logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (hinao85)


« 1 2 3 4 (5) 6 7 8 ... 126 »


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
personalmente invece preferisco guardare la pubblicità piuttosto che vedere programmi che (per il mio gusto personale) sono spazzatura. Anche quando mi arriva a casa il depliant settimanale del tal supermercato, io me lo vedo tutto voi? Eheh, mate, è vero, a volte capita! Tu che insegni a ragazzi ancora in tenera età, vorrei sapere: ma la pubblicità di loghi&suonerie varie funzionano? Io tutte le volte che le vedo rimango allibita, come cavolo si fa ad iscriversi ad un servizio così idiota? Eppure ne spuntano come funghi, segno che, forse, una buona fetta di mercato ce l'hanno. Ed è tra le promozioni con i promotori più antipatici! Sti ragazzetti che scimmiottano uno slang "giovane" che è invece anni 80... e le ragazze che ballano sulle note della suoneria odiosiiiiii

Inviato: 2006/3/11 18:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
secondo me dotty, il mondo è bello perchè è vario. Non tutti possiamo avere la stessa predilezione per gli animali. Io (e chi ha partecipato a questo thread) ho la mia idea, che avrai già intuito molto di parte :gatto:
ma credo l'importante non sia questo. L'importante è solo averne rispetto, non maltrattarli, non abbandonarli, non farli soffrire. Poi, quale che sia il rapporto che vuoi stabilire o non stabilire con un animale, riguarda te. Certo, se già sai ora che non avresti pazienza per tenere un cane, forse è meglio come ti dicono pensarci prima, e non prenderlo solo per accontentare tua figlia. Piuttosto cerca di ricattarla con qualche cosa di materiale, e che quindi non soffrirebbe nel non ricevere le cure adeguate (per cure adeguate intendo il giusto "feeling" dato che i cani notoriamente ne sentono il bisogno, rispetto ad altri animali). Io ad esempio non sopporto i bambini, e quando le mie amiche si avvicinano tutte ad un bimbo piccolo e gli fanno "cuccicù" io mi allontano con una faccia strana. Non sono proprio capace di fare moine e strilletti quando ne vedo uno, è più forte di me .

Inviato: 2006/3/11 17:00
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: pubblicità: parte del nostro quotidiano benessere (o malessere?)
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
Personalmente ho toccato l'argomento "pubblicità" nei miei studi in ambiti come marketing, sociologia, e teorie della comunicazione di massa. Da quel che ho capito (come in tutto ) ci sono diverse teorizzazioni che vanno da un lato all'altro della medaglia. Personalmente ho già detto: credo che la pubblicità sia davvero efficace (altrimenti le aziende non ci investirebbero tanto denaro), ma per il solo fatto che il nome del marchio si insinua nella nostra testa e ci "guida" agli acquisti. Sta alle persone poi crearsi abitudini d'acquisto. Esempio: mia madre fa due/tre lavori per mantenerci. Quando si reca al supermercato dopo 13 ore che è via di casa, non sta tanto a pensare a cosa mettere nel carrello, è piuttosto distratta; e in ogni caso punta molto sulla sicurezza di avere un proprio lavoro, di farcela da sola, quindi non si fa i conti in tasca quando si reca alla cassa. Io sono già completamente diversa (non so, forse è una questione d'età, vedo che il mio ragazzo e i suoi coinquilini si comportano come me). Quando faccio la spesa cerco di trovare il giusto equilibrio tra prezzo e qualità. Avete mai sentito "etichettare" una marca sconosciuta come "non buona"? Magari anche se non la si è mai provata: "no, non prendere quello, non ci sei abituata!". Ecco, questi sono i dialoghi tipo miei e di mia madre al supermercato . Però alla fine io riempo il carrello spendendo la metà. Con tutto questo divagare voglio dire che, pur essendo indubbiamente efficace, la pubblicità non ci tenta con una pistola in mano, ma ci dà delle linee guida che poi l'utente decide di seguire o non seguire, attuando i propri meccanismi di mercato. Ora, passo la palla a chi nella pubblicità ci ha lavorato (aspetto le considerazioni di Andros, quindi, che ci ha lasciati a bocca asciutta senza rivelarci i misfatti di questo mondo ).

Inviato: 2006/3/11 16:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Troppo Belli
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
ma per favore! vi spedisco qualche anime via posta, ma non guardate questi scem(p)i!

Inviato: 2006/3/10 11:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: otto marzo
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
beh, ma allora raccontaci qualcosa, non si sa mai che magari ci lavori anch'io un giorno in pubblicità...

Inviato: 2006/3/9 20:15
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: PALESTRE
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
a me sembra che corvo si sia sentito accusato di poca sensibilità (non da te) e che così abbia risposto, ma ovviamente non sono l'avvocato delle cause perse e deve dirlo lui questo. Se senti il bisogno di un consulto medico/psicologico lo puoi sapere solo tu, di certo non sta a noi consigliarti/sconsigliarti su questo punto di vista. Io ho solo detto la mia e cioè che, se puta caso, avessi un amico, un figlio, una sorella o chi altro, che avesse problemi d'amore, "vai dallo psicologo" sarebbe l'ultima cosa che gli direi. Questo perchè, sempre personalmente, ritengo più utile il dialogo umano, il confronto e i consigli, dato che non mi pare tu stia vivendo sentimenti al di fuori del mondo, sono cose comprensibilissime da qualsiasi animo umano, credo. Tanto più che (questo per alcune persone che conosco io, per lo più adolescenti) l'essere indirizzati verso un medico in certe persone può essere percepito come una chiusura al dialogo, come un essere lasciati soli. Ma per 100 persone che la pensano così ce ne saranno 100 che invece traggono beneficio da un approccio di questo tipo.

