Indice Autori
A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Kahlil Gibran

La tempesta

Yusif El Fakhri aveva trent'anni quando si ritirò dalla società per andare a vivere in un eremo che si trovava nei pressi della Valle Kedeesha,nel Libano settentrionale. La gente dei villaggi vicini udì svariate storie riguardo a Yusif; alcuni raccontavano che la sua famiglia era nobile e ricca, e che egli amava una donna che l'aveva tradito, e proprio questo l'aveva indotto a condurre una vita solitaria, mentre altri dicevano che era un poeta e aveva abbandonato la città rumorosa per ritirarsi in quel luogo, dove avrebbe potuto annotare i suoi pensieri e comporre quel che l'ispirazione gli dettava; e molti erano sicuri che fosse un mistico che si beava del mondo spirituale, anche se la maggior parte della gente sosteneva che si trattasse di un pazzo.

Kahlil Gibran - La tempesta - Newton & Compton, trad. Giampiero Cara

La voce del maestro

E accadde che un giorno il Discepolo vide il Maestro passeggiare, in silenzio su e giù nel giardino, e segni di profondo dolore si mostravano sul suo pallido volto. Il Discepolo salutò il Maestro nel nome di Allah, e gli domandò quale fosse la causa di quel suo dolente aspetto. Il Maestro fece un cenno, insieme al gruppo dei fedeli, e invitò il Discepolo a sedersi sulla roccia presso la peschiera. E il Discepolo così fece, ansioso di ascoltare il racconto del Maestro.

Kahlil Gibran - La Voce del Maestro - Newton & Compton, trad. Tommaso Pisanti