logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (psergi)


(1) 2 3 4 ... 8 »


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

ozoz ha scritto:
Citazione:
Vedo cmq che hai modificato i tuoi primi messaggi...posso, serenamente, chiederti come mai?


Di modifiche ne ho fatta una sola. Dopo aver visto che hai cancellato un intero tuo messaggio e ne hai editati altri

No, Ozoz! Quando ho cancellato l'ho fatto perché avevo problemi e l'avevo anche scritto! Non c'era nulla di diverso da ciò che ho scritto dopo. Tu hai modificato i tuoi messaggi sulla Mursia e sulla Il Filo, e ora vieni a dire che l'hai fatto perché l'ho fatto anch'io. Asilo Mariuccia? Hai modificato il quote che avevo fatto io in più parti.
Non fare il furbo.
Ti ho chiesto, gentilmente, perché hai modificato i messaggi di partenza. Puoi non rispondere, ma non puoi continuare ad essere un vigliacco!
Però stai certo che non è questa la strada da seguire, perché avvertitò Il Filo e la Mursia e riporterò fedelmente ciò che tu hai scritto, perchè avevo previsto la tua scorrettezza e li ho copioincollati in un documento word..
Hanno diritto ad una replica.
Cordiali saluti e scusate gli errori grammaticali.

Inviato: 2006/10/16 19:52
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

vivi ha scritto:

Trovata grazie! Smettiamola con le polemiche, ha detto bene alisei!!!


A presto


Vivi


Benissimo!
A presto.

Inviato: 2006/10/16 18:31
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

ozoz ha scritto:
Credo che sia giunto il momento di invitare psergi a smetterla col suo sarcasmo.
Ricordo a tutti che questo non è il luogo adatto per frecciatine ed attacchi personali.

Raccolgo l'invito!
Vedo cmq che hai modificato i tuoi primi messaggi...posso, serenamente, chiederti come mai?

Inviato: 2006/10/16 18:20
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

vivi ha scritto:

Psergi, nel tuo sito non c'è la mail?


 


C'è! Clicca sulla radiolina con la scritta info in rosso, in alto sulla destra!
Cmq, se vuoi te la mando in pv.

Inviato: 2006/10/16 18:17
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

Perico ha scritto:
Con coscienza ripongo i sogni nel cassetto. E' più dignitoso riconoscere di non aver un particolare talento piuttosto che far finta di possederlo.

E spero che tutti vogliate fare come me. Di nuovo ciao.

Sarebbe molto più dignitoso dirmi dove avrei millantato del talento! E va bene, faremo tutti come te!
Peccato che ci hai messo due anni ad illuminarci, mannaggia!

Inviato: 2006/10/16 18:05
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

Maigret ha scritto:
se avessi le risposte non sarei qui a chiedere lumi (ho premesso due volte che sono ignorante sull'argomento), se poi la cosa ti dà fastidio mi viene da pensare che forse nemmeno tu hai le risposte dal momento che continui ad elencare le tue motivazioni per giustificare la tua scelta (cosa che io non contesto). Non sono intervenuto per fare polemiche, ognuno fa come gli pare "per raggiungere il successo", ma dal momento che nessuno riesce a convincermi del contrario resto con i miei dubbi sulla validità del pubblicare a pagamento:per me sono scorciatoie che non pagano (ma si pagano). Lo stesso fenomeno esiste per le agenzie di modelle: tante ragazze con un minimo di corpo decente che pagano per "sfondare" nel variopinto mondo dello spettacolo, in cambio ottengono un book di foto che devono poi distribuire e pubblicizzare da sole a meno di non dare altro....

Bene! Risposta esatta!
Non sto giustificando un bel niente perché non ne vedo il motivo! Parlo di ciò che conosco, parlo della mia esperienza e a me pare che il tutto dia fastidio a te e a molti altri, non a me!
Tu sei uno nato imparato, sei attento e arguto, gli altri tutti pecoroni!
se nessuno riesce a convincerti del contrario, che cosa chiedi a fare, per passare il tempo?

