Indice Autori
A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Stephen Crane

Il segno rosso del coraggio

Il freddo lasciò la terra con riluttanza e le nebbie che si alzavano svelarono un esercito disteso sulle colline, a riposo. Mentre il paesaggio cambiava dallo scuro al verde l'esercito si svegliò e prese a fremere con eccitazione al diffondersi di notizie. Posò gli occhi sulle strade che, da lunghi canali di fango liquido divenivano vere e proprie vie. Un fiume, color ambra nell'ombra delle rive, gorgogliava ai piedi dell'esercito e di notte, quando il corso d'acqua diveniva d'un nero triste, si riusciva a vedere, dall'altro lato, il rosso luccichio, come di occhi, dei fuochi da bivacco nemici accesi sui bassi cigli di colline lontane.

Stephen Crane - Il segno rosso del coraggio - Newton & Compton, trad. Giorgio Mariani