logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (mauraga)


« 1 ... 88 89 90 (91)


odio per d'annunzio
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/26 15:43
Da Sicilia/Lombardia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1001
Livello : 28; EXP : 1
HP : 0 / 675
MP : 333 / 30863
Offline
Mi è piaciuta molto la citazione di De Andrè (l'album "Dormono sulla collina" è meraviglioso, più poetico dell'Antologia di Spoon River).Comunque, volevo solo dire che anch'io odio tremendamente D'Annunzio (quasi quanto De Amicis)e mi piacerebbe che nelle scuole si desse più spazio agli autori del secondo Novecento piuttosto che perdere tempo con questo presunto VATE (lo dico perchè frequento l'ultimo anno di un liceo classico)!

Inviato: 2004/2/11 18:37
_________________
"Come faccio a far capire a mia moglie che anche quando guardo fuori dalla finestra sto lavorando?"

J.Conrad

www.maura.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il libro che mi ha cambiato la vita
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/26 15:43
Da Sicilia/Lombardia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1001
Livello : 28; EXP : 1
HP : 0 / 675
MP : 333 / 30863
Offline
molti libri mi hanno "cambiata"...quello che, però, ha segnato una svolta nella mia vita è stato "Il mondo di Sofia" di Jostein Gaarder...rileggendolo dopo qualche hanno mi sono accorta che non è così bello come lo ricordavo.Ad ogni modo, è stato molto importante per me perchè mi ha fatto amare la filosofia.Lo consiglio a tutti quelli che non hanno molta dimestichezza con questa materia e vogliono avvicinarcisi nel modo più semplice possibile.

Inviato: 2004/2/2 21:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


ebook
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/26 15:43
Da Sicilia/Lombardia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1001
Livello : 28; EXP : 1
HP : 0 / 675
MP : 333 / 30863
Offline
il mio e-book è scaricabile gratuitamente.
In genere i libri elettronici sono gratuiti perchè sono poche le persone che decidono di comprare la versione elettronica di un libro che possono avere in carta pagando pochi euro in più.la scarsità di mercato vale sia per le piccole case editrici che per le più grandi.ad ogni modo, in alcune fiere (la fiera del libro di torino,ad esempio) si sta cominciando a dare spazio a questa nuova realtà.

un piccolo consiglio:sul sito della mondadori esistono diversi ebook scaricabili gratuitamente).

Inviato: 2004/2/1 18:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ebook
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/26 15:43
Da Sicilia/Lombardia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1001
Livello : 28; EXP : 1
HP : 0 / 675
MP : 333 / 30863
Offline
Io sono favorevole agli e-book, sia perchè ne ho pubblicato uno (sul sito www.imieicolori.it) che sta andando piuttosto bene, sia perchè ho avuto modo di scaricare gratuitamente diverse decine di classici che sono difficili da trovare in paese piccolo come il mio.certo,la magia di un libro tra le mani è un'altra cosa, ma in questo modo la diffusione delle idee è molto più semplice.

Inviato: 2004/2/1 13:46
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


il libro non finito
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/26 15:43
Da Sicilia/Lombardia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1001
Livello : 28; EXP : 1
HP : 0 / 675
MP : 333 / 30863
Offline
Ho trovato molto interessante questo forum sul libro non finito.
Mi capita di frequente di iniziare un libro e di metterlo via dopo qualche pagina o, addirittura, quando sono già a metà.
Credo che dipenda dallo stato d'animo in cui ti trovi in quel momento, o qualcosa del genere.
Poi,magari,mi capita di nuovo fra le mani e lo leggo tutto d'un fiato, trovandolo bellissimo.
Tre esempi paradigmatici: Anna Karenina (Tolstoj), Una donna spezzata (De Beauvoir) e Il giovane Holden (Salinger).

Inviato: 2004/1/26 21:55
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: soldi
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/26 15:43
Da Sicilia/Lombardia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1001
Livello : 28; EXP : 1
HP : 0 / 675
MP : 333 / 30863
Offline
provo a fare un conto approssimativo...ponendo il caso che uno scrittore per vivere debba guadagnare 2000 euro, possiamo dire che:
- deve vendere 2000 copie dei suoi libri al mese;
- 24000 copie l'anno (magari 26.000);
- un milione di copie in 40 anni di carriera.
UN MILIONE DI COPIE SOLO PER AVERE UNO "STIPENDIO" POCO SUPERIORE A QUELLO DI UN IMPIEGATO STATALE!
Certo,magari lo scrittore può guadagnare dei soldi partecipando a manifestazioni (o organizzandole) o ricevendo premi o scrivendo su delle riviste...MA QUANTI HANNO QUESTA POSSIBILITA'?
(...e i calciatori sono milionari...)


Inviato: 2004/1/26 16:46
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


musa?
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/26 15:43
Da Sicilia/Lombardia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1001
Livello : 28; EXP : 1
HP : 0 / 675
MP : 333 / 30863
Offline
non penso che serva una musa o qualcosa del genere per scrivere...voglio dire, ci sono tante cose da raccontare del mondo!Io credo che uno scrittore possa trarre ispirazione da migliaia di persone diverse, di situazioni diverse...legarsi a qualcosa di preciso ritengo che sia un limite che non permetta ad uno scrittore di migliorare molto...

Inviato: 2004/1/26 16:30
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


libro non finito
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/26 15:43
Da Sicilia/Lombardia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1001
Livello : 28; EXP : 1
HP : 0 / 675
MP : 333 / 30863
Offline
E' capitato spessissimo anche a me, Annie!Credo che dipenda dallo stato d'animo in cui ti trovi in quel momento, o qualcosa del genere.
Mi capita di frequente di iniziare un libro e di metterlo via dopo qualche pagina o, addirittura, quando sono già a metà. Poi,magari,mi capita di nuovo fra le mani e lo leggo tutto d'un fiato, trovandolo bellissimo.
Tre esempi paradigmatici: Anna Karenina (Tolstoj), Una donna spezzata (De Beauvoir) e Il giovane Holden (Salinger).

Inviato: 2004/1/26 16:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
« 1 ... 88 89 90 (91)




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti17671
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 47 utente(i) online (29 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 47

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 17
Ieri: 13
Totale: 5524
Ultimi: JYNMelba43

Utenti Online:
Ospiti : 47
Membri : 0
Totale: 47
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it