Inviato: 2006/10/16 17:50
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

Perico ha scritto:
Comunque, essendo io nuovo in questo forum (lo leggo da due anni però) porgo un saluto a tutti, dandovi la mia sensazione- Ho sempre pensato che pagare per stampare un libro sia deleterio, per due motivi: In primo luogo si disincentiva la qualità, favorendo un business basato esclusivamente sulla quantità. Considerando che in libreria può andare chiunque abbia un centimetro di pelle da mostrare in tv, non mi pare molto edificante. In secondo luogo si fa un cattivo servizio a noi stessi. Se davvero non siamo capaci di "venire pubblicati" o si migliora o si desiste, rimettendo in cassapanca i sogni da grande scrittore. In molti interventi ho letto l'incapacità di fare i conti con la nostra capacità, uso la prima persona plurale perché anche io scrivo, sogno, aspiro et cet et cet. In un intervento di qualche commento fa, PSergi diceva di aver preferito la pubblicazione con contributo, dopo essersi reso conto che nemmeno con la pubblicazione gratuita (!) si era assicurato granché, a causa della pessima distribuzione. Nel primo caso non funzionava la distribuzione, nel secondo caso magari non funzionerà qualcos'altro (gli accordi con contributo, basta leggere le esperienze, nascondono più trappole di una via di Baghdad). Ora, probabilmente PSErgi è bravo e ha talento, e non giudico la sua voglia di pubblicare, anche per distribuire le copie "stampate" per un concorso, sono affari suoi, mi rimane però sulla punta della lingua il fatto che non si sia posto la domanda decisiva, se cioé veramente il suo libro meritava di essere pubblicato. Non che il mercato editoriale aiuti la qualità, lo so bene. Ma insomma. Prima di passare alla disperazione e staccare un assegno, a parte che non lo farò mai, farei di tutto per migliorarmi e ottenere la pubblicazione (che non è gratuita o onerosa, è tale per definizione: scrivi, ci sono potenzialità, ci si guadagna tutti).

A Gennaio scorso ho mandato il mio libro alle case editrici. Erano 9, scelte bene, come si fa in questo caso. Tra rifiuti e mancate risposte è chiaro che non ho centrato l'obbiettivo. Dovrei pagare? No. Ho riguardato quello che ho scritto e ho concluso che, per quel genere di editori, probabilmente non andava bene. E lavoro per migliorarmi, perché se non piace a quegli editori non potrà piacere ad altri. Se fallirò ancora non pagherò certamente il primo stampatore dietro l'angolo. Con coscienza ripongo i sogni nel cassetto. E' più dignitoso riconoscere di non aver un particolare talento piuttosto che far finta di possederlo.

E spero che tutti vogliate fare come me. Di nuovo ciao.


Ciao Perico.
Ti è capitato di leggere qualche libro di quelli pubblicati dalla il filo? O hai forse letto il mio?
A dire il vero ho detto chiaramente molte altre cose (oddio, magari non troppo chiaramente, visto che in molti non le hanno neppure viste... ).
Il mio libro a me piace! Non so se questo basta per decidere di pubblicarlo...e visto che i soldi non li ho chiesti a nessuno, mi pare che non debba dare poi tante spiegazioni.
Ma detto questo, cerchiamo di capire che l'esperienza non si ha per divina concessione, ma la si acquisisce sul campo, a volte sbagliando altre volte no.
Sono d'accordo con te quando dici che se non ci fosse chi paga per pubblicare non esisterebbero neppure gli editori a pagamento! Ma, ripeto, si impara un po' alla volta.
Io ho pubblicato (scusate se mi ripeto) il primo libro senza sborsare un centesimo e per il secondo ho ricevuto, giuro, 4 proposte di pubblicazione da piccole case editrici, che ho scartato perché non avevano un distributore nazionale. La prima esperienza è stata bellissima, ma la distribuzione regionale mi ha molto penalizzato, così quando ho letto della Mursia ho deciso di accettare.
Ho scommesso e non ho ancora perso..ma credo che ci vorrebbe un pochino di sensibilità in più nel portare avanti battaglie sacrosante, per carità, ma a mio avviso combattute malissimo, perché ledono ancora una volta l'anello debole di tutta la catena. Se tornassi indietro, credo che non rifarei lo stesso errore di pubblicare a pagamento, non perché abbia motivi particolari da lamentare contro il Filo, anzi...ma proprio per i motivi che tu stesso citavi.

Inviato: 2006/10/16 17:28
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

Maigret ha scritto:
ho letto la tua risposta,ma più che risposte puntuali alle domande erano spiegate le tue motivazioni: in sostanza "non sono una velina, non ho santi per andare da Costanzo, la Mondadori è inarrivabile". Ok saranno valide ma non mi sembra questo il punto. Il mio ragionamento è : se non sono una velina, non ho santi in paradiso, non sono amico di Berlusconi dovrei aspettare che a forza di spedire manoscritti qualcuno li trovi interessanti, ci vede l'affare e pubblichi senza chiedermi un centesimo. Se pubblico a mie spese il ritorno, secondo il mio modo di vedere, è lo stesso che se non pubblicassi, a meno che non lo faccia perchè ho un ego smisurato (non mi riferisco a te) e mi piace dire in giro che faccio lo scrittore e vendo libri. Io ho una formazione un po' "antica" per cui credo che le cose arrivano quando sono mature, la fretta non porta da nessuna parte. Se poi non raggiungo gli obietivi che mi ero prefissato prenderò atto che forse i miei scritti o il mio modo di scrivere non sono tali da suscitare attenzione ed interesse da essere pubblicati (senza mie spese) da un editore. Per carità siamo in libero mercato ed esistono anche gli editori a pagamento, ma la mia domanda è sempre quella: se ti dò soldi per pubblicare tu in cambio cosa mi dai?