Inviato: 2006/3/9 19:16
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tenere animali domestici
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
che bella la cosa che hai detto su tuo padre, danimanu bene o male sono d'accordo con te, sul fatto che è ovvio che un animale non è come un bambino - anche se a volte non ci credo nemmeno io a questa affermazione, data la mia antipatia per i bambini e il mio amore per gli animali - ma che ha la stessa innocenza e capacità di amare! Il mio coniglietto una volta, avevo litigato con mia mamma e piangevo sul letto, mi è saltato in braccio e ha cominciato ad asciugarmi le lacrime con la sua linguina! commossa! se mate passa di qui, fategli raccontare la storia del coniglio nano della sua amica..io ho pianto quando me la raccontò in shout

Inviato: 2006/3/9 18:25
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 'No, no..è vero!!'
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
min... me lo presti ?

Inviato: 2006/3/9 16:25
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: otto marzo
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
Chi ha studiato un pò di tecnica pubblicitaria avrà spesso sentito dire che oggi come oggi, la pubblicità non punta allo spot in sè, quanto alla ripetitività. L'importante è che il nome del marchio rimanga impresso nella mente, così che quando l'utente si troverà al supermercato, tra la pasta "barilla" e la "pastabuona" cerchi a colpo sicuro la prima. Questo funziona ancora di più con un ritmo di vita frenetico, in cui non si ha più voglia spesso di leggere etichette e fare la spesa con un criterio proprio, e non consigliato dai media (per questo ho detto a mia mamma di fare andare me d'ora in poi a fare la spesa, perchè lei butta tutto nel carrello e amen ). Si fanno molte ricerche su ogni elemento che possa identificare il prodotto in sè, sul packaging (o come cavolo si scrive, non mi ricordo ) e quindi guai a cambiare la scatola blu della suddetta pasta (c'è proprio una teoria sui colori nel marketing, secondo la quale il blu renderebbe l'idea della casa..mah...a me no..a voi?). Secondo me quindi non è tanto importante il messaggio in sè, perchè la realtà è che la pubblicità non reca in sè un vero messaggio, ma solo il nome di un marchio . Penso che la pubblicità di oggi si aggrappi alle tendenze televisive in generale, ed è per questo che come Laura, preferisco puntare il dito sulla cosiddetta televisione verità (ma verità de che?) che crea degli stereotipi che poi vengono inglobati dalla pubblicità. Non sempre è così, ma penso che valga in molti casi. Es. il sesso in tv "tira" gli ascolti? Beh, facciamo la pubblicità della patatina con Rocco Siffredi guardacaso questa pubblicità è uscita dopo il recente successo della Hanger (o come si chiama) a vari programmi. A me la pubblicità continua a piacere, la trovo pittoresca (esiste da sempre, anche se andiamo nel mercatino rionale, troviamo gli urlatori che fanno a modo loro pubblicità) e non credo sia in grado di manipolare menti, perchè toccano tasti già insiti nella gente (almeno così la vedo io). Per quello che dice dotty sulle donne: è vero, il corpo femminile verrà sempre strumentalizzato finchè esisteranno donne che lo vorranno. Però contente loro..a me non basta fare parte della categoria, non mi interessa come si comportano gli altri. "Io sono mia" dicevano le femministe: quale migliore affermazione di individualità e di differenziazione rispetto alle masse?

Inviato: 2006/3/9 16:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: PALESTRE
Home away from home
Iscritto il:
2004/6/8 21:20
Da Brescia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1471
Livello : 32; EXP : 78
HP : 0 / 794
MP : 490 / 35457
Offline
melitta, io di psicologia ne ho studiata poca, a livello generale (come tutti i giovani la trovo materia affascinante, ma so bene che c'è molto di più dietro, di quel fascino implicito che si trascina addosso, e che non è materia facile e da banalizzare). Una cosa che mi aveva affascinato molto era l'effetto placebo: quella capacità della mente umana di essere condizionata talmente tanto da credere cose che in realtà non sono. Ecco, se tu (come stai facendo da un pò di post a questa parte) continui a dire ad air che ha un problema psicologico e di parlarne con il medico, mi sembra che stia facendo come i giornalisti che fanno allarmismo sull'aviaria. Sono d'accordo sul non banalizzare il problema, ma forse vederlo da una prospettiva non allarmista e più "umana" che scientifica potrebbe essere la soluzione migliore. Io credo molto (lo ripeto) al potere del dialogo e della conversazione terapeutica, cosa che air può trovare qui, come da uno specialista (che mi sembra in questo, come in molti altri casi, quanto mai superfluo).

Inviato: 2006/3/9 16:05
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
« 1 2 3 4 (5) 6 7 8 ... 126 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti15669
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 59 utente(i) online (32 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 59

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 15
Ieri: 13
Totale: 5524
Ultimi: JYNMelba43

Utenti Online:
Ospiti : 59
Membri : 0
Totale: 59
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it