Indice Autori
A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Edgar Allan Poe

Storia di Gordon Pym

Mi chiamo Arthur Gordon Pym. Mio padre era un rispettabile commerciante in generi marittimi di Nantucket, città dove io sono nato. Il mio nonno materno era un noto avvocato, cui la fortuna arrise in tutto e che aveva trafficato con molto successo comprando e vendendo titoli della Edgarton New Bank, come allora si chiamava. Con questo mezzo e altri ancora era riuscito a metter da parte una discreta sostanza. Credo che mi fosse affezionato più che a chiunque altro, tanto che alla sua morte ero convinto che avrei ereditato il grosso del suo patrimonio. Non appena ebbi compiuto i sei anni mi mandò a scuola dal signor Ricketts, un vecchio insegnante mutilato d'un braccio e di modi assai stravaganti (non vi è nessuno o quasi che sia stato a New Bedford che non lo conosca). Rimasi in quel collegio sino all'età di sedici anni, passando quindi all'accademia del signor E. Ronald che si trovava in cima alla collina. Qui divenni Intimo amico del figlio del signor Barnard, un capitano di mare, il quale navigava di solito alle dipendenze della Lloyd Vredenburgh (anche Barnard era assai noto a New Bedford e sono certo che pure ad Edgarton avesse molte conoscenze).

Edgar Allan Poe - Storia di Gordon Pym -BUR, trad. Maria Gallone