Per adesso non ho di che lamentarmi!! Ti sembrerà strano ma è così! Se ci saranno lamentele da fare, stai certo che non sono il tipo da tirarmi indietro! Certamente le lamentele non le faccio tanto per fare, nè per compiacere te, Ozoz o il dottor tutto gratis! E se devo farle, prima di tutto, le faccio a chi di dovere! Cioè a coloro ai quali ho dato i miei soldi, non vado ad insinuare su un forum senza portare uno straccio di riscontro a ciò che insinuo, danneggiando alre decine di esordienti che hanno pubblicato con la stessa casa editrice!!
Mi spiace che la mia risposta non ti sia piaciuta..visto che era l'unica... Però puoi sempre risponderti da solo...
Poi, davvero, l'autopubblicazione può essere un'idea più economica...ma ragazzi, a chi li dò poi?
Chi me li distribuisce, magari male, magari non come promette eccetera eccetera? Stampo 300 libri e risparmio 1000€, poi 150 li uso io, e gli altri? E poi si ferma tutto lì? O mi compro un furgoncino e vado al mercato rionale della frutta? Per piacere!
Mi pare che la facciate più semplice di quella che in effetti è la faccenda!

Inviato: 2006/10/16 17:24
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

vivi ha scritto:

Ps: Psergi grazie molte del messaggio, spero di trovarti in un forum più sereno


Bye



Di nulla! Qui purtroppo è così! Giorni fa ho assistito ad una discussione in chat dove il web master incolpava alcuni utenti di tenere un atteggiamento che spaventava i nuovi arrivati!
Non ho ricevuto una sola risposta nel merito, ma solo del bieco razzismo su vocaboli e su errori...io non sono laureato, purtroppo, ma questo non autorizza nessuno a """sbeffeggiare""" altri utenti!
Non ho ricevuto nessuna risposta, ma noto che la combriccola ha aspettato che partisse qualche parola di troppo per schierarsi a difesa del clubbino!
Ad ogni modo, visto che i toni sono decisamente cambiati, sono andato a visitare il blog del signor dottor studioso fino al midollo, che ha giudicato il mio ""talento"" da una parola sbagliata, facendo finta di non aver letto il resto del messaggio! Se per comportarsi così ci vuole una laurea, beh...posso farne a meno!
Gli altri utenti, gentilmente, se lo ritengono, rileggano il topic dall'inizio, così si accorgeranno che ho fatto delle considerazioni a cui nessuno si è degnato di rispondere nel merito.
Ribadisco: se il filo ha preso soldi da me, se le cose stessero come dite voi, e se c'è chi, come voi, porta avanti una campagna discriminatoria dicendo che i miei libri, come quelli di chiunque altro abbia pubblicato con la il filo edizioni, non si trovano da nessuna parte, sapete chi ci rimetterebbe? Gli autori emergenti!
Ma io ribadisco che i libri de 'Il filo' li ho trovati nell'unica libreria di Reggio Calabria a cui ho chiesto notizie! Perché io non dovrei essere attendibile come il grande dottore?
Ad ogni buon conto, credo che la virata del webmaster la dica lunga su come vanno le cose da queste parti, dove si vorrebbe dire ciò che ad ognuno aggrada senza contraddittorio!
Continuate pure..io non conoscerò la Treccani, ma voi rimarrete in quattro gatti!!

PS: dove sta la ramanzina? sono curioso di leggerla!

Inviato: 2006/10/16 17:09
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Filo
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/9/6 16:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 80
Livello : 7; EXP : 89
HP : 0 / 172
MP : 26 / 6678
Offline
Citazione:

Maigret ha scritto:
sono d'accordo con lamù, ho scritto un solo post con delle domande ma nessuno mi ha risposto. Continuo, nella mia ignoranza, a chiedermi che senso può avere pubblicare  a pagamento. Quanti libri venderò oltre quelli comprati da me stesso (!) e dai parenti? In cosa  si sostanzia l'impegno dell'editore in termini di promozione e distribuzione? se pubblico a pagamento ci campo o è una uscita secca (cui prodest in termini di costi-benefici?) E' un investimento?Con che ritorno? Posso definirmi scrittore per il semplice fatto che "mi sono pubblicato"?

Io ti ho risposto..mafirse le risposte non ti sono piaciute...

Inviato: 2006/10/16 16:51
_________________
www.pietracappa.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 8 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti13214593
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 54 utente(i) online (33 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 54

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 132
Ieri: 91
Totale: 6233
Ultimi: JBXWinona9

Utenti Online:
Ospiti : 54
Membri : 0
Totale: 54
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it