logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



   Tutti i post (Shelly)


« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 129 »


Re: chiedo un consiglio a chi scrive poesie
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
In bicicletta? Moi?
Naaaa...
Io utilizzo solo bighe alate con cavalli binachi e neri e aitanti auriga che girano qua e là ad ogni mio gesto, mentre sorseggio ambrosia spilucchiando uva.


Inviato: 2008/1/27 12:48
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: chiedo un consiglio a chi scrive poesie
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
Ciao nanino,
sono contenta che abbiamo trovato il modo di capirci, senza scagliare saette al vetriolo...
Ieri sera, rileggendo la discussione, mi sono resa conto che alcune cose che ho scritto non erano abbastanze chiare e quindi ho voluto ribadire meglio il mio pensiero.

Sono aggressiva, nel bene e nel male.
Quando ho letto di lasciar perdere i libri, non ci ho visto più tanto.
Ma voglio che tu sappia (questo l'ho pensato prima di leggere la tua risposta sopra) che rispetto molto chi tira fuori la propria sensibilità, come mi sembra faccia tu.
Per me leggere, come vivere, è proprio questo.
Conoscere è proprio questo.

In bocca al lupo,
Shelly.

Inviato: 2008/1/27 12:41
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: chiedo un consiglio a chi scrive poesie
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
Arzy, sono felicissima di ritrovarti anche io!!!
Spero che la tua strada sia stata costellata di grandi soddisfazioni in questo periodo di lontananza.

Detto questo, devo però dissentire su alcune cose che hai scritto.
Non ritengo che la lettura imbrigli la mente di nessuno (sulla religione non metto bocca perchè dovremo aprire una discussione diversa e più faticosa, forse).
Semmai proprio il contrario.
Leggere e scrivere in maniera acritica, quello sì che occlude la mente.
Nessuno dice che leggere mette dei freni o indirizza il nostro modo di sentire.
Questo significherebbe non sentire.
Come dicevo anche nell'altra discussione, la poesia nasce da moti interiori, generati e animati dalla propria sensibilità.
Chi scrive perchè deve fare sfoggio delle parole che conosce o per scimmiottare altri, è, a mio avviso, una persona che si vuole autocompiacere e basta.
Oltrettutto, chi l'ha detto che nei libri esiste il conosciuto e chi può stabilire cosa sia lo sconosciuto?
Se qualcuno lo sapesse, da quel momento non sarebbe più sconosciuto o magari qualcuno potrebbe averlo conosciuto prima ma non esserne noi consapevoli.
Non penso che la poesia debba necessariamente portare alla conoscenza, anche perchè considero essa stessa un processo inesauribile.
In un libro, possiamo trovare l'espressione di un sentimento, della fantasia, delle idee altrui, che sono da sempre fattori di conoscenza e non di conosciuto, almeno dall' iperuranio di Platone.
A me non interessa scoprire un mondo nuovo, perchè ritengo che ogni individuo porti in sè la propria autenticità e la propria novità.
Mi ricongiungo con la lettura.
In un momento non particolarmente felice della mia vita, mi sono imbattuta tra i versi della poesia di Quasimodo, di cui riporto un verso sotto l'avatar.
In quell'istante, in cui non ero pressata da esigenze scolastiche ma leggevo per cercare me e solo me, ho letto quel "trafitto".
E quella singola, unica, solitaria parola ha acceso qualcosa dentro, nel panorama di tutta la poesia, che seppur breve, è stata per me un universo.
E se il poeta avesse scritto "colpito"? oppure "stordito" o "trapassato"?
No.
Non penso sarebbe stato lo stesso, almeno per me.
A questo servere leggere.
Per carpire al meglio tutto quel mondo di sfumature che stanno fuori e dentro di noi e che la nostra sensibilità coglie.
Considero le parole una grande opportunità di crescita. Non sono il sentimento, ma sono ciò che può dar la forma giusta al nostro sentimento.
Ritengo che la conoscenza risieda nel fatto stesso di aspirare a qualcosa e di inseguirla, cercando di avvicinarsi il più possibile a ciò che ci rappresenta.
Leggere è un'avventura.
E'un'avventura per tanti motivi.
Un libro emoziona oppure annoia, possiamo immedismarci o arrabbiarci, ma in ogni caso avremo sempre la possibilità di trovarci di fronte al confronto con loro: le parole.
Non c'è ragione di pensare che scrivere e leggere siano due realtà che si escludono.
L'opportunità di procedere nel nostro cammino te la offre un libro cosiccome una passeggiata tra la gente o le miriadi di esperienze che si fanno fuori dall'uscio di casa (e certe volte anche in casa).
Ad una ragazza che chiede cosa fare per scrivere, io consiglierò sempre di leggere, e ciò non equivale a dire di mettere un freno alla propria personalità nè tantomeno di allinearsi al pensiero altrui.
Ci vuole umiltà.
Tutto qui. Non arrendersi, ma un pò di confronto.

Shelly

Inviato: 2008/1/27 3:07
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: chiedo un consiglio a chi scrive poesie
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
Io brava?
Ma quando mai...
Non sono mai stata nè buona nè brava.
Tantomeno mi interessa esserlo.
Sparare?
A cosa? Riuscissi a vedere un bersaglio, almeno.
La poesia di Quasimodo che ho citato è la mia preferita.
Ha significato qualcosa per me.
Se poi si rivolta nella tomba vorrà dire che dormirà scomodo.

Bye.

Inviato: 2008/1/26 23:33
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: shout box
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
Ciao boss!!!
Non so se sono arrivati i miei pm a te e a Daniela, comunque vi saluto qua.
A volte ritorno peggio che mai...non ti preoccupare starò buona...


Inviato: 2008/1/26 2:36
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I 10 libri più brutti
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
Maledetta ansia da classifica...tutte le volte mi si fa il vuoto in testa...
Comunque, il libro più brutto che abbia mai letto in assoluto è "Va dove ti porta il cuore" della Tamaro, mentre il libro più recente che ho letto e che non ho ben digerito dalla noia è "Il coperchio del mare", di Banana Yoshimoto.
Ultimamente mi è capitato di leggere anche il libro di Melissa P. e devo dire che pensavo peggio anche se rimane carta che si poteva impiegare meglio.

Inviato: 2008/1/26 2:29
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Allende...non pensavo mai
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
Ti ringrazio.
Ogni volta che mi avvicino con la lettura alla storia del Cile, dell'Argentina etc...comincia a girarmi la testa dalla curiosità di approndire sempre più.
Un pò di tempo fa, sono rimasta sveglia fino a tarda notte per ascoltare le interviste di sopravvissuti e esiliati.
Mi rendo conto di avere ancora molte lacune in merito.

Inviato: 2008/1/26 2:21
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: cosa è cosa?
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
Ciao ran!!!
E piacere di incontrarti Prosopon. Devo dire che, in modo sicuramente più definito, hai espresso quello che anche io, con il mio essere caustica, ho tentato di dire.
Grazie.
Ran...questa frase non mi è nuova. La mia prof di italiano ce la ripeteva sempre.
Mentre postavo questa discussione, mi rimbalzava in mente e come al solito non sono riuscita a decidere tra le due alternative.
Meglio fare acrobazie tra le due, no?
Un abbraccio,
Shelly.

Inviato: 2008/1/26 2:16
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


American gangster
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
Visto ieri.
Tranne Denzel e Russel (magari fossero miei amici...), nulla di interessante.
Lo avete visto?
Sono davvero curiosa di sapere cosa pensate a riguardo, solitamente mi ci vuole una settimana prima di farmi un'idea riguardo al film che ho visto, ma stavolta, vorrei sapere prima le vostre opinioni.

Bye

Inviato: 2008/1/25 18:49
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


cosa è cosa?
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38311
Offline
Alcuni recenti post di un membro del sito mi hanno spinto ad aprire questa discussione.
Molte volte, quando ci sentiamo coinvolti da quello che facciamo, in questo caso scrivere, pensiamo che basti il solo sentire per poter essere dei bravi autori (di poesie o racconti, è indifferente).
Magari pensiamo che il nostro solo sentimento possa bastare per essere eletti nell'olimpo delle opere letterarie o, più semplicemente, per vincere qualche concorso.

A questo punto, non consideriamo più utile approfondire le nostre conoscenze, affinare l'espressività e cercare di crescere. Ci cibiamo solamente di noi e di noi stessi, non più della realtà che ci circonda, con la quale escludiamo ogni comunicazione.

Che cosa significa che per scrivere basta solo vivere?

Personalmente, penso che esistano due casi:
-quello in cui si scrive solo per dare sfogo ad una situazione momentanea, alla voglia di esprimere un sentimento
-oppure, il caso in cui si voglia scrivere per creare qualcosa di valido.

L'aggettivo "valido" viene da me utilizzato in questo senso: qualcosa che rimanga fedele al mio sentimento ma che raggiunga forme di esattezza e autenticità, in grado di coinvolgere chi legge, a diversi livelli.

C'è chi scrive per sè, giusto. Allora lascia tutto nel cassetto.
C'è chi scrive per scrivere. Quel qualcuno non trascura la sua preparazione per paura di soffocare la propria vena poetica, perchè per scrivere occorre una prospettiva, un sentimento e la conoscenza.
Nessuno può essere così superbo da pensare di non aver bisogno di conoscere e di preparsi, se il suo intento è di comporre affinchè qualcuno diverso da sè possa leggere.
Nessuno può avere la presunzione che la poesia sia solo sentire, perchè la poesia è qualcosa di più.

Bisogna definire quale sia l'obbiettivo del nostro sentire: se è partecipare ad un concorso, allora ci si deve avvicinare a quel qualcosa in più, che non è solo sentire, ma è arte.

Se ogni poesia, che è frutto del sentire, fosse anche arte, allora niente sarebbe arte.

Inviato: 2008/1/25 18:14
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 129 »




Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti2546211
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 43 utente(i) online (29 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 43

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 25
Ieri: 63
Totale: 5873
Ultimi: MakaylaSun

Utenti Online:
Ospiti : 43
Membri : 0
Totale: 43
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it