco emiro del petrolio le aveva offerto le mille e una notte per fare sesso? Quella delle mossettine e delle tre battute del Drive-in? GRAZIE, SONO *FIERO* DI ESSERE UN FALLITO...e che non mi bruci il culo.

***********
berlusconi quando fece il confronto con prodi: volgarita', tono di voce alto ed esasperante, intolleranza, accuse e via discorrendo.

************

ah, perchè "gli altri", eh, quelli son tutti gran signori...a me piaceva cicciolina, figuratevi.

Inviato: 2007/2/14 23:39
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Matrix e Philip Dick
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
mah...come ho detto l'originalità è morta...
poi per carità, mi faccio due birre, fumo un po' di crack ed il bel filmettone diventa meglio di Platone, Nietzsche, Stalin, Hitler e Aldo Busi che fanno da commando per espugnare l'isola di Saffo con le poetesse lesbiche al gran completo...quello sì che è divertimento.
Tanti si calano le braghe di fronte a matrix, ma poi neanche sanno che è esistito Tron, che l'idea già era stato messa su pellicola ma non gliene fregava niente a nessuno.
I filmettoni li ho visti tutti, al cinema, ma li prendo per quello che sono...una scatola di fuochi d'artificio e di CGI...avevo già visto Ken il guerriero vent'anni prima ( anche là, il bellissimo design era ispirato a personaggi del mondo reale, tipo attori e wrestlers del periodo ).

Inviato: 2007/2/14 23:15
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Matrix e Philip Dick
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 5502
Offline
************
In questi giorni, non si può non parlare di Matrix (tra parentesi, ancora non ho visto Matrix Revolution, ma lo farò domani).
************

mah, il filmetto non era male...troppo melensi e filosofeggianti i sequel...
ariddaje cor messia...
Per il resto, nel 1982 la Disney produceva TRON, un film passato sotto silenzio, che mostrava la storia di un programmatore risucchiato in un computer, e dove i vari programmi apparivano ed agivano come esseri umani.
Ma vaaa?!
Molti film di Hong kong degli anni 70 ( con la povertà di mezzi che li contraddistingueva ) mostravano cinesi che saltavano 30 metri per scambiarsi in aria colpi a ripetizione, sospesi, con quel suono che rammenta lo scuotere di un fazzoletto.
La serie MEGALOMAN degli anni 70 ( il più basso budget della Tsuburaya ) mostrava gli agenti della "tribù dal sangue nero" vestiti "da preti" come nel film matrix.
Zyon=Sion= ariddaje cola bibia

La vita non è che un sogno?
Era il filosofo CALDERON DE LA BARCA (1635)...

ah, l'originalità...

Inviato: 2007/2/12 23:02
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 7 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti5252688
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 59 utente(i) online (30 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 59

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 52
Ieri: 92
Totale: 6347
Ultimi: Ludie20619

Utenti Online:
Ospiti : 59
Membri : 0
Totale: 59
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it