Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni (Milano, 7 marzo 1785 – Milano, 22 maggio 1873) è stato uno scrittore e poeta italiano.
È considerato uno dei maggiori romanzieri italiani di tutti i tempi, principalmente per il suo romanzo I promessi sposi, la sua opera più conosciuta e ancora oggi un caposaldo della letteratura italiana.

Il nonno materno di Alessandro Manzoni, Cesare Bonesana marchese di Beccaria, era un autore ben conosciuto (scrisse il trattato Dei delitti e delle pene posto nell’indice dei libri proibiti), e anche la madre Giulia Beccaria (1762-1841) era una donna di grande cultura e sensibilità letteraria.

Il padre ufficiale di Manzoni - Don Pietro (1736-1807) - era membro di un'antica famiglia, mentre il suo vero padre potrebbe essere stato Giovanni Verri (fratello minore di Pietro e Alessandro Verri).

In seguito alla separazione dei genitori (la madre dal 1793 convive con il colto e ricco Carlo Imbonati, prima in Inghilterra, poi in Francia, a Parigi), Alessandro Manzoni dal 1791 al 1801 viene educato in collegi religiosi.
Dal 1801 al 1805 vive con l'anziano don Pietro, dedicando buona parte del suo tempo alle ragazze e al gioco d'azzardo, ma anche frequentando l'ambiente illuministico dell'aristocrazia e dell'alta borghesia milanese.

Nel 1811 Manzoni, già anticlericale per reazione all'educazione ricevuta ed indifferente più che agnostico o ateo riguardo al problema religioso, si riavvicina alla Chiesa. Nel 1808, a Milano, lo scrittore aveva sposato la calvinista Henriette Blondel (1791-1833), figlia di un banchiere ginevrino; il matrimonio si rivelò felice, coronato dalla nascita di 10 figli.

La riscoperta della fede fu per Manzoni la conseguenza logica e diretta del dissolversi, nei primi anni dell'800, del mito della ragione, concepita come perennemente valida e certa fonte di giudizio, donde la necessità di individuare un nuovo sicuro fondamento della moralità.
Per non abbandonarsi alla disperazione bisognava trovare un fine ultraterreno. Nel Manzoni, quindi, l'irrequietezza esistenziale si compone nella fede fervente conciliandola con la fermezza intellettuale.

La perdita della moglie nel 1833 fu seguita da quella di molti dei suoi figli, tra cui la primogenita Giulia, già moglie di Massimo D'Azeglio, e della madre.
Il 2 gennaio 1837 sposò la seconda moglie, Teresa Borri (11 Novembre 1799 - 23 Agosto 1861 ), vedova del conte Decio Stampa, alla quale pure sopravvisse.
La morte del figlio maggiore, Pier Luigi, il 28 aprile 1873, fu il colpo finale che accelerò la fine di Manzoni, il quale, dopo aver battuto la testa su di uno scalino all'uscita dalla chiesa di San Fedele di Milano, morì dopo pochi istanti per una grave lesione al cranio nel 22 maggio, a Milano.

Scrittore molto fecondo e versatile, Alessandro Manzoni iniziò negli anni giovanili con composizioni di ispirazione neoclassica. La conversione religiosa determinò una grande svolta anche nella sua attività letteraria. Tra il 1812 e il 1822 compose gli Inni Sacri, cinque composizioni poetiche dedicate alle maggiori festività della Chiesa Cattolica: La Resurrezione, Il nome di Maria, Il Natale, La Passione, La Pentecoste.
Nel 1821 scrisse le cosiddette "Odi civili": Marzo 1821, dedicata alle insurrezioni anti-austriache di quell'anno, e Il Cinque Maggio, composta di getto all'annuncio della morte di Napoleone Bonaparte.
Tra il 1816 e il 1822 scrisse inoltre due tragedie, Il Conte di Carmagnola (1816) e Adelchi (1822).
L'opera più completa e matura di Manzoni è però il romanzo I Promessi Sposi, scritto in una prima versione (con il titolo Fermo e Lucia) tra il 1821 e il 1823. La versione definitiva fu pubblicata a dispense tra 1840 e il 1842.

 

Notizie tratte da Wikipedia - Testo disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo



DOWNLOAD

Adelchi


51


62

Cinque Maggio (Il)


2


4

conte di Carmagnola (Il)


53


64

Del romanzo storico e, in genere, dei componimenti misti di storia e d'invenzione


56


58

Fermo e Lucia


496


516

promessi sposi (I)


494

 

Storia della colonna infame